Utente
Buonasera
Sono di nuovo a richiedere il vostro aiuto per il mio stomaco.

Ho fatto una gastroscopia ad ottobre 2019 con la seguente diagnosi: incontinenza cardinale gastrite antriale e duodenite bulbare.
Il mio medico curante non gli ha dato tanta importanza mi ha prescritto prima omeprazolo e poi non ottenendo risultati lansoprazolo da 30 mg da dividere metà al mattino metà al pomeriggio (quello che scioglie in bocca).
Ho cominciato a stare meglio a dicembre.
Ora è di nuovo un mesetto che ho disturbi gastrointestinali, sono intollerante al glutine e seguo una dieta abbastanza rigida anche se ogni tanto sgarro come penso chiunque.
Il mio medico mi ha detto che sono sintomi normali visto anche il caldo che fa in questi giorni.
Ma in aggiunta in questo periodo ho anche forte nausea e giramenti di testa.
Puo essere tutto collegato alle mie problematiche?
non dovrebbero essere primavera ed autunno i periodi più brutti.

Uso debrum da ottobre 2019 per la sindrome del colon irritabile potrebbe essere quello la causa di tali disturbi (gonfiore e dolore addominale) in aggiunta al dolore e bruciore gastrico ho fitte al centro dello sterno.

Grazie in anticipo per il consulto.
Sono più che altro i giramenti di testa che mi preoccupano.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se è intollerante al glutine vuol dire che è celiaco e pertanto la dieta agluteica deve essere assoluta e non è possibile una dieta abbastanza rigida. Le consiglio pertanto consultare lo specialista affinché i suoi disturbi siano correttamente inquadrati con gli approfondimenti indispensabili.
Dr. Roberto Rossi