Qual è la preparazione per l'esecuzione del breath test per l'intolleranza al lattosio?

Buonasera,
per una sospetta intolleranza al lattosio devo eseguire il relativo breath test.

Nelle indicazioni dell'ospedale c'è scritto che è necessario sospendere l'assunzione degli IPP nelle due settimane precedenti l'esame.
Io li sto già assumendo, per di più il gastroenterologo che mi ha visitato ne ha prescritto l'assunzione per un altro mese.

Nelle indicazioni del laboratorio privato presso cui mi sono rivolta, invece, non è prevista la sospensione degli inibitori.

Qual è il metodo corretto?
Dipende soltanto dalla strumentazione utilizzata, considerando anche che nei due centri è anche diversa la durata del test (dalle 4 alle 6 ore nel primo, 3 ore nel secondo)?

Tra le altre indicazioni, poi, in entrambi i centri è richiesta la sospensione di "fermenti lattici".
Rientra anche lo yogurt?
Ancora, di "latte e derivati" il giorno precedente l'esame. Io assumo Eutirox, che contiene lattosio monoidrato. Non devo assumerlo?

Infine, vorrei chiedere un'ultima informazione: dato che i fastidi che ho riferito al gastroenterologo (meteorismo e dolori addominali) li avverto anche dopo l'assunzione di frutta, verdura, dolci e perfino integratori, sarebbero indicati anche altri esami?
Preciso che devo fare anche le analisi del sangue per accertare un'eventuale intolleranza al glutine.
Questa domanda mi è sorta perché lo specialista sostiene che solo le intolleranze al glutine e al lattosio causano problemi all'intestino.

Grazie.
[#1]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 4,6k 139 94
Non c'è bisogno di sospendere i farmaci che ha citato per l'esecuzione del breath test al lattosio. La sospensione di IPP riguarda un altro breath test.
È necessario non assumere fermenti lattici prima del test perché alcuni batteri possono interferire, consigliabile anche non assumere yogurt nel giorno del test.
Il lattsoio contenuto come eccipiente dei farmaci (Eutirox) è ininfluente, quindi non dovrà essere sospesa la terapia.
È utile il rilievo degli anticorpi antitransglutaminasi (celiachia) in una sintomatologia di questo tipo. Per altre indagini attenderei il risultato di queste già programmate.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
immaginavo, infatti, che le indicazioni sulla sospensione degli IPP fossero quelle di un altro test (ho già eseguito quello per la ricerca dell'helicobacter pylori), ma all'ospedale mi hanno dato un foglio in cui ci sono le stesse prescrizioni.
La ringrazio nuovamente.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa