Utente 470XXX
Gent.mi dottori, innanzitutto mi scuso se non è la sezione giusto a cui rivolgere il mio consulto magari pregherei di indicarmi quella opportuna.
Ecco a Voi il mio problema, mia zia 93 anni, affetta da anemia mediterranea, soffre di insufficienza renale (un rene si è atrofizzato e l'altro funziona poco), segue una dieta aproteica, potassio alto(per il quale fa la terapia), l'ipertensione arteriosa, da un po' di tempo si lamenta poiché avverte lei le definisce delle scosse che partono fa sotto i piedi, risalgono verso la spalla per poi terminare in testa, durano poco, ma vorrei capire di cosa potrebbe trattarsi e magari cosa fare per poterla aiutare.
Vi ringrazio e vi prego di potermi aiutare

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Aisa

20% attività
20% attualità
0% socialità
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
L'assenza di molteplici dati anamnestici -il disturbo è esclusivamente soggettivo o c'è una obiettività rilevabile ad una osservazione esterna? qual'è l'andamento nel tempo,inteso come durata o frequenza? è correlabile con qualche fattore individuabile,come determinate posizioni o movimenti? è risultato sensibile,anche parzialmente,ad eventuali interventi farmacologici?- e clinici -qual'è lo stato cognitivo ed affettivo-comportamentale della paziente? qual'è la terapia attuale? qual è il livello di autonomia funzionale?- consente solo di consigliare una valutazione specialistica che,in rapporto all'età della paziente ed alla sua importante comorbilità,,deve essere naturalmente geriatrica
Dr. Giovanni Aisa