Utente 144XXX
grazie per il prezioso servizio.

mia zia ultraottantenne ha avuto un ictus con lesione frontoparietale dx, subentrata epliessia.
c'era di fondo una problema cardiaco e periodicamente doveva fare cardioversioni, magari puo' essere stato una causa.

Prima dell'evento era abbastanza lucida e attiva; ora è subentrata demenza e non dorme la notte. Sta facedo moderatemente fisioterapia assistita.

Consapevole dei limiti della consulenza a distanza vorrei cortesemente sapere se condividete la terapia che riporto di seguito.
Keppra,Dintoina, Rivotril,Zoloft,
Cardioaspirina, Ccardicor, Eparina, Moduretic.

accettero' ogni Vostro prezioso suggerimento, anche di tipo comportamentale.

grazie davvero
nicola



[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Nicola,

senza un'accurata visita neurologica non è possibile dare un giudizio clinico e terapeutico.
Inoltre sarebbe anche opportuno visionare la TC per verificare l'estensione della lesione, l'entità del danno e la possibile concomitanza di altre situazioni patologiche cerebrali (ischemie pregresse, atrofia, ecc.).
Dalla terapia citata si evince che le crisi epilettiche dovrebbero essere importanti se la zia assume tre antiepilettici contemporaneamente (keppra, dintoina, rivotril).
Le consiglio di fare seguire la zia da un neurologo qualora non sia ancora seguita.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro