Utente 546XXX
salve..mi chiamo federica moro e ho 20 anni...vi scrivo per un " problema " che mi sta tormentando..
vorrei consultare il medico o cmq un ginecologo pero ho paura di cio che potrebbero riscontrarmi ma nn vado anche xche per via del lavoro che faccio,nn ho mai tempo per assentarmi...
appena ho visto il vostro sito mi sono detta: ecco cio che cercavo..
vi espongo il mio problema nella speranza che possiate aiutarmi voi una volta per tutte...
anticipo che è per me molto complicato e difficile oltre che vergognoso parlare del mio problema..
ne ho parlato gia in farmacia tempo fa ma nn hanno saputo aiutarmi proprio...
allora poco tempo fa piu o meno verso il periodo di novembre ho provato delle sensazioni strane..provo una specie di vibrazione,come uno sfiorare all'esterno dell'inizio della vagina nn proprio dentro quindi nel clitoride..
è un leggero fruscio un fastidio come quando strusci il jeans alle mutande,quella specie di fastidio..giuro che nn riesco a spiegarmi è davvero difficile..sono delle piccole e leggere vibrazioni all'esterno che quel periodo hanno perdurato per 2 3 settimane dopo di che sono passati...adesso sono gia 2 giorni che si sono ripresentati..nn è un dolore,nn ho perdite,ne prurito ne tanto meno dolori interni...ho provato di tutto...creme rilassanti,docce continue,taglio dei peli della vagina ho provato a essere rilassata in piedi seduta..ho provato di tutto..mia mamma che ha 50 anni e ne sà piu di me mi ha detto che è una mia cose psicosomatica io sento qualcosa..nn me lo invento..
per spiegarmi meglio..è come quando ci si addormenta una parte del colpo dopo comincia a formicolarci..a me nn succede cosi..a me si ferma all'addormentamento..nn è che si addormenta pero il fastidio è simile molto simile solo piu leggero e delicato di una vibrazione e di un addormentamento..nn è assolutamento nemmeno solletico..
ho pensato di tutto,ho un tumore????
ho qualche malattia?ho tanta paura aiutatemi...
è qualche infezione interna che mi provoca questo???
io nn chiedo tanto,vi prego ho bisogno d'aiuto...rispondetemi per favore...grazie...nell'attesa di una vostra cortese risposta porgo cordiali saluti...Federica

[#1] dopo  
cara signora
ho scelto di risponderle pur sapendo di non poterle dare nessuna risposta esaustiva.
lei dovrà comunque andare da un ginecologo prima di tutto ad escludere qualsiasi patologia importante e poi per affrontare questo problema.
le ricordo che il clitoride e la vulva sono estremamente sensibili avendo un'innervazione superficiale e complessa;il clitoride è un organo erettile anche se primitivo e rudimentale.
qualunque componente infiammatoria può ulteriormente creare un piccolo stimolo irritativo che ne aumenta la sensibilità
sicuramente non ha un tumore.una malattia neppure in quanto patologia poichè i sintomi son ben altri.
stia tranquilla.non abbia paura e trovi il tempo per affidarsi ad uno specialista
cordiali saluti
roberto piccoli