Utente 125XXX
BUONGIORNO MIA MAMMA 78 ANNI DA CIRCA UN ANNO ALTERNA MOMENTI DI DIFFICOLTà DIGESTIVA A GIORNI IN CUI NON HA PROBLEMI COL CIBO.
SOFFRE INOLTRE DA SEMPRE DI STITICHEZZA ED HA ABUSATO IN PASSATO DI PURGANTI.
è RISULTATA UN FORMAZIONE BENIGNA PSEUDOCISTICA AL PANCREAS DOPO UN INDAGINE ECO PIù TAC E RISONANZA MAGNETICA ESEGUITE PERò SENZA MEZZO DI CONTRASTO(SOGGETTO ALLERGICO SOPRATUTTO ALLO IODIO.)
HA PRESO PER CIRCA 15 GIORNI UNA PASTIGLIA LA SERA DI URSUBIL 300 PER I CALCOLI TROVATI E QUALCOSA PER LA GASTRITE.
PREMETTO CHE DI COLICHE NON NE HA MAI FATTE, MA A VOLTE E SOPRATUTTO INGERENDO CIBI LIQUIDI (UNA VOLTA ANCHE CON UN BICCHIERE DI ACQUA) LAMENTA BLOCCO DIGESTIVO CON DIFFICOLTà AD ERUTTARE E FORMAZIONE DI ARIA NELL'INTESTINO, SINTOMI CHE SI PRESENTANO SOPRATUTTO LA SERA E QUANDO ACCADE CIO', DURANTE LA NOTTE HA NOTATO CHE AUMENTA L'URINAZIONE COSTRINGENDOLA AD ALZARSI DIVERSE VOLTE.
I SINTOMI MIGLIORANO DURANTE IL RIPOSO.
QUALI POSSONO ESSERE LE IPOTESI DI TALI SINTOMI?
ESAMI DEL SANGUE, ANCHE MARCATORI TUMORALI NON HANNO DATO ESITO.
VI CHIEDO CORTESEMENTE UN PARERE, NON CERTO UNA DIAGNOSI E UN CONSIGLIO SU COME ORIENTARCI PER TROVARE UNA SOLUZIONE E IN CHE MODO APPROFONDIRE LE INDAGINI PRIMA DI FARE ALTRI ESAMI INVASIVI COME LA COLONSCOPIA O LA GASTROSCOPIA.
INOLTRE QUESTI MICROCALCOLI POSSONO DARE QUESTI SINTOMI E POSSONO ESSERE LA CAUSA DI TUTTO?
GRAZIE

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Premesso che per nessun motivo si può prescindere da una valutazione diretta di un medico nel momento che si prescrive una terapia quanto riportato potrebbe essere semplicemente dovuto a manifestazioni spastiche dell'apparato gastroenterico. Chieda al suo medico se può assumere dopo cena una compressa di Lexil, farmaco che abbina l'effetto centrale del Bromazepam con quello periferico anticolinergico della Propantelina, e valutiamone gli effetti. Cordiali saluti.
Mauro Granata