Utente
Colon irritabile.

Maschio, caucasico, 46 anni, soffro di colon irritabile da circa 4 anni, principalmente con meteorismo nella parte bassa dell’intestino.
Nel mio caso l’eventuale esposizione dell’addome al freddo, anche se leggera ed anche se fa obiettivamente caldo, è la situazione con maggiore impatto nello scatenare gli episodi di dolore e flatulenza.

Circa 3 anni prima dell’insorgenza del problema avevo ricominciato a fumare, dopo 12 anni di stop, ed ero passato quasi subito alla sigaretta elettronica.

Nello stesso periodo la mia alimentazione era notevolmente scaduta: fondamentalmente costituita da cibi da microonde, self-service e fast-food, con un notevole consumo di cola zero.

Dall’insorgere del problema ho gradualmente recuperato una dieta normale, eliminando da subito i fast-food, i cibi precotti ed i soft drink, 3 anni fa ho smesso completamente di fumare, e da circa un anno ho eliminato completamente i self service (per motivi di lavoro, a pranzo, era la soluzione più semplice).

La situazione è notevolmente migliorata, soprattutto nell’ultimo anno, ma il problema non è mai completamente scomparso: è sufficiente una leggerissima esposizione dell’addome al freddo per scatenare dolore e flatulenza.

Suggerimenti?
Diagnosi differenziali?

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
D' accordo su una alimentazione più regolare, ma il fatto che una bibita gassata provochi gonfiore nel colon è una " falsa notizia ", perché l' anidride carbonica in essa contenuta viene assorbita molto prima e non arriva al colon. Se il problema principale è il meteorismo, esistono diversi preparati non farmacologici per ridurlo o eliminarlo, soprattutto quelli a base di buone dosi di simeticone. Chieda al farmacista.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Professore,

La ringrazio per la risposta.

Ritiene che possa essere utile escludere patologie più gravi?

Grazie, cordiali saluti

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Penso di sì. Tuttavia le ricordo che lei sta entrando in quella fascia di età in cui noi consigliamo a tutti di eseguire - almeno una volta nella vita - una colonscopia. Non perché sospettiamo qualcosa, ma a scopo preventivo.
Prof. alberto tittobello