Utente
Salve,
sono una ragazza di 26 anni. Da qualche giorno, premento il seno ed i capezzoli, ho notato la fuoriuscita di liquido sieroso lattescente da entrambi i capezzoli, in piccole quantità, poche gocce.
Ho avuto le prime mestruazioni all'età di 12 anni e non sono mai state regolari. La prima visita dal ginecologo ha con ecografia constatato una policistosi ovarica e con la palpazione del seno una mastopatia fibrocistica. Due anni fa circa, a seguito di un'ulteriore visita ginecologica di controllo, mi è stata diagnosticata una cisti ovarica (risultato esame anatomopatologico: teratoma trifillico maturo). Ho subito un intervento di rimozione della cisti e contemporaneo drilling dell'ovaia controlaterale.
Vi informo che ho familiarità per patologie tiroidee. Mia madre ha un nodulo tireotossico e mio zio il gozzo. Sempre mia madre inoltre ha subito un intervento chirurgico per mioma uterino, e le è stato diagnosticato un nodulo benigno al seno.
Per tali ragioni pensavo di eseguire esami ematologici, tra i quali TSH, T3, T4 e prolattinemia.
Quali sono i vostri consigli?

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La secrezioni bilaterali, pluriorifiziali e PROVOCATE, alla Sua età
non hanno alcun significato patologico e trattandosi di una esagerazione di un processo fisiologico non sono meritevoli nè di un approfondimento diagnostico , nè tantomeno di alcun trattamento.
Cordiali saluti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la sua risposta ed i suoi chiarimenti.
Il suo consulto mi ha fatto notare però, che avevo dimenticato di inserire nella mia richiesta, che la secrezione non è pluriorifiziale, in quanto questa, al livello del capezzolo, fuoriesce sempre dallo stesso punto, dallo stesso orifizio. Posso comunque star tranquilla, nonostante questo particolare?
La ringrazio ancora.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ho capito !
Lei scrive "Da qualche giorno, premento il seno ed i capezzoli, ho notato la fuoriuscita di liquido sieroso lattescente da entrambi i capezzoli, in piccole quantità, poche gocce"

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente
Cercherò di spiegarmi meglio.
Dalla prima visita ginecologica, quando il mio ginecologo mi ha diagnosticato una policistosi ovarica ed una mastopatia fibrocistica, informandomi, sono venuta a conoscenza che la policistosi può determinare secrezioni lattescenti dai capezzoli.
Non ho però mai riscontrato alcuna secrezione per diversi anni. Solo qualche mese fa ho notato per la prima volta, un "puntino" bianco sul capezzolo sinistro e premendo è venuta fuori una sostanza di consistenza lipidica in piccolissime quantità (una capocchia di spillo, talvolta anche meno). Questo accadeva in entrambi i capezzoli, non tutti i giorni e comunque non necessariamente contemporaneamente in entrambi, ed in ogni modo solo esercitando una spremitura dei capezzoli. Per questa ragione e per un po' di preoccupazione, assieme all'autoesame del seno, che ho sempre eseguito con regolarità, ho di tanto in tanto osservato più attentamente i capezzoli per osservare se questo tendeva a ripetersi. Accadeva, forse una volta a settimana, anche meno, poi qualche giorno fa invece, ho notato che premendo la consistenza della secrezione era cambiata. Inizialmente era liquida, di tipo sieroso, abbastanza trasparente, tendente al bianco, come il latte, ma molto meno densa, nei giorni successivi invece la secrezione era meno liquida, meno trasparente, più densa, più bianca, molto più simile al latte. Ho notato inoltre, che la secrezione fuoriusciva sempre dallo stesso orifizio del capezzolo e questo accadeva esercitando pressione sulla ghiandola mammaria e più precisamente nella regione vicino all'areola mammaria, premendo tra le dita il tessuto mammario e quindi le piccole cisti che si percepiscono alla palpazione. La secrezione anche in questo caso, si è presentata prima a sinistra e dopo qualche giorno anche alla mammella controlaterale, con la stessa evoluzione e modalità.
Lei mi ha risposto dicendo, che alla mia età e per secrezioni di piccole quantità, da entrambi i seni e pluriorifiziali, non si tratta di nulla di preoccupante. Questo mi ha però fatto ricordare che nella mia prima richiesta di consulto avevo dimenticato di riportare che la secrezione non è pluriorifiziale, in quanto l'orifizio da cui si osserva la secrezione è sempre lo stesso e cioè la porzione laterale media sinistra del capezzolo sinistro.
Ho poi letto che tale segno può essere dovuto anche ad un ipotiroidismo, per tale ragione ho riportato la familiarità per patologie tiroidee.
A cosa possono essere dovute tali secrezioni? Sono inutili indagini ematologiche quali TSH, T3, T4 e dosaggio prolattina?
Ancora grazie dottore e spero di essere stata più chiara.

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005