Disturbo del sonno irregolare e demenza

Partecipa al sondaggio
Gentilissimi Dottori
vorrei avere qualche informazione per un problema riguardante mia nonna, 85 anni, con una demenza.
Premettendo che mangia verso le 19.30 e viene coricata verso le 21.30-22, come terapia è stata consigliata a sera ( e seguita tutt'oggi ) quietiapina 25 mg ( che prende anche a ora di pranzo ) + melatonina. Prendeva tempo fa anche tavor ma abbiamo visto che le faceva l'effetto paradosso ed è stato levato.
A volte dorme fino alle 7, altre volte fino alle 5 o fino alle 6. Altre volte è successo che si svegliasse durante la notte magari due o tre volte ( non deambula ma si limita a chiamare ripetutamente la mamma, e può andare avanti anche per un'ora ) ma è successo anche - circa 2 volte al mese abbiamo verificato che capita - che dormisse molto male durante tutta la notte o non dormisse affatto. Premetto che di base c'è un fattore ansioso o fattori ambientali che possono influire negativamente ( bisogna stare attenti persino a quello che passa in tv perchè se vede o sente qualcosa che la turba poi si riflette negativamente la notte ) .
Di pomeriggio, anche perchè sennò l'assistente che si prende cura di lei non può riposare e anche lei ovviamente ne risente e ha comunque sacrosanto diritto a riposarsi, mia nonna viene messa a letto per circa 2 orette, orientativamente dalle 14 alle 16 e poi viene alzata. Fa merenda ( Yogurt o budino ) si guarda la televisione.
Purtroppo questo sonno non regolare si riflette negativamente anche sull'assistente ( anche se, per la maggior parte delle notti 7 ore di sonno nonna se le fa tranne i casi estremi di cui sopra ) ; Quando era ricoverata in ospedale le veniva somministrato serenase ( perchè, potete immaginare non trovandosi nel suo ambiente è stato traumatico ) ma con molta riluttanza e giustamente la geriatra che la segue ha detto che non si può esagerare con questi farmaci particolare in quanto si è più esposti a morte improvvisa, cosa che ovviamente non vogliamo assolutamente che accada.
Oltre alla melatonina, esistono altre sostanze naturali almeno ( ne parleremo ovviamente col medico ) che possono aiutare a ridurre questi risvegli o a prolungare il sonno ?
Grazie
[#1]
Dr. Patrizio Schinco Geriatra, Psicoterapeuta, Medico internista, Chirurgo d'urgenza, Farmacologo, Medico legale 22
Premesso che una persona con queste caratteristiche quando dorme 5 o 6 ore per notte soddisfa il suo bisogno di sonno, potrebbe essere indicato aumentare la quetiapina a 1e1/2 o 2 CP.

Dr. Patrizio Schinco - Geriatra