Utente
Buonasera.
sono alla 21a sett di seconda gravidanza (la prima finita a 13+1 per una interruzione volontaria a seguito di cromosopatia della bambina,poi scoperto che aveva una delezione del cromosoma 18)
fatto amnio e risulta tutto ok.
a seguito di alcuni dolori tipo quelli del ciclo mi reco in ospedale e dopo la visita mi dicono che dall'eco esterna si riscontrava una zona di utero contratta e collo dell'utero chiuso, ma dall'eco TV si notava una dilatazione del collo dell'utero di 15mm nella parte superiore, dove poggia il sacco con il bambino se non ho capito male.quindi su 40mm di lunghezza del collo dell'utero a me ne rimangono 25mm.
mi hanno ordinanto il riposo assoluto (letto e divano), 3 giorni di punture di prontogest e poi 3 giorni di ovuli prometrium 3 volte al giorno.
merc prox, ad una settimana dalla diagnosi, nuovo controllo.
che mi devo aspettare? posso sperare di portare avanti questa gravidanza anche rimanendo costantemente a letto?

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ritengo probabile un prosieguo tranquillo della gestazione.
Faccia le terapie consigliate e stia a riposo.
Vedrà che tutto si sitemerà nel migliore dei modi.
Faccia tenere sempre sotto controllo la misura longitudinale del collo uterino per via ecografica (eco vaginale) ad ogni ecografia che praticherà per il regolare monitoraggio della sua gravidanza.

AUGURI.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Volevo aggiornarla su eco Tv fatta a una settimana di distanza dalla precedente diagnosi, e dopo le terapie a base di progesterone e riposo assoluto.
ora il collo dell'utero misura 33mm e quell'apertura di cui le parlavo non è quasi più visibile, se non appena accennata.
mi è stato detto di continuare solo con gli ovuli di Prometrium 200 due volte al giorno e continuare il riposo.
crede che dovrò passare a letto i restanti mesi?
secondo lei il riposo deve essere sempre assoluto? io mi alzo solo per andare in bagno.
la ringrazio anticipatamente.

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il riposo è fondamentale nel Suo caso.
La misura della cervicometria longitudinale impronta il tutto ad un moderato ma concreto ottimismo.
Mi sembra che la situazione, finora, stia procedendo nel migliore dei modi.

AUGURI.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Dottore buongiorno, desidero informarla...oggi entro nella 23a sett. e alla visita di controllo, ormai fatta a scadenza settimanale dalla diagnosi, il mio collo dell'utero risulta essere tornato di 39 mm e non si nota più alcuna apertura.
ammetto che ancora non ho capito le cause che hanno portato a questo problema, comunque
mi è stato detto di proseguire con gli ovuli di prometrium 200 e di riprendere piano piano la mia vita normale abbandonando il letto.
mi chiedo se ricomincio a camminare o semplicemente a stare in posizione verticale o seduta, senza fare alcuno sforzo ovviamente, il problema si potrebbe ripresentare o una volta risolto il pericolo è passato?
grazie per la sua disponibilità

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
il collo dell'utero non è affatto come il mitico "Tiramolla" (personaggio dei fumetti dei miei tempi che poteva allungarsi o rimpicciolirsi a piacimento)!!!
Credo sia necessario un chiarimento con i Colleghi che l'hanno in cura; francamente rivolgrei l'invito anche a loro, per fare un pò di chiarezza nelle loro teste....
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Grazie della risata che mi ha regalato....!
sperando di non avere un "tiramolla" al posto del collo dell'utero,a questo punto lei come mi consiglierebbe a livello di vita quotidiana?
Ha ragione..ho una confusione in testa enorme...ma mi difendo con il dire che sono laureata in ben altra materia rispetto alla medicina!!!! mi aiuti lei...

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Tutto sta, come sempre, nella giustezza della diagnosi!!
Se il collo uterino ha una cervicometria longitudinale normale (superiore ai 25 mm) e non presenta dilatazione con fenomeni di "funneling" (protrusione della borsa amniocoriale all'interno del collo stesso), allora il suo stile di vita quotidiano non dovrà assolutamente cambiare.
In caso contrario saranno indicate terapie farmacologiche adeguate, riposo e controlli seriati della condizione cervicale.
Importante è evitare le infezioni cervico-vaginali, al primo posto fra le condizioni "a rischio" per il cedimento del collo uterino.
Esegua spesso (ogni 3 - 4 settimane) un tampone cervicale e vaginale (quello cervicale lo dovrà eseguire il Ginecologo curante); solo così potrà evitare nei limiti del possibile che il collo uterino Le possa giocare qualche brutto scherzo.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli