Utente 755XXX
Chiedo gentilmente spiegazione,anche sintetica,per questi esami radiografici eseguiti da mio padre,paziente di 71 anni dializzato dal 1998 e consigli per eventuali terapie o altro.

Referto "cranio(3pr) e mano(2pr) dx e sx":
Quadro Rx di osteodistrofia renale delle mani nel cui contesto sono inquadrabili,verosimile artropatia microcristallina e/o riassorbimento cortico-periostale,sia una irregolare riduzione della rima articolare (bilaterale e simmetrica) carpo-metacarpale del I raggio e metacarpo-falangea del II raggio,sia alcune piccole lesioni erosive bilaterali (soprattutto scafoide destro ed apofisi stiloide ulnare sinistra).
Non apprezzabili significativi rilievi patologici a carico della volta cranica.

Referto "spalla dx e sx":
Svariate bilaterali aree lacunari della struttura ossea dell'omero,sopratutto cefaliche,ma anche claveari di destra,per quanto associate a generalizzata osteopenia,sembrano esulare da quelle osteoporotico/demorfiche per assumere valore patologico osteolitico.
Tale dubbio rilievo RX andra' pertanto in èrima istanza rivalutato nelcontesto clinico-anamnestico e successivamente ed eventualmente verificatoin sede TC emergendone,su base clinica,l'indicazione.
Inizialissimi entesofiti sono bilateralmente riconoscibili all'estremita' laterale dell'acromion ed in corrispondenza del trochite omerale sinistro.

saluti
Francesco

[#1]  
Dr. Andrea Casullo

24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2005
Il referto che Lei riporta sta ad indicare che le lesioni riscontrate a carico delle mani e del cranio sono da imputare alla sua patologia di base, quindi da causa renale.

I reperti riscontrati alle spalle vanno meglio inquadrati, magari iniziando con una valutazione del quadro ematologico.
In ogni caso, mi sembra corretto e doveroso un inquadramento clinico gestito dal suo medico di medicina generale.