Utente 360XXX
Gentile Dottore,
Mio padre ha avuto circa 3 anni e 9 mesi un'emorragia cerebrale e come può immaginare ha attualmente degli esiti di tipo neurologico(ridotta capacita' di camminare da solo e maggiore affaticabilità mentale).
Assume diversi farmaci:
IPERTENSIONE (cardura 2mgx2cp- condiren 1cp)
PROTEZIONE GASTRICA (limpidex 20mg 2cp)
OSTEOPOROSI (adronat 70 1cp/sett- vit D 3gg/giorno)
NEUROLOGICI (sinemet 100/25 4cp- sirdalud 2mg 1 c - mantadan 100 1 cp - keppra 500 2cp- nicetile 500 4cp- zoloft 150mg die)
INTEGRATORI (folina 1cp- tiobec 400 2 cp).

Da circa 2 anno mio padre ha alcuni valori delle analisi fuori norma. Tenga presente che comunque mio padre rispetta un regime dietetico controllato e finalizzato anche al contenimento dei parametri fuori norma.
Le riporto nel seguito L'ANDAMENTO dei valori ed il periodo di riferimento. Aggiungo che mio padre ha inoltre una tiroidite di Haschimoto diagnosticata da circa un anno (VES COST FUORI NORMA).

COLESTEROLO TOTALE SEMPRE NELLA NORMA (09/2008 - 189)
COLESTEROLO LDL SEMPRE NELLA NORMA (09/2008 - 118)

COLESTEROLO HDL:37(12/2006)-44(4/2007)-27(9/2007)-30(10/2007)-32(2/2008)-26(7/2008)-29(9/2008)

TRIGLICERIDI: 139(12/2006)-181(4/2007)-316(9/2007)-218(10/2007)-211(2/2008)-259(7/2008)-267(9/2008)

Alla luce di quanto sopra:
come è possibile un tale andamento dei valori nonostante la dieta, come si potrebbe intervenire e che tipo di ulteriori indagini fare?

Potrebbe essere dovuto a qualche farmaco in uso??
In particolare fino a Gennaio 2007 mio padre assumeva il NOOTROPIL (4 fiale al giorno) e non assumeva il Nicetile ed il Tiobec (da gennaio 2008); mentre fino a quanto è stato posibile assumeva il Mepral 20 invece del Limpidex 30 (da circa un anno).

In attesa, colgo l'occasione per ringraziarla.
Cordiali Saluti
LS

[#1] dopo  
Dr. Mario Costanzo

24% attività
0% attualità
0% socialità
ORTONA (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
GENTILE LETTORE

SUO PADRE SECONDO LE MODERNE LINEE GUIDA E NONOSTANTE I NORMALI VALORI DELLA COLESTEROLEMIA DOVREBBE UGUALMENTE ASSUMERE UN FARMACO CHE CONTROLLI SIA LA COLESTEROLEMIA CHE I TRIGLICERIDI, OSSIA FARE UNA PREVENZIONE SECONDARIA SEMPRE IN ASSOCIAZIONE ALLA DIETA. A TALE SCOPO POTREBBE USARE GLI OMEGA TRE( ESKIM, SEACOR, ESAPENT, FACCIA FARE INOLTRE UN CONTROLLO DELLA FUNZIONALITA' TIROIDEA.
DR. MARIO COSTANZO
Dr. mario costanzo

[#2] dopo  
Utente 360XXX

Gentile Dottore,
innanzitutto La ringrazio.
In merito ai farmaci, il medico di base gli ha prescritto Eskim (1 capsula a pranzo ed 1 a cena).
Per quanto riguarda la tiroide i valori sono sempre nella norma tranne che per gli anticoripi antiTpo che sono sempre elevatissimi (utlime 5/6 analisi).
Una cosa che prima non ho detto è che mio padre soffre di stitichezza (probabilmente anche a causa dei farmaci (Levodopa, amantadina, etc..). Nell'utlimo periodo (12/16 mesi) risuciva ad evacuare solo dopo microclisma (1 a settimana). Tale situazione però gli ha causato la comparsa per circa 5 giorni di un singhiozzo incoercibile, che è andato via solo dopo Rx diretta addome che mostrava una discreta dilatazione del colon per la presenza di tanta quantità di aria, e quindi solo dopo breve trattamento con Selg (2 bustine al giorno).
aggiungo che subito dopo il trattamento con Selg e quindi dopo essersi in qualche maniera "ripulito" SEMBRAVA MOLTO PIù SVEGLIO,in un certo senso come se i farmaci che dovrebbero aiutarlo ad essere più reattivo funzionassero meglio del solito.
Adesso però non sappiamo se continuare con i micro clismi oppure usare con costanza qualcosa che lo aiuti ad evacuare con più regolarità (forse ciò lo aiuterebbe anche dal punto di vista neurologico).
CHE NE PENSA?????

Di nuovo Grazie
Cordiali Saluti
ls

[#3] dopo  
Dr. Mario Costanzo

24% attività
0% attualità
0% socialità
ORTONA (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
GENTILE LETTORE
UN USO FREQUENTE DI CLISMI CONDUCE AD UNA FORMA DI PIGRIZIA DEL COLON PER CUI SCONSIGLIO UN USO ROUTINARIO DEI CLISMI MENTRE MODIFICHEREI LA DIETA CON UN AUMENTO DELLA INTRODUZIONE DI LIQUIDI FRUTTA E VERDURA.
Dr. mario costanzo