Utente 253XXX
Buogiorno Dottore le scrivo in merito a mia mamma che ha 80 anni,una donna fisicamente sana ed assume soltanti la mattina 1 cp di Miocardis al mattino,a pranzo mezza cp di Simvastatina ed una di Folina la sera 1 Cardioaspirina.A metà mattina 1 flaconcino di Delecit.Purtroppo riferisce un malessere a livello mentale e una delle diverse valutazioni mediche è questa:decadimento cognitivo lieve,paziente vigile lucida ,collaborante,mnesica.Stazione eretta ben mantenuta,non modificata dalla chiusura degli occhi.Deambulazione possibile sulle punte,sui talloni e in tandem.Nervi cranici indenni.Non decifit nelle prove contro resistenza.Non slivellamenti in posizione di Mingazzini I e II.Sensibilità tattile,dolorifica e pallestesica nella norma.Dagli esami ematici vi è un aumento dell'omocisteina ed una riduzione della vit.B 12. Il disturbo vertiginoso è inquadrabile come canalolitiasi.Risiltati analisi del 17/02/2012 vitamina B12 valore 212 ed omocisteina valore 20.0.Dopo assunzione Folina e Delecit valori migliorati in data 18/04/2012 Omocisteina 9.0 e vitamina B12 valore 227.In data 05/06/2012 visitata da un'altra neurologa che gli ha prescritto Zarelis 37,5 una cp al mattino.Ma immediata reazione allergica cutanea.Sospesa. In passato ogni volta che ha assunto farmaci antidepressivi ha riscontrato SEMPRE al mattino nausea vomitop e convulsioni.In aggiunta come figlia le riferisco una convivenza matrimoniale non serena causata da caratteri non compatibili,in quanto mia mamma si lamenta di non comprensione e considerazione da parte di mio padre....infatti quando esce dal suo ambiente è molto più serena!!!!La tranquilllità in questi casa penso sia momlt importante!!!!!Aspetto una sua risposta e consiglio, sperando in un suo miglioramento in quanto è una donna piena di vitalità e si merita di poter ancora divertirsi andando a ballare a tombola al centro anziani ecc.......cosa che adesso la mente un pò a disagio il contatto con gli altri. Ringraziandola la saluto

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gent. Sig.ra non ha specificato quale "malessere mentale" riferisce la mamma .

Di fronte al decadimento cognitivo dell'anziano bisogna prima effettuare degli accertamenti :

valutare funzionalità tiroidea , epatica, renale, vit. b12, ac. folico , emocromo ,ecc. ecc.

Una volta escluse le cause reversibili si può valutare il migliore trattamento.

Di fronte alla carenza di vit. b12 è consigliabile sempre somministrare vit. b12 fino a colmare il deficit , prima di iniziare terapia con ac. folico .

occorre inoltre cercare di inquadrare il decadimento cognitivo ( di natura vascolare o degenerativa) per stabilire la migliore strategia di trattamento .

Cordiali saluti
Dr. Salvatore Bartolotta

[#2] dopo  
Utente 253XXX

La ringrazio tantissimo per la sua attenzione,riguardo alle analisi di cui mi parla,cioè tiroide,funzione epatica,renale,emocromo ecc...sono tutte nella norma.La vitamina B12 la sta assumendo ed i valori sono normali,lo stesso per la folina.Il problema,come riferisce lei,è di stabilire se è di natura vascolare o degenerativa.Chiedo a lei,quali sono gli esami specifici per stabilire questo?in modo da proporgli una cura più mirata.Riguardo al malessere mentale,si tratta di poca concentrazione, sbalzi di umore,amnesie,poco equilibrio....ed anche un pò di depressione,pianto facile.!Ma ho notato che nei momenti in cui è più allegra e quindi più tranquilla ricorda tutto con più facilità.Come esami,ultimamente ha fatto un elettroencefalogramma,eco alla carotide (prende la cardioaspirina) .Come ultima cosa volevo un consiglio su un antidepressivo che abbia degli effetti collaterali limitati rispetto al Levopraid,Citalopram,Zarelis.....che gli hanno tutti causato dei disturbi.Magari qualcosa di omeopatico. fitoterapico...non so!!!!!!!!La vorrei tanto poter esternare tutta la gran voglia di vivere che ha,nonostante i suoi 80 anni!!!Di nuovo tanti ringraziamenti,spero di essere stata abbastanza chiara,per qualunqua cosa sono pronta a risponderle.A presto

[#3] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Se i valori sono normali può sospendere l'assunzione di vit. b12 e folina .

Stabilire se un decadimento cognitivo è di ( probabile) natura vascolare o degenerativa è compito del centro UVA della sua città o di uno specialista di sua fiducia .

La depressione nell'anziano è causa di decadimento cognitivo e se trattata può contribuire a risolvere il problema.


la prescrizione di un farmaco anti depressivo non può prescindere da una valutazione globale del paziente e deve necessariamente passare attraverso una visita specialistica , l 'ademetionina potrebbe essere indicata ma sempre su valutazione specialistica.

I farmaci da Lei citati sopratutto il citalopram e i suoi derivati sono di solito tollerati benissimo dagli anziani e la nausea si risolve entro i primi 15 giorni di trattamento.
Il consiglio che posso darle è di iniziare con dosaggi bassissimi e aumentarli in maniera molto graduale fino al raggiungimento dell'effetto terapeutico


Dr. Salvatore Bartolotta

[#4] dopo  
Utente 253XXX

Gentilissimo dottore mi è stato molto utile nel fornirmi alcune indicazioni..prima fra tutte l'eventuale assunzione dell'Ademetionina.Documentandomi ho letto che negli Stati Uniti viene considerato farmaco da banco,quindi potrebbe essere una valida alternativa ai farmaci già utilizzati in passato,visto che a mia mamma, le posso garantire,davano veramente tantissima nausea e convulsioni.Comunque se poi ce ne sarà bisogno riproverà di nuovo,come dice lei,a bassissimi dosaggi.I Centri UVA li ho trovati e sentirò lo specialista se nelle sue ricerche ha già valutato il discorso del vascolare o degenerativo.Mia mamma nell'ascoltare le sue gentili risposte è più positiva e la ringrazia tanto anche lei;in seguito le daremo notizie sicuramente migliori.Ringraziandola la saluto.

[#5] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Nonostante negli stati uniti sia considerato prodotto da banco le sconsiglio terapie " autogestite".

Dr. Salvatore Bartolotta

[#6] dopo  
Utente 253XXX

Mi scuso di nuovo per disturbarla,ma ho parlato con la specialista di mia mamma e dato che lo Zarelis le aveva fatto allergia mi ha detto di darle il Cipralex gocce i primi 4 giorni 3 gocce,altri 4 giorni 5 gocce,dopodichè passare a 10 gocce sempre.Spero mi abbia consigliato bene;riguardo all'Ademetionina mi ha detto che rispetto ai farmaci è acqua fresca!!!!!!!purtroppo non mi ha dato modo di spiegarle che mia mamma,adesso che è qua a casa mia e quindi in vacanza......sole mare e girate è molto, ma molto più serena e vigile.Mi ha riferito proprio stamani che era felice perchè non aveva più quei pensieri brutti in testa di non aver la forza di andare avanti e non aver voglia di vivere!!!!E tutto ciò mi fa molto pensare nel farle assumere antidepressivi, essendo io consapevole che il vero problema è la vicinanza di mio padre!!!!persona molto chiusa,taciturna,egoista,e non disponibile nell'aiutarla moralmente (caratteri totalmente opposti).Cosa mi consiglia Dottore....queste gocce hanno molti effetti collaterali???o è il caso che senta altri medici riguardo all'Ademiotatina,che magari nel suo caso può anche essere sufficente?tanti ringraziamenti per lua disponibilità.