Utente 773XXX
Buon giorno. Conosco una persona che ha il sindrome di Kartagener. Non segue nessuna terapia se non con gli antibiotici al bisogno, in quanto spesso soffre di raffredore. Io vorrei avere informazioni al riguardo delle possibilità che oggi ci sono per migliorare la vita di un paziente che soffre di questo sindrome. Ho sentito parlare delle mascherine, e anche del intervento chirurgico, ma non so esattamente di cosa si tratta. Oltre ai frequenti raffredori, il disturbo è una forte tosse con catarro, specialmente la notte e la mattina. Vorrei anche sapere se l' infertilità è accertata, se non lo fosse quante probabilità ci sono che lei sia infertile? In quanto è una malattia genetica, quante probabilità esistono che questa sia trasmessa ai figli, nel caso in cui il partner è sano? Le disfunzioni erettile possono dipendere da questo? Oltre al centro di Pisa, esiste un' altro dove potersi reccare?
Grazie mille per l' attenzione e per le delucidazioni che spero mi darete.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile Signorina,
la sindrome di Kartagener è una malattia ereditaria dovuta all’alterazione della struttura e della funzione delle ciglia vibratili degli epiteli delle vie respiratorie e della motilità della coda degli spermatozoi.
La sindrome è definita dall’associazione di bronchiectasie, sinusite cronica, infertilità e situs inversus.
E' molto rara .
la terapia si basa su:
-ginnastica respiratoria
-fisioterapia
-inalazione di sostanze umidificatrici ;
-uso di antinfiammatori, antibiotici

ulteriori informazioni può trovarle su
www.kartagener.it
che è il sito dell'associazione e della Onlus italiana


LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333