Utente 432XXX
Salve
sono nuovo in questo sito e vorrei esporre i miei problemi che mi affliggono da 1 mese ormai.
preciso che sono un tipo che soffro di ansia e panico.
Tutto è iniziato una mattina, svegliandomi avverti di avere uno strano senso di nausea, avevo l'istinto di vomitare ma non vomitavo, preciso che la sera prima mi trovavo in ristorante e avevo avuto un attacco di panico, durante la mattinata mi recai alla guardia medica dove mi dissero che era soltanto un fattore ansioso e mi diedero da prendere xanax gocce da 0,75, 5goccce il mattino e 5 la sera, e in caso di bisogno assumere una tavor oro da 1mg;
e cosi feci, inizialmente sembrava che stesse andando tutto bene, quel senso di nausea era scomparso, ma dopo solo 4 giorni circa era comparso nuovamente, nausea, inappetenza, nodo alla gola, sbandamenti con la testa e soprattutto ho continue eruttazioni gia appena mi sveglio il mattino, aprendo gli occhi ho nausea e eruttazione; solo a sentire l'odore del cibo mi sale una gran nausea, ormai sono cosi da 1 mese, ho alti e bassi, brevi momenti dove sto benissimo ma poi compaiono nuovamente questi sintomi..
preciso a dire che sono fissato di avere un tumore..e ho una gran paura che questi sintomi siano legati a questo..
inoltre ho eseguito tutte le analisi del sangue nel mese di Marzo, con valori tutti nella norma..
spero che potrete darmi una risposta..
fiducioso.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,

benvenuto sul sito Medicitalia.it!

Per prima cosa credo tu abbia postato la tua richiesta in un'area che non ha nulla a che vedere con la problematica che descrivi...
In ogni caso, provo a risponderti.

Intanto se tu sei una persona ansiosa, è probabile che la nausea che hai provato quella mattina al risveglio (evento senz'altro fastidioso e sgradevole) non sia stato correttamente codificato, ma associato solo ad una sensazione spiacevole e amplificata, come un qualcosa che può metterti in pericolo.
Ad aggravare la situazione, il malessere a cena.
Uno dei problemi delle persone ansiose è l'alessitimia, cioè la difficoltà a collegare le emozioni che sente allo stato mentale. E questo permette che il disagio venga percepito a livello corporeo, ma non tradotto in termini mentali.
Tra l'altro, i sintomi di un disturbo ansioso possono essere non solo la tachicardia o la sudorazione eccessiva, dolori alle gambe, tremori, ecc... ma anche senso di sbandamento, depersonalizzazione e derealizzazione.
Non so se sia stato diagnosticato dal medico come attacco di panico, che ha caratteristiche ben precise.
In ogni caso, se nonostante le terapie impostate dal medico, la problematica persiste, è il caso di sentire direttamente uno psicologo psicoterapeuta.
Esistono psicoterapie attive e focalizzate che permettono di risolvere problematiche del genere in tempi brevi, soprattutto alla tua età.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 432XXX

La ringrazio della sua risposta.
Cordiali saluti.