Utente 366XXX
Buongiorno dottori,
il 14 febbraio dopo 1 mese passato a letto per distacco trofoblasto di 4 cm, ridotto poi a 3 mm, ho avuto una forte emoragia e, arrivata in ospedale la dottoressa ha riscontrato che il sacco era completamente rotto e ormai già sceso ma il battito cardiaco era presente.
Tralasciando il fatto che non sono medico quindi chiedo un parere vostro su questa vicenda, ma a sensazione ho pensato che ciò non sia avvenuto per cause naturali ma a una disattenzione da parte di qualcuno che ha fatto sì che l'infezione raggiungesse il sacco con conseguente rottura. Ovviamente non sono qui per dar colpe perché anche questo può succedere, non sono sicuramente onnipotenti e se doveva accadere sarebbe comunque successo. Sono qui per chiedervi quale procedura obbligatoria debba osservare l'ospedale dopo l'aborto, nel senso se ci sono delle prassi da effettuare Obbligatoriamente anche dopo il raschiamento In quanto ancora non ho ben capito che esami devono essere effettuati dall'ospedale per legge. Vi ringrazio

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mi scusi...a il sacco, prima della rottura, era prolassato in vagina o no ? Non si comprende bene dal suo racconto.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
le racconto tutta la storia dall'inizio.
11+5 durante il bi test noto perdite anomale con forti odori ma il medico non gli ha prestato attenzione
12+6 prima emoragia, corro in ps dove c'era il medico che mi seguiva, tramite eco nota un distacco di circa 4 cm, ma non mi dice che area interessa, mi da due compresse di progeffik e mi dice che non mi può ricoverare perché non c'è posto ma di tenerci in contatto e di fare controlli ravvicinati.
14+4 seconda emoragia, ps e mi dicono che il bimbo sta bene, alla terapia già in corso aggiungono buscopan ma non fa effetto e sul referto indicano distacco del trofoblasto e mi dicono che è solo assestamento di non preoccuparmi.
14+5 un'altra emoragia dove non mi reco in ps ma chiamo il mio medico che mi dice che tanto se è qualcosa di brutto mi accorgo da sola.
15+1 controllo dal medico, eco ok distacco quasi del tutto rimarginato, dico di avere contrazioni soprattutto la sera e che non passano nemmeno col buscopan, mi risponde pensa prima a far rimarginare il distacco poi hai tempo per pensare al resto.
15+2 mi sveglio alle 5 con sensazione di bagnato, vado in bagno e sono in emoragia molto forte, mi reco in ps dove la dottoressa mi dice solo che il bimbo non ha liquido e torna al PC parlando con le ostetriche e sento che dice aborto in corso, il sacco è già sceso in vagina.
Mi portano il sala parto e verso le 8.30 arriva un altro medico che mi dice che mi attaccano l'antibiotico e il liquido per vedere se si riforma qualcosa, riferisco quello che ho sentito dal medico che mi ha visitato, aborto in corso sacco completamente rotto e già sceso in vagina e lui mi dice solo di non preoccuparmi.
Mi portano in reparto e verso le 10.30 mi fanno un'altra eco dove riscontrano che il bimbo non ha più battito e che inducono con le candelette per poi effettuare il raschiamento.
Dalle 6 che sono arrivata in ospedale sono restata fino alle ore 19.30 in emoragia.
Il giorno seguente mi dimettono, mi dicono che sono anemica, e mi dicono di aspettare 20 giorni per il referto istologico.
Ho chiamato più e più volte nell'arco di tempo l'ospedale dove mi dicono che il referto non è ancora pronto, ieri ormai esausta da tutto mi reco in ospedale dove dicono che loro gli esami non li fanno nel 90% dei casi.
Quello che le voglio chiedere è c'è qualcosa che obbliga l'ospedale a dover effettuare questo esame perché a quanto ho capito per legge ogni tessuto asportato o abortivo va analizzato.
Ho espulso io embrione e placenta poi ho effettuato il raschiamento con 14 mm di materiale.
grazie mille

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La Sua storia si presta a molte ipotesi fisiopatologiche. Elencarle non farebbe altro che incrementare la confusione che, immagino, regni già sovrana.
Per questo, quando avrà il referto dell'esame istologico, potrebbe postarmi quello ed i referti relativi ai vari pronto soccorso che ha effettuato in questa gravidanza, con gli esami ematochimici che ha praticato.
nel frattempo, consiglio immediatamente di rivolgersi ad un esperto di poliabortività in quanto sarebbero da eseguire determinati esami sul plasma entro un mese dall'evento abortivo.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
l'ospedale non mi ha fatto l'esame istologico e ormai è passato più di un mese dall'evento in quando la mia attuale ginecologa mi voleva vedere con i referti in mano. Non capisco sinceramente il motivo perché l'ospedale non ha voluto effettuare questo esame.
Tutto quello che le posso dare nel frattempo è i referti dei pronto soccorso.
Ho richiesto la cartella clinica ma dubito ci sia qualcosa che possa chiarire la situazione.
grazie mille

[#5] dopo  
Utente 366XXX

Le elenco tutto quello che ho effettuato nel corso della gravidanza. Premetto che parto come donna con diabete Lada e con un emoglobina al concepimento di 4.9
13/12/2014
Glucosio 77
Fruttosamina 252
Ast 12
Alt 13
Ggt 10
Colesterolo totale 133
Trigliceridi 70
Colesterolo Hdl 39
URINE
Glucosio assente
ph 5
chetoni assenti
proteine assenti
birilubina assente
sangue assente
urobilinogeno 0.2
nitriti assenti
peso specifico 1.022
leucociti 500
colore giallo paglierino
aspetto torbido
Esame microscopico del sedimento:
leucociti 20-40 mal conservati
batteri presenti
Creatinina siero 0.52
Creatinina urina 73.2
Creatinina clerance 136.9
Microalbuminuria 6
EMOCROMO + FORMULA
Wbc 7.62
Rbc 4.33
Hgb 13.2
Hct 40.1
Mcv 92.6
Mch 30.6
Mchc 33
Rdw 13.5
Hdw 2.25
Plt 169
Mpv 7.9
neutrofili 68.6
linfociti 23.3
monociti 4.4
eosinofili 2
basofili 0.5
Luc 5.23
neutrofili 5.23
linfociti 1.78
monociti 0.34
eosinofili 0.15
basofili 0.04
Luc 0.09

Ts 2.00

SETTORE SIEROLOGIA
Igg anti toxoplasma <6.50
Igm anti toxoplasma 0.04
assenza immunità

Igg anti rubella 106.00
igm anti rubella 0.25
presenza immunità

Igg anti citomegalovirus 0.10
igm anti citomegalovirus 0.18
assenza immunità

Rpr negativo
tppa negativo

Emoglobina glicata 35

HBsAG negativo
Hcv negativo
Hiv 1-2 negativo
gruppo sanguigno
Abo 0
Rh positivo

24/01/2015
creatinina 0.39
egfr >90

Glucosio 82
trigliceridi 93
colesterolo totale 178
colesterolo hdl 63

Esame urine
glucosio assente
ph 6
chetoni assenti
bilirubina assente
proteine assenti
sangue assente
Urobilinogeno 0.2
nitriti assenti
Peso 1.019
leucociti 75
colore giallo paglierino
aspetto limpido
leucociti rari

Esame colturale negativo
emoglobina glicata 32

10/02/2015
Aspartato aminotransferasi 10
alanina aminotransferasi 9
Gamma glutamil transpeptidasi 10
emoglobina glicata 5.1 32
glucosio 77

EMOCROMOCIMETRO
leucociti 9.7
eritrociti 4.08
emoglobina 12.9
ematrocitro 38.6
volume globulare medio 95
contenuto medio emoglobina 31.8
concentrazione media emoglobina 33.5
piastrine 165
rdw-cv 12.3
Mpv 9
Neutrofili% 80.4
neutrofili 7.8
linfociti% 13.9
linfociti 1.3
monociti% 4.3
monociti 0.4
eosinofili% 1.3
eosinofili 0.1
basofili% 0.1
basofili 0.0

Fruttosamina 246

Ab anti toxoplasma
Igg 3
igm 3

Ab anti citomegalovirus
Igg <5
igm <5


Ora elenco referti ps
02/12/2014
anamnesi
um 30/10/2014 diabete giovanile diagnosticato a maggio 2014. Assume metformina

4+ settimane
Es un tv: si visualizza piccola camera gestazionale in utero
Diagnosi:
Gravidanza iniziale in utero controllo prima gravidanza normale
diabete mellito condizione o complicazione antepartum
Prescrizioni: multifolico
nuovo consulto: consulto diabetologo per valutazione terapia
programmazione controllo ambulatorio patologie gravidanza.

08/12/2014
Grav. 5+settimane
riferisce primo pomeriggio perdite cefanee poi bruciore alla menzione e disturbi vaginali che non hanno permesso rapporto. Visita vaginite da candida si consiglia gynocanesten crema vaginale astensione rapporti
eco tv. Camera gestazionale in utero attualmente priva di echi embrionali
Diagnosi: vaginite vulvovaginite non specificate

29/01/2015
senza passare dal ps mi visita il ginecologo dopo aver avuto emoragia e mi dice distacco di 4 cm

09/02/2015
1 gravida alla 14+4 riferisce perdote ematiche (on precedenza 15 gg addietro riscontro di distacco in terapia con progeffik)
pz diabetica in terapia insulinica
allergica alla penicillina
visita: apparato utero annessiale nella norma. In atto scarse perdite scure
etv office: in utero feto Singolo. Bcf+ maf+ parametri biometrici corrispondenti a 14
si evidenzia piccola area di si stacco. Annessi nella norma. Non free fluid nel Douglas.
Si consiglia
monitoraggio gravidanza
continua terapia con progeffik
rivalutazione ecografia
diagnosi minaccia di aborto

14/02/2015
Diagnosi dimissione
aborto spontaneo completo 15 settimane
interventi chirurgici revisione cavità uterina
motivo del ricovero grave minaccia di aborto 15 settimane
accertamenti effettuati emogruppo o Rh pos. Hb al ricovero 13 alla dimissione 9.3
decorso. Dopo un'ora dal ricovero per grave monaccia di aborto al controllo ecografico si rileva assenza del battito cardiaco fetale. Si procede quindi ad induzione con prostaglandine cervicali. Espletamento dell'aborto. Revisione cavita uterina.
Condizione al momento dimissione. Buone condizioni generali.
terapia ferrograd 1 Cp x 30 gg


26/02/2015
In data 14.2 ha eseguito rcu per aborto interno 15 settimane. Pz con diabete mellito
Pap test marzo 2014 negativo
riferisce da circa 7 gg perdite giallastre. Sta assumendo terapia antibiotica (medico curante) Con bactrim senza alcun risultato
visita. Apparato utero annessiale nella norma. Es portio epiteliali. Scarse perdite.

Etv office. Utero avf omogeneo.
dl 77 mm DAP 30 mm di 50 mm re 3.4 mm ovaio sx 29×21 ovaio dx 26×23
non free fluid nel Douglas.

Si consiglia ginexid intimo
meclon ovuli 1 ovulo alla sera a sere alterne x 10 gg
meclon lavanderia 1 lavanda a sere alterne x 10 gg.

Questo è tutto quello che ho grazie per la sua gentilezza e cordialità.




[#6] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
A parte il diabete giovanile di cui è affetta, non mi sembra dalle analisi postate di rilevare alcunchè di interessante ai fini di una diagnosi.
Manca, in ogni referto relativo alle ecografie, il riscontro della SEDE DI INSERZIONE della placenta. Si limitano a scrivere Annessi nella norma, ma senza ulteriori specifiche. Di fronte a delle perdite ematiche in gravidanza oltre il terzo mese è una delle cose importanti da ricercare e da refertare nello specifico e non genericamente.
Ora, a parte la gestione della malattia diabetica, eventualmente con integratori in periodo pre-gravidico, è importante rivolgersi quanto prima, specie in assenza dell'esame istologico della placenta (stranissimo che non l'abbiano richiesto...io chiederei delucidazioni in merito), è importantissimo contattare un esperto in poliabortività per eseguire esami immediati
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#7] dopo  
Utente 366XXX

Grazie mille per la sua cortese risposta.
Ho provveduto a chiedere spiegazioni ma si sono limitati a dire noi non lo facciamo.
Non saprei davvero come agire sinceramente.
la ginecologa che mi segue attualmente mi vuole vedere il 16 aprile con la cartella clinica e mi ha detto che mi voleva far fare degli esami approfonditi ma non so di che esami stesse parlando.
cerco un esperto qui in zona Milano, se lei conoscesse qualcuno le Prego di darmi il nominativo perché ormai non mi fido più dei medici che lavorano qui in zona.
È molto strano come un medico distante chilometri riesca a farti tranquillizzare e quelli presenti nelle vicinanze riescano solo a creare confusione. Nulla togliere a loro ovviamente ma dopo l'esperienza avuta forse è meglio che non mi rechi più da loro e soprattutto in quel l'ospedale.
Grazie per la sua pazienza e per il cuore che ci mette nel suo mestiere, fossero tutti come lei sarebbe molto più semplice affrontare la situazione.
Grazie di nuovo

[#8] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non so che dire riguardo all'esame istologico della placenta. Davvero è molto strano...
Concordo sull'ipotesi di iniziare gli esami nel primo mese dall'episodio abortivo. Ne dovrà fare parecchi...si prepari.

Ringraziando delle belle parole, Le invio gli esami che io sono solito richiedere nei casi come il Suo:

Anticorpi anti: Nucleo – DNA – Fosfolipidi totali - Cardiolipina (ACA IgM ed IgG) – Endotelio – Muscolo liscio - Antigene microsomiale tiroideo – Tireoglobulina – ENA – Beta 2 Glicoproteina IgM ed IgG – Endomisio – Gliadina - Transglutaminasi
- Dosaggio frazioni C3 e C4 del complemento
- Dosaggio Immunoglobuline sieriche totali e frazionate
- Dosaggio glicemia, Insulinemia ed Hb Glicosilata a digiuno su prelievo singolo con calcolo HOMA – IR*
- Uricemia, GOT, GPT, LDH, Elettroliti, QPE, Emocromo completo, Es. Urine con valutazione del sedimento urinario, aPTT, PT, Fibrinogeno, AT III, D-Dimero
- Dosaggio degli Immunocomplessi circolanti
- Ricerca cellule LE - Ricerca del LAC (Lupus anticoagulant) e dei fenomeni LAC-correlati (KCT, RVVT) (se positivi, ripetere dopo 8 settimane)

- Tests per trombofilia congenita:
Omocisteinemia a digiuno
Dosaggio Proteina C attivata
Dosaggio Proteina S attivata
Valutazione della resistenza alla proteina C attivata
Ricerca mutazione Leiden del Fattore V
Ricerca della mutazione G20210A del fattore II
Ricerca mutazione dell’enzima MTHFR e delle sue varianti alleliche principali (C677T – A1298C)

- Tests per ipofibrinolisi congenita:
Polimorfismo PAI 1 (ricerca genotipo 4G/4G)
Polimorfismo ACE (ricerca genotipo ACE D/D)
Ricerca mutazioni fattore XIII
Ricerca mutazioni fattore XII
Ricerca mutazione Beta – Fibrinogeno
Ricerca Mutazione HPA – 1
Ricerca mutazione gene APOB ed APOE

- Dosaggio di Progesterone e PRL in 18° - 21° e 23° giorno del ciclo, contando dal primo giorno del flusso mestruale, associando Ecoflussimetria Doppler delle Arterie Uterine

- Tampone vaginale e cervicale per: germi comuni, Ureaplasma, Mycoplasma, Chlamydia

- Citologia endometriale (ricerca plasmacellule) su prelievo dedicato (per-isteroscopico o Vabra o Endocyte)

- Cariotipo della coppia su linfociti del sangue periferico con ricerca delle mutazioni per la fibrosi cistica

- Esame del liquido seminale del partner dopo adeguata preparazione – in caso di marcata teratospermia, eseguire un esame FISH (o TUNEL test) sul liquido seminale.

- Dosaggio fT3, fT4, TSH

- Isteroscopia con biopsia endometriale da valutare sia istologicamente sia funzionalmente con endometriocoltura e ricerca infiltrati linfoplasmacellulari in casi selezionati.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente 366XXX

Grazie mille dottore.
provvedo a farmeli prescrivere, almeno si potrà capire qualcosa in più.
Sinceramente è inutile che io ormai mi accanisca contro l'ospedale perché non ha eseguito l'istologico, mi metterei dentro a una situazione dove non si vede mai l'uscita e io sinceramente voglio guardare avanti.
La ringrazio ancora perché lei non è solo un medico che ama il proprio lavoro ma è anche molto umano, cosa che al giorno d'oggi è difficile da trovare.
Non appena avrò tutto pronto la aggiorno.
Le auguro una buona giornata

[#10] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Ringrazio per le belle parole. Fanno sempre un gran bene.
Le auguro di cuore di riuscire nella Sua ricerca.


Saluti affettuosi.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#11] dopo  
Utente 366XXX

Grazie a lei dottore.
Sono una dalla testa dura e difficilmente rinuncio, ho 23 anni e già un angioletto che anche se non c'è più fisicamente continuerà a restare sempre con noi.
Ho preso appuntamento col medico di base per le ricette, poi ho deciso che mi recherò al san raffaele per poter eseguire il tutto, anche se da casa dista più di mezz'ora.
Non appena avrò tutto la aggiorno.
Grazie di vero cuore.

[#12] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le auguro di risolvere il tutto nel migliore dei modi.
Il suo angioletto, da lassù, l'aiuterà di certo...
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#13] dopo  
Utente 366XXX

Ne sono certa&#9786;

[#14] dopo  
Utente 366XXX

Buonasera dottore, dopo 1 mese e mezzo si son decisi a darmi la cartella clinica.
quello che non capisco è che a me sembra ci siano delle mancanze, nel senso che sembra come se mancassero delle pagine ma non è questo il problema ora.
All'ingresso in ospedale su Toxo c'è scritto recettiva e non comprendo bene cosa significa.
Poi ho notato che dagli esami del sangue la proteina c reattiva risultava a 1.64.
siccome non ho ancora trovato un medico di cui riesca a fidarmi oltre a lei, potrebbe chiarirmi questi dubbi.
grazie mille e le auguro una buona giornata

[#15] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Toxo non recettiva, vuol dire che, semplicemente, è protetta per la Toxoplasmosi.
la proteina C reattiva è di solito incrementata in gravidanza.
Ciò non aggiunge molto alle ipotesi che si potrebbero fare sulle cause dell'aborto. Restano gli esami che Le ho indicato, da effettuare.

Saluti ed auguri per la Sua ricerca.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#16] dopo  
Utente 366XXX

Grazie di nuovo per tutto. Incrociamo le dita, la terrò aggiornata.
buona serata

[#17] dopo  
Utente 366XXX

Buonasera dottore, oggi mi sono recata in ps tramite consiglio del l'infermiera per delle perdite strane e per dolori alla pancia in quanto sono reduce dal raschiamento. Le riporto il referto.

Motivo: eseguito raschiamento in data 14 02 2015 successivamente due cicli regolari. U.M. 13 04 2015
eseguito gravidex sulle urine positivo

Anamnesi: recente aborto per eziologia non nota.
Eco tv: utero Avf, endometrio di aspetto secreto al cui interno non si visualizza chiaramente camera gestazionale, presumibilmente per epoca molto precoce. Ovaie regolare, a destra corpo luteo. Piccola falda di versamento nel Douglas.

Esami sangue
beta 66
azotemia 17
glucosio 162
potassio 3.8
calcio 9.6
Got Ast 15
Gpt alt 11
Lattato deidrogenasi 259
creatinfosfochinasi 207
creatinina 0.61

Le beta e la creatinfosfochinasi sono evidenziate perché i valori superano il limite.
Secondo lei cosa significa? È in corso una nuova gravidanza? l'utero da aspetto secreto è normale se si è instaurata una nuova gravidanza oppure no? Piccola falda di versamento nel Douglas cosa sta a significare? Premetto che ho eseguito i tamponi cervicali e vaginali di cui attendo gli esiti. Ora mi hanno detto di aspettare ad eseguire gli altri almeno una settimana che rifanno l'eco in ps per poi farmeli fare con codice M50.
grazie mille dottore

[#18] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le beta positive indicano una gravidanza in corso.
farà bene a ripeterle ogni 3 giorni per tre volte almeno ed effettuare una prima eco vaginale quando il valore arriverà almeno a 1000 mUI/ml.
Detto questo...una tiratina d'orecchie. Lei ha abortito a Febbraio una gravidanza a fine del 4° mese: avrebbe dovuto attendere un pò in più prima di iniziare una nuova gravidanza, con una idonea copertura anticoncezionale. Perchè non l'ha fatto?
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#19] dopo  
Utente 366XXX

sinceramente non mi avevano consigliato niente se non, aspetta il primo ciclo e poi riprova. Avendo sentito anche la ginecologa che mi segue ma in gravidanza non può per il diabete, anche lei mi aveva consigliato un ciclo due cicli prima di cercare. La tiratina d'orecchie l'accetto ben volentieri, però per lo "sbaglio" più bello che potessi fare. Quando è successo avevo pensato anche io di aspettare molto tempo prima di cercarne una nuova, è successo, sarà per una mia disattenzione, ma forse qualcuno ha capito molto più di me quello che realmente il cuore voleva. La paura c'è e forse più della prima volta, e questo non sta a significare che io in qualche modo sono andata a cercare un qualcosa che mi era stato tolto oppure per sostituire in qualche modo la prima gravidanza, lui c'è e ci sarà sempre nelle nostre vite qualsiasi cosa succeda.
Ripeterò le beta ogni 3 giorni, la dottoressa mi vuole rivedere venerdì prossimo perché di guardia in ps, ma poi mi affiderò in una nuova struttura, forse cambiare aria non mi farà pensare ogni volta a quello che è capitato.
Ho iniziato comunque quello che mi era stato prescritto la prima volta, multifolico sospensione di metformina e inizio di insulina.
La terrò aggiornata sull'evolversi della situazione, stavolta non posso far altro che salutarla con un sorriso e sperare che tutto si risolva nel migliore dei modi. Grazie di cuore

[#20] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Null'altro da aggiungere per una donna dal carattere così bello, forte e dolce nello stesso tempo....se non AUGURI vivissimi!!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#21] dopo  
Utente 366XXX

Grazie di cuore per le belle parole, se non operasse così distante da milano sarei corsa subito da un medico come lei, competente e umano, cosa che molti non hanno ma si limitano ad operare per lo stipendio mensile.
Stamattina ho effettuato le beta, il 7/05 erano a 66
oggi sono arrivate a 418,3.
Le ripeterò mercoledì o giovedì mattina per vedere l'evoluzione poi penso che smetterò altrimenti poi avrò una nuova fonte d'ansia a cui badare.
La ringrazio per il sostegno e la vicinanza, andrà come il cielo vorrà ma so che avrò un angelo che stavolta mi porta in braccio.
Grazie di cuore

[#22] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Di nulla. Merita ogni bella parola che si può dire.
Bene l'incremento delle beta: la prima eco vaginale ad un valore di almeno 1000 mUI/ml.


Saluti Attendo nuove...
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#23] dopo  
Utente 366XXX

Buonasera dottore,
ho ritirato ora i referti dei tamponi, quello vaginale risulta tutto negativo, cervicale positivo all'ureaplasma.
Ho chiamato la ginecologa che mi segue è lei ha detto che probabilmente la causa dell'aborto è stata questa. Domattina mi darà l'antibiotico ma poi sarò seguita al san raffaele di Milano.
Può essere pericolosa anche per questa gravidanza? Ora sono ancora più preoccupata che questa cosa possa in qualche modo nuocere al bimbo.
grazie di cuore

[#24] dopo  
Utente 366XXX

Buonasera,
mi scuso in anticipo se approfitto nuovamente di lei.
Stamattina ho ripetuto le beta,
il 7/5 66
11/5 418.3
14/5 1892.1

La ginecologa che mi segue stamattina ha voluto comunque fate un eco, anche se poi non sarò seguita da lei.
Ecografia TV
Utero AVF
Morfologia 3 mm (possibile camera gestazionale)?
Ovaio dx 28.2
Ovaio sx 24
Falda di versamento nel douglas misura 16.2 mm. allegate 4 foto controllo ecografico tra 1 settimana.

Non capisco nulla di quello che c'è scritto, la camera è stata poi segnalata da un punto di domanda, a quest'epoca non dovrebbe già essere visibile?
Il versamento nel douglas cosa sta a significare? Visto che era anche presente precedentemente ed è cresciuto di poco ma è comunque cresciuto.
Mi ha anche dato l'antibiotico 1 compressa ogni 24 ore di azitromicina, la posso prendere tranquillamente o posso causare danni al feto?
Ho paura che a questo punto si possa trattare di una gravidanza extrauterina da quanto ha scritto. La scorsa gravidanza a quest'epoca si evidenziava già la camera gestazionale in utero, forse perché è cambiata la struttura in cui l ho eseguita? Mi scusi per le mille domande ma dopo quello che è successo sono forse più paranoica. Grazie di cuore

[#25] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
L'incremento delle beta è regolare. la camera è di poco non compatibile con i livelli di beta (personalmente adotto una semplice regola: divido per 3 il valore dell'ormone e valuto solo il primo dei numeri che dovrebbe dirmi i millimetri della camera....1890...1800...1800/3...600...6 millimetri).
Tenga presente che da 3 a 6 millimetri può cambiare la misura semplicemente spostando all'interno o all'esterno il caliper o puntatore elettronico sull'immagine ottenuta e "freezzata".
Quindi?
Ripetere le beta (ancora 2 o 3 volte - ogni 3 giorni) e ripetere l'eco fra 7 giorni. Tenendo presente che, di regola, la camera s'incrementa di 1 - 1,2 millimetri al giorno, fra 7 giorni Lei dovrebbe avere una camera gestazionale che supera i 10 - 12 mm, nella quale dovrebbe essere visibile anche il sacco vitellino secondario (segno principe per la diagnosi di camera gestazionale).
la falda nel Douglas può avere molte origini diverse.
Per scongiurare un'extra potrebbe, in teoria, ripetere la beta fra 3 giorni ed un'eco fra 4 giorni (valutazione "intermedia").

Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#26] dopo  
Utente 366XXX

Grazie di cuore. Adotterò i suoi preziosi consigli e speriamo vada tutto bene

[#27] dopo  
Utente 366XXX

Buonasera dottore,
oggi la dottoressa ha voluto eseguire un altro controllo per scrupolo con un altro apparecchio.
le riporto quanto scritto.

UM: 13/4/2015
Sett. 4+3
Visita: GE di nullipara addome morbido e trattabile non dolente, utero av, mobile regolare. Regioni annessiali indenni, non perdite patologiche.
TV: si evidenzia piccola camera gestazionale in utero, allungata, non visualizzato polo embrionario verosimilmente per epoca molto precoce. non liquido libero nel douglas.
Si prescrive dosaggio seriato beta hcg plasmatica e nuovo controllo 21/5.

Sulle impegnative ha scritto: DOSAGGIO BETH HCG URGENTI SOSPETTO GEU.

A questo punto non so proprio che pensare, sospetto geu ma si visualizza camera gestazionale in utero.
Ieri era presente liquido nel douglas, oggi è scomparso, io dalle ecografie non capisco granché, riesco a vedere le ovaie e in una terza foto una macchia nera.
non so se sono io sfortunata ad essere capitata nelle mani di qualcuno che non sa bene cosa fare, o forse è giusto prevenire e guardare le beta e ricontrollare.
Nella scorsa gravidanza a quest'epoca la camera gestazionale erano riusciti già a vederla e penso che sia quella che è presente nella nuova eco ma non nessuno un medico posso solo andare a "naso"
grazie mille

[#28] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Se nel referto è riportato:

"TV: si evidenzia piccola camera gestazionale in utero..." automaticamente può considerarsi nullo il sospetto di GEU (associazione fra gravidanza intra ed extrauterina, spontanee è 1/100.000...praticamente quasi impossibile!!!).

Faccia come Le ho detto.



Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#29] dopo  
Utente 366XXX

Grazie di cuore, le farò sapere il 21. il controllo lo farò direttamente col nuovo medico, sperando che riesca a spiegarmi tutto e non si limiti a scrivere sul foglio e dirmi ci rivediamo fra 7 giorni.
Mi scusi se continuo a disturbarla.
Buona giornata e buon lavoro

[#30] dopo  
Utente 366XXX

Ho eseguito nuovamente le beta
7/5 66
11/5 418.3
14/5 1892.1
18/5 6104.5
Me le aspettavo oltre i 7000 visto l'andamento precedente. L'importante che vadano bene!
Grazie di cuore, le ripeterò mercoledì e giovedì le farò sapere

[#31] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
L'incremento è buono: vedrà che sarà tutto normale.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#32] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore!
sono appena rientrata dal san raffaele, le dottoresse mi sono sembrate molto scrupolose e hanno guardato dal primo all'ultimo esame effettuato.
La cartella clinica purtroppo anche per loro non era completa e l'esame istologico doveva essere fatto, gli ho spiegato che la dottoressa al quale avevo chiesto spiegazioni mi ha risposto anche sgarbatamente dicendomi che l'istologico si fa solamente in gravidanze che terminano all'ottavo mese, non sono un medico ma non penso nemmeno di essere stupida.
Con un sorriso mi ha detto che ci sono molte pazienti che arrivano arrabbiate da quell'ospedale, e mi ha dato tutti gli esami della gravidanza da fare e settimana prossima mi faranno un day ospital per eseguire tutti gli esami del diabete, il diabete abbiamo scoperto che al 90% è di tipo 1 e la diagnosi precedente che mi hanno fatto è sbagliata.
Ha controllato con un eco veloce dicendomi che non era sicura che a quest'epoca si potesse vedere qualcosa (5+3) ma abbiamo visto la camera in utero e un embrioncino di 2.5 mm, il sacco vitellino non è riuscita a vederlo bene e ha visto un puntino pulsare, ha detto che sicuramente è il battito cardiaco però mi vuole rivedere ogni 2 settimane per poter tenere la situazione sotto controllo.
dopo aver effettuato gli esami, se la sua supposizione è giusta mi darà l'aspirinetta.
Le beta eseguite ieri erano di 9870,9 e mi ha aumentato il multifolico da 400 a 500.
Speriamo che proceda tutto per il meglio ma a questo punto avendo subito instaurato una fiducia con loro penso che faranno tutto il possibile affinché entrambi stiamo bene.
È stata la prima dottoressa che visitandomi ha girato il monitor e mi ha indicato tutto quello che dovevo sapere, le altre si limitavano a guardare stampare la foto e consegnarmela, e io dovevo cercare di capire da sola e non ci capivo effettivamente molto.
È un pò lontano da casa come ospedale, ma se devo andare per far star bene entrambi non ci sono chilometri che tengono.
La ringrazio per il supporto e per la fiducia che è riuscito a trasmettermi, di medici come lei ce ne sono pochissimi.
La terrò aggiornata, buon lavoro e buona giornata

[#33] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le auguro ogni bene.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#34] dopo  
Utente 366XXX

Grazie di vero cuore davvero.
Spero tanto anche io che stavolta vada tutto bene ma resto sempre con i piedi per terra e ogni giorno regalato è sempre un piccolo traguardo. Ho eseguito nuovamente il controllo con eco, mi hanno ridatata sa 8 a 7+5 perché il crl è di 13.7mm. Il cuoricino batte, ho eseguito gli esami e ora sto aspettando gli esiti. Se le fa piacere la tengo aggiornata. Grazie di cuore

[#35] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
certamente. Attendo nuove.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#36] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno e rieccomi di nuovo come se iniziasse tutta la storia precedente da capo, soltanto che sono iniziate prima.
Stamattina mi sono svegliata e ho trovato una macchia sullo slip, e dopo aver fatto pipì ne ho trovate altre sulla carta colore rosso vivo.
Non ho pensato si trattasse di aborto ma del mio caro amico distacco, e infatti è così. Sono andata nel ps dell'ospedale dove sono in cura dove hanno scritto nel referto di dimissioni:
addome trattabile geniali esterni regolari, vagina regolare, utero Avf regolare, collo cilindrico, chiuso, lievi perdite ematiche in atto, annessi non palpabili.
ecogtafia: camera gestazionale intrauterina, con embrione unico e vitale con crl corrispondente, non aree di distacco amnio-coriale.
Ha detto che non la inserito nel referto in quanto veramente minimo 0.98 x 0.96.
Non mi hanno dato le ecografie ma ho visto che l'embrione misurava 18.6 mm, e mi ha fatto ascoltare il battIto.
Riposo per 7 giorni e proggeffik 1 alla sera da 200.
Non ha potuto darmi altro in quanto ancora gli esami non sono pronti e prima di potermi dare qualsiasi altro medicinale vogliono vedere i risultati.
Spero solo che visto che il distacco è minimo stavolta rientri la situazione senza portare al peggio. Perdite non ne ho, solo lievi e intermittenti per ora.
la tengo aggiornata!

[#37] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
"mio caro amico distacco"...sembra di sentire me stesso quando lo racconto alle mie pazienti.
Nessun problema. il quadro si risolverà certamente.
Per il futuro, se vuol sentire il cuoricino, richieda espressamente che il Doppler venga indirizzato sul cordone ombelicale e non sull'aia cardiaca direttamente.


Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#38] dopo  
Utente 366XXX

Quello che dico sempre sia col diabete che con qualsiasi altra cosa è che è meglio farseli amici.
Farò presente ai medici il suo consiglio, mi fido ciecamente.
Grazie mille la terrò aggiornata.
un abbraccio Buona giornata.
Angelica

[#39] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
A lei.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#40] dopo  
Utente 366XXX

Eccomi di nuovo a chiedere un suo consiglio, mi scuso se continuo ad approfittare ma riesco a fidarmi solo di lei.
Ho ritirato gli esami che mi avevano prescritto, le elenco tutto.
ANTI-CARDIOLIPINA IgG 3.8 UA valori riferimento negativo 0-20 positivo >20
ANTI-CARDIOLIPINA IgM. 1.0 MPL RIF. Negativo <12,5 dubbio 12.5-20 positivo >20
Glicemia 97

Urine
Aspetto lievemente torbido
Colore giallo paglierino
Densità 1012 rif. 1010-1020
Ph 5,0 rif 5.0 7.8
Glucosio 0 mg/dl
Chetoni 0 mg/dl
Nitriti assenti
Proteine 0 rif<30
Bilirubina 0 mg/dl
Urobilinogeno 0.2 mg/dl rif. <=0.2
Emoglobina 0.00 mg/dl
Sedimento mocroscopico nulla da segnalare

TSH REFLEX
TSH 1.34 rif. 0.34-5.60

Ab anti nucleo (ana-fan) negativo rif. Negativo

LAC (lupus anticoagulant) negativo rif. Negativo

Ab anti Hiv 1-2 (3a generazione) 0.30ul/ml rif.negativo <0,90 dubbio 0,90-1,00 positivo >1,00

Vitamina b12 309 pg/ml rif. 180-914

Ab anti-fosfolipidi IgG 2,0 u/ml rif. Negativo <10 debol.pos. 10-15 positivo >15
Ab anti-fosfolipidi IgM 2.2 u/ml

Proteina c anticoagulante 98.4% rif. 70-140
Proteina s libera 58.4% rif. 55-145
Apc-resistance 146% rif >65

MICROALBUMINURIA
concentrazione litro 4mg/dl rif. 0-30

Omocisteina 10.15umol/L. Rif <13

Antitrombina III 100.0% rif 75-125
TPHA/TPPA <1/80 titolo. Rif negativo <1/80 positivo >1/80

Ab anti ena 0,3 indice rif negativo <0,8 dubbio 0,8-1,2 positivo >1,2

Ab anti-dna nativo 3,5 negativo <30 dubbio 30-50 positivo >50

Ab anti tireoglobulina 0,2 U.L/ml rif 0,0 4,0

Urinocultura negativo

Tampone vaginale negativo
Es microscopio leucociti alcuni
Emazie assenti
Cellule epiteliali discreto numero
Flora lattobacillare scarsa
Flora batterica presente+
Clue cells assenti
Spore assenti
Gardnella assente
TRICHONOMAS negativo

TANPONE CERVICALE POSITIVO
sviluppo di ureaplasma urealyticum
Carica batterica >10000 UFC/ml

CHLAMYDIA TRACHOMATIS negativo

Ab anti-b2 glicoproteina 0,1 u/ml. Rif negativo <12 positivo >18
Ab anti glicoproteina igm 0,1 u/ml

Fattore v di leiden mutazione non rilevata
Fattore II dna mutazione non rilevata

AC FOLICO 310 mg/ml. Rif. 3,5-18,5

AB ANTI TIREOPEROSSIDASI 20,4 UL/ml. Rif 0,0-9,0

Alcuni risultati mi sono stati segnati con degli asterischi.
La ringrazio come sempre per la sua cordialità e disponibilità, grazie di cuore angelica

[#41] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Il valore glicemico dà risultati di sospetto con esiti superiori a 92 mg x 100 ml.
Il tampone cervicale positivo per Ureaplasma è caratterizzato da una carica batterica piuttosto al di sotto della soglia di significatività; vi può essere stata contaminazione. Lo ripeterei fra 7 - 10 giorni al massimo.
L'omocisteina io la considero alterata a partire da 10 (personalmente) per cui agirei di conseguenza sul piano terapeutico.
Per il resto non trovo nulla di veramente preoccupante.

Mi chieda ulteriori chiarimenti se qualcosa non Le è ben netto nella mente.


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#42] dopo  
Utente 366XXX

Lei è sempre molto chiaro gentile nelle sue risposte, la ringrazio di vero cuore.
Farò presente anche questo, così che si possa poi arrivare a una giusta terapia.
Le glicemie non sono per nulla buone, a volte si, a volte mi ritrovo a correggere un 200 che non scende, ed è davvero deprimente, ho chiesto per il microinfusore ma han detto che per ora non c'è bisogno, proverò a chiedere nuovamente perché se può migliorare il compenso, cosa che con le penne non riesco a fare, sarebbe molto più semplice anche per me gestire tutto.
Purtroppo nel vecchio ospedale non mi avevano dato nessuna indicazione, mi hanno dato in mano la penna e mi hanno dato tot insulina, e mi ritrovo ad andare poi a "naso" se voglio concedermi qualcosa, sono diabetica e non me ne dimentico, ma le regole a volte sono fatte per essere infrante e concedersi quel poco fa bene alla mente, o almeno per me è così.
Non so davvero più come ringraziarla.
Le farò sapere appena avrò effettuato la visita.
Le auguro buon lavoro.
Grazie di cuore

[#43] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Un caro augurio per tutto.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#44] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
ho eseguito la visita e il piccolo "alieno" sta bene, non lo hanno misurato ma hanno eseguito un eco veloce per vedere se il distacco si era rimarginato, comunque sembra essere andato tutto apposto.
La dottoressa mi ha dato una compressa al giorno di cardioaspirina e mi ha detto di continuare col progesterone 1 compressa da 200 alla sera.
Per il tampone ha preferito non darmi nulla per ora, perché ha detto che nel primo trimestre avendo già fatto uso di antibiotico, preferisce aspettare, e il 13 durante la nuova visita mi farà il tampone.
Ha detto che molto probabilmente se mi avesse vista prima del concepimento mi avrebbe comunque dato la cardioaspirina, visto la precedente esperienza e che per lei è un problema di placenta (per quanto possa aver capito io) che crescendo si formano dei micro trombi.
Buon lavoro!
angelica

[#45] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non possiamo, per statuto del sito, discutere su terapie o indicarne.
Le consiglio, però, un controllo molto serrato della glicemia ed un regime dietetico molto preciso, dopo aver interpellato uno specialista dietologo.


Saluti......(e un bacetto virtuale al "piccolo alieno")
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#46] dopo  
Utente 366XXX

certamente, spero solo che sia la giusta terapia, anche se la paura di rottura del sacco non mi abbandona, e credo che non c'è nulla che possa farmi star tranquilla sotto questo aspetto.
per il diabete stiamo monitorando come la mia glicemia si comporta con i vari alimenti, con un diario alimentare, abbiamo aumentato le dosi e adesso sta andando decisamente meglio, anche se non sono ancora corrette.
Riporterò il bacio al piccolo alieno, sicuramente sarà di buon auspicio.
Grazie davvero di cuore per la sua vicinanza, le auguro una buona giornata.
Un abbraccio
angelica

[#47] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Un consiglio ancora: esegua tamponi vaginali con cadenza tri-settimanale fino al parto, ponendo in essere terapie sia preventive sia curative per eventuali infezioni vaginali, più facili ad avesi con il diabete.


Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#48] dopo  
Utente 366XXX

Seguirò i suoi consigli e ripeterò i tamponi ogni 3 settimane.
Il tampone lo devo ripetere il 13, poi quando avremo i risultati chiederò di associare anche una terapia preventiva.
Grazie davvero di cuore. La terrò aggiornata.

[#49] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno Dottore!
Ieri ho eseguito la traslucenza, le posso dire solo che mi sento davvero tranquilla.
Non le posso negare che ho notato una netta differenza tra il vecchio ospedale e questo, l'ecografista mi ha tenuta 45 minuti, ha guardato qualsiasi cosa ed è stato molto gentile e professionale, cosa che dall'altra parte non avevo trovato in quanto si erano limitati a tirarmi sberle sulla pancia per far girare il bimbo e avevano misurato solo la plica nient'altro.
Le riporto il referto.
Indicazioni; anomalie in gravidanza precedente, aborto spontaneo dopo pprom a 15 settimane presso altro ospedale.

Misure: attività cardiaca presente, frequenza 160 bpm
Crl: 61.0
Nt: 1.6

Testa con normale anatomia intracranica. Colonna ecograficamente normale. Addome ecograficamente normale. Stomaco evidenziato.Vescica evidenziata. Mani evidenziate. Piedi evidenziati. Lunghezza endocervicale 31mm (altra misurazione 29)

Placenta normale, struttura placentare normale
Liquido amniotico normalmente rappresentato. Funicolo 3 vasi
Osso nasale evidenziabile.Normale flusso tricuspideo. Dotto venoso (A Wave) positivo.

A uterina sinistra: PI 1.7
A uterina destra PI 1.4

Fattore di rischio: Rischio corretto.
Trisomia 21 1:19985 Trisomia 18 1:48137 Trisomia 13 1:151192

Visto il precedente aborto nel secondo trimestre valutare cerchiaggio cervicale elettivo o follow up ecografico per cervicometrie seriate E CERCHIAGGIO URGENTE SE RACCORCIAMENTO INFERIORE A 25MM.

Non le ho riportato tutto il referto.
Mi ha detto se dovessero comparire dolori alla pancia di andare in ps che valuteranno se è il caso di eseguire cerchiaggio.
Sorrido con l'amaro in bocca, chiedendomi perchè chi non ha colpe debba pagare per colpa di medici poco attenti e perchè se davvero è necessario un cerchiaggio, chi mi aveva in cura non si è mai preso la briga di misurare come hanno misurato loro, 5 minuti del suo tempo bastavano. E dire che non era solamente lui, ma in quell'ospedale mi hanno visitata quasi tutti i medici presenti, ma mai nessuno si è posto questa domanda o ha ipotizzato ciò, si limitavano a controllare i parametri del bimbo e dirmi va tutto bene, quando io di notte mi svegliavo per dolori forti di pancia, e l'unico consiglio era di assumere buscopan e riposo.
Detto questo ora sono tranquilla per essere nelle mani di persone competenti, con la passione per il proprio lavoro e con la voglia di aiutarti.
Il piccolo "alieno" sta bene, si muove e sembra molto più tranquillo di me (sicuramente).
Come al solito io la ringrazio per il sostegno, per la vicinanza e per il supporto che mi sta dando.
Lunedì eseguo i tamponi e la misurazione del collo, e poi le saprò dire qualcosa.
Un grosso abbraccio!
Buona giornata
Angelica

[#50] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Finalmente un'ecografia fatta come Dio comanda. Complimenti al Collega.
Quoto ogni virgola del suo post.
Credo che abbia, finalmente, trovato un team di Colleghi professionali e molto attenti che Le saranno vicini in questa "avventura".
Per ora, da quello che ha riportato, nessun problema. Avanti TUTTA!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#51] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
Ieri ho eseguito cervicometria e ho ritirato i risultati del tampone cervicale.
Esito del tampone: ureaplasma urealyticum/parvum carica batterica 100.000
Si sarà affezionata a me.
Come terapia due compresse di macladin al giorno per 6 giorni, sono risultata resistente a quasi tutti gli antibiotici tranne che a pennicellina, ma sono allergica, e alla tetralcina, la dottoressa per esclusione mi ha dato la claritromicina.
Esito della cervicometria.
U.m. 13/04/2015 dpp. 18/01/2016
14+0
Lunghezza collo 3.7 nessun segno di funneling
Feto singolo in normale sviluppo.
Crl 80.0 mm
Placenta ad inserzione bassa
Se non si esegue cerchiaggio profilattico eseguire cervicometrie ogni 2 settimane fino a morfologica.
Se misura inferiore a 25 mm cerchiaggio urgente.

Il 13 sono stata in ambulatorio e avevo riferito alla ginecologa che spesso mi ritrovo con dolori alla pancia (soprattutto alla sera) e scosse interne, aveva chiamato l'ecografista di turno che aveva rilevato lunghezza del collo di 4.1 mm
Non mi ha voluto dare niente mi ha solo consigliato riposo, niente passeggiate e di fare solamente lo stretto necessario anche per la placenta bassa.
Mi ha detto che per ora non è preoccupante e che solitamente tende a "alzarsi".

Mi ha dato anche dei fermenti lattici diclofor elle per 15 gg, oltre che continuare la terapia con proggeffik 200 la sera, cardioaspirina, la folina e ora anche l'antibiotico.
Ho davvero paura che sia un pò troppo ma devo fidarmi e sperare che almeno si abbassi la carica batterica.
Non comprendo bene i rischi che comporta questa ureaplasma, spero solo che intervenendo con terapia antibiotica si vada almeno a tenerla a bada e evitare che crei qualche danno.
Il 4 mi hanno fissato una pre morfologica.
Io sono sempre nella paura, ovviamente per quello che è già capitato, so che sono in buone mani e che stanno facendo tutto il possibile, ma la paura resta e credo che resterà fino alla fine.
Grazie per essere sempre disponibile.
Le auguro buon lavoro e buona giornata
Un abbraccio angelica

[#52] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Personalmente:
a) ecografie TV per cervicometria ogni 7 giorni fino alla 22ma settimana
b) terapia con compresse vaginali specifiche per evitare infezioni vaginali e rottura prematura delle membrane (non si possono fare nomi commerciali) per 7 giorni al mese, a cavallo del cambio

Poi, mi scusi, probabilmente la cervicometria era di 41 mm e non di 4,1 mm: sarebbe un guaio nell'ultimo caso!!

L'ureaplasma trattato con macrolidi, dovrebbe suggerire una terapia di almeno 10 se non (meglio) di 14 giorni, dato che questi antibiotici sono batteriostatici di primo acchitto e diventano battericidi (meglio) con dosi e tempi di somministrazione più elevate/più lunghi.

A risentirci se crede opportuno.

Auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#53] dopo  
Utente 366XXX

Biongiorno,
Sa che io mi fido ciecamente di lei e quindi il suo parere è davvero importante.
La ginecologa mi aveva prescritto due confezioni di antibiotico ma aveva detto di continuare per 5/6 giorni, seguirò il suo consiglio e andrò avanti con la cura per 14.
Confermo che la cervicometria era di 41.
Chiederò al medico di base se riesce a ricevermi prima del fine settimana, altrimenti lunedì ho appuntamento in ambulatorio e Chiederò alle dottoresse per le compresse che mi ha consigliato.
A me avevano dato diclofor elle in quanto mi avevano detto che preveniva infezioni, ma magari ho capito male io.
Se il trattamento con le compresse vaginali lo inizierò lunedì è troppo tardi? Lunedì sarò a 15 settimane.
Io la ringrazio di cuore come sempre
Buon lavoro

[#54] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Il farmaco che ha citato è utilizzato come preventivo per le infezioni vaginali, ma ve ne sono altri che inibiscono la formazione di intermediari della flogosi (come le interleuchine pro-flogistiche) che possono avere un effetto locale più potente e con migliori effetti sulla prevenzione di patologie cervico-vaginali specifiche con ripercussioni sul polo membranario inferiore.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#55] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
Grazie per il chiarimento, domani andrò in ambulatorio per il controllo e Chiederò alla dottoressa una nuova cura per prevenire le infezioni.
Ieri 16+1 ho eseguito la pre morfologica, non mi sono trovata benissimo con la sostituta dell'ecografista che mi aveva seguito fino ad ora, in quanto è stata molto frettolosa e un pò sgarbata.
Per lei non c'è più bisogno di eseguire cervicometrie in quanto si va a stimolare e magari ad aiutare la comparsa di contrazioni, mi ha detto che è già abbastanza eseguire cervicometria durante la morfologica il 1 settembre.
Domani proverò a chiedere in ambulatorio perché sinceramente preferisco fare un controllo in più che uno in meno.
Le riporto comunque quello che mi ha rilasciato per la pre morfologica.
Biometria fetale:
BDP 37.3 MM
DFO 46.0 MM
CC 132.5 MM
CA 115.4 MM
LF 22.2 MM

attività cardiaca presente , presentazione cefalica. Liquido amniotico normalmente rappresentato.
Placenta:anteriore ad inserzione bassa
Lunghezza cervice 35
Inoltre abbiamo scoperto che è una femminuccia.
Le auguro una buona giornata e buon lavoro
Angelica

[#56] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La lunghezza cervicale è nella norma. Può tranquillizzarsi. Inoltre presumo non vi siano fenomeni di funneling, dal momento che, altrimenti, sarebbero stati annotati nel referto.
Perciò: SERENA!!!!!!

Ci risentiamo più avanti. Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#57] dopo  
Utente 366XXX

Buonasera dottore,
Ieri ho eseguito morfologica, mi hanno riconfermato che è una femminuccia.
Da un paio di settimane ho iniziato a sentirla.
Ero anche dovuta andare in ps per bruciore e perdite gelatinose, mi avevano dato 10 giorni di meclon più normogin fino a 2 giorni prima del tampone, che ho eseguito lunedì.
Lunedì era iniziato ancora il bruciore e ho riferito alla ginecologa che mi ha dato pervaryl per lavaggi esterni fino a quando non avrò i risultati, mi ha sospeso il progesterone e mi ha dato il mag2 per 15 giorni.

Le riporto il referto dell'ecografia
Epoca 20+1
Biometria fetale
BPD 48.3
DFO 63.9
CC 180.6
TDC 21.1
CA 160.4
LF 32.4
CC/CA 1.126
DBP/LF 1.491
DBP/DOF 0.756
valutazione del peso fetale (hadlock +/_15%) 367g
Attività cardiaca presente. Movimenti fetali evidenziati. Presentazione cefalica. Liquido amniotico normalmente rappresentato.
Funicolare 3 vasi. Placenta anteriore.
Lunghezza della cervice 35.9mm
Anatomia
Cranio normoconformato
Encefalo regolari per l'età gestazione i ventricoli laterali il cavo del settore pellucido la cisterna magna e il cervelletto.
Viso visualizzate regolari orbite e labbra
Colonna regolare
Cuori situs solidus. Levocardia. Normale proiezione delle 4 camere cardiache regolari gli efflussi.
Addome parete anteriore integra.
Tratto gastrointestinale visualizzato lo stomaco
Reni vescica visualizzati
Estremità visualizzati arti ed Estremità
Valutazione
Biometria e morfologia indagabile regolare

Da quanto possa aver capito indicando le misure su una tabella che ho trovato online la bimba dovrebbe essere lunga 25 cm.
Levocardia sta a significare qualcosa di anomalo?
Grazie di cuore, come sempre.
Buon lavoro, la terrò aggiornata
Angelica

[#58] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Nessun problema. Levocardia indica "cuore con apice a sinistra", come è normale che sia.
tutto nella norma. Avanti tutta e auguri!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#59] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore!
La tengo aggiornata sugli ultimi sviluppi.
Ho eseguito ecocardio fetale a 25 settimane e non hanno riscontrato nulla di anomalo.
Nel frattempo ho anche eseguito due tamponi di controllo e l'ureaplasma è sempre presente, ho eseguito due cicli di antibiotico e dovrei effettuare il tampone di controllo, ho chiesto come mai dopo tutti questi cicli di antibiotico l'infezione è ancora presente e con la stessa carica batterica, e lei mi ha detto che è un infezione molto dura da debellare.
Ho eseguito anche l'ecografia con flussimetria e non hanno riscontrato nulla, la prima arteria aveva una p.i di 0.71 e r.i di 0.51, l'altra era p.i 0.69 e r.i di 0.49 ( quando l'ho eseguita ero a 26 settimane).
La bimba è cresciuta e pesava 950 grammi.
Mi hanno riscontrato abbondante liquido ma per ora non mi hanno detto nulla su come vorranno poi procedere.
Abbiamo combattuto per arrestare l'aumento ponderale, ho sempre seguito la dieta che mi aveano consigliato ma comunque prendevo di media 2 chili e 7 ogni 15 giorni.
Abbiamo diminuito le calorie e per ora sembra che funzioni, in due settimane ho preso solo 300 grammi.
Da inizio gravidanza ad ora sono aumentata di 17 chili e mezzo, mi hanno detto che è anche colpa della tiroide.
Mi volevano introdurre anche tre compresse di metformina al giorno visto che il mio fabbisogno insulinico è aumentato di tanto, da 18 unità totali giornaliere sono passata a 84 unità e mi trovo comunque spesso con glicemie elevate mangiando sano.
La metformina non l'ho mai tollerata, dolore ai reni, mal di stomaco e problemi intestinali che non mi facevano uscire quasi di casa, quindi invece di tre compresse vogliono provare con una per vedere se riesco a tollerarla.
Mi fido delle mie dottoresse ma sapevo che la metformina non si poteva assumere in gravidanza perché non c'erano studi a riguardo, quindi chiedo nuovamente a lei se riesce come sempre a tranquillizzarmi su questo argomento.
Avrei il termine il 18 gennaio ma la ginecologa ha risposto con un no secco alla d.p.p, e vuole valutare quando sia meglio intervenire con l'induzione o cesareo.
Mi farà eseguire ancora un ultima ecografia a 32 settimane circa per vedere l'aumento del peso della bimba e deciderà quando ricoverarmi.
La tengo aggiornata, come sempre grazie di cuore!
Un abbraccio da me e la piccola sofia.
Buon lavoro

[#60] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Nessun problema riguardo la metformina. La uso, se necessario, anch'io da anni, con successo, senza problemi. Il liquido aumentato è legato, verosimilmente, allo squilibrio glicidico.
Nessun altro problema in vista.
Continui così.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#61] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
Lunedì sono stata in ambulatorio e le dottoresse si sono abbastanza allarmate e volevano ricoverarmi, ho preso ancora peso e questa cosa mi sta veramente abbattendo visto che la mia alimentazione non è scorretta, ad ora sono arrivata ad un aumento di 19 e 500.
Mi hanno mandato a fare un eco d'urgenza perché pensavano che fosse la bimba che era cresciuta troppo, le riporto il referto:
Epoca 30+1
BDP 76.00
CC 289.00
CA 275.00
LF 57.00
Peso fetale 1696
Arteria ombelicale PI 0.89
EDF positivo
Battito cardiaco presente. Movimenti fetali evidenziati. Placenta anteriore a normale inserzione. Struttura placentare normale. Liquido amniotico regolare.

Valori biometrici entro la norma CA 75°

Mi hanno rivisto le due ginecologhe dell'ambulatorio e hanno detto che è ancora molto presto, sono appena a 30 settimane, la bimba inizia a diventare più cicciotta e valuteranno mano a mano il da farsi, alla prossima visita mi hanno prenotato anche un monitoraggio e se diminuendo ancora l'apporto calorico il peso cresce ancora il ricovero anticipato non me lo toglie nessuno.
La tengo aggiornata!
Buon lavoro

[#62] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Credo sia opportuno un migliore controllo sul piano soltanto dietetico.


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#63] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno dottore,
La aggiorno sulle ultime novità.
Ieri ho eseguito l'ultima ecografia, la bimba sta bene solo un pò più grossa per l'epoca 2906 a 35+1.
Sto eseguendo anche due monitoraggi settimanali.
La bimba la sento poco muovere, le dottoresse mi hanno spiegato che ormai fanno fatica e il troppo liquido che ho di certo non aiuta.
Ieri mi hanno anche misurato l'afi era di 31.4 con tasca massima di 9.4.
Avevo eseguito un controllo la scorsa settimana dove risultata tutto nella norma, la tasca massima era di 6.5.
Ho avvisato che la sera non riesco a dormire, faccio fatica a stare seduta e se mi stendo non respiro, se mi addormento dopo 10 minuti mi sveglio con la tachicardia e giramenti di testa, loro hanno detto che solo una polidramnios non può essere un motivo per indurre un parto, anche a 36 settimane perché risulterebbe comunque prematura.
Lunedì dovrò rivedere le dottoresse e se la situazione continua a darmi problemi ne parlerò nuovamente con loro.
Mi hanno sospeso anche la cardioaspirina e mi hanno dato da prendere il ferro perché dagli ultimi esami risulto anemica.
La tengo aggiornata.
Buon lavoro!

[#64] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Propenderei per una amniocentesi evacuativa: il polidramnios è sintomatico nel Suo caso.
Lo faccia presente al prossimo controllo. E comunque non sarebbe un gran male indurre un parto od eseguire un cesareo a quest'epoca. Non vedrei alcun problema.


Saluti ed auguri. Aspetto belle notizie.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#65] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno Dottore,
La notte del 21 dicembre mi si sono rotte le acque, sono andata in ospedale, niente contrazioni così i medici hanno poi deciso di indurre con l'ossotocina verso le 14.
Le contrazioni sono state subito molto forti, la bimba però si è girata di faccia così ho richiesto il cesareo.
Alle 19.04 è nata la piccola sofia, 3340 per 48 cm a 36 settimane di gestazione. Apgar al 1 minuto 9/10 dopo 5 minuti 10/10. Un pò itterica ma tutto fisiologico a detta della pediatra visto che la bilirubina piano piano sta scendendo da sola.
La mattina seguente al taglio ero già in piedi e ho richiesto di togliere il catetere perché veramente fastidioso.
Il 25 ci hanno dimesse, ho notato subito gonfiore della ferita e un livido che partiva dal fianco destro fino ad arrivare al fianco sinistro, pensavo fosse tutto normale.
Il 28 avevo appuntamento per togliere i punti ma durante la notte ho perso molto sangue dalla ferita, mi sono recata all'ambulatorio dove hanno spremuto e sembrava andare tutto bene.
La sera stessa di nuovo ho perso molto sangue, togliendo la medicazione gocciolava a terra e mi sono abbastanza spaventata, mi sono recata al pronto soccorso qui vicino e per mia sfortuna ho incontrato il ginecologo che mi ha seguita nella precedente gravidanza.
Sul referto scrive, ematoma sottocutaneo lungo la cicatrice del taglio cesareo con fuoriuscita di sangue da un punto. Eco:area anecogena sottocutanea lungo la cicatrice del taglio cesareo.
Mi aveva consigliato il ricovero e mi aveva detto che la mattina seguente avrebbe riaperto la ferita del cesareo e pulito tutto.
Non mi sono fidata, ho firmato e ho preferito tornare al san raffaele.
Mi hanno fatto un eco e mi volevano mandare a casa perché l'ematoma è sovrafasciale e non si alimentava.
Mi hanno tenuta sotto osservazione comunque una notte dove hanno ripetuto l'emocromo, l'emoglobina è salita a 9, la pcr era lievemente superiore alla norma ma nulla di preoccupante a detta loro.
Mi hanno dimessa la mattina del 29, tolto i punti laterali e lasciati i 3 centrali dove spurgava sangue.
La dottoressa che mi ha visitato mi ha detto che si tratta di un ematoma sovrafasciale, che non c'è bisogno di ricovero ospedaliero anche perché sono cose che ci vuole pazienza e tempo e sicuramente non posso passare i mesi in ospedale.
Nel referto scrivono perdite ematiche scure in corrispondenza di ferita laparotomica.
Ematoma sovrafasciale di mm 100x30 in ferita laparotomica.
Ha detto che non c'è bisogno di riaprire visto che spurga da solo e di avere pazienza.
Mi ha dato l'antibiotico per una settimana e i controlli ogni 3 giorni per la spremitura.
Mi ha detto che fortunatamente il sangue esce, essendo sangue scuro è sangue ormai coagulato, mi ha detto di medicare e di spremere quello che riesco per facilitare il riassorbimento.
Non capisco perché si è formato questo ematoma, forse colpa della cardioaspirina?
Secondo lei è giusto non riaprire la ferita e lasciare che si riassorba piano piano da solo?
La ferita dove i punti sono stati tolti è in via di guarigione, si è formata la crosticina, ma dove hanno lasciato i punti su uno è ancora aperta e continua a spurgare sangue scuro.
La ferita sotto appare dura, sento che c'è sotto sangue coagulato, l'ematoma che prima era rosso adesso è diventato giallo, però comunque quando mi alzo sento un peso nella pancia.
Secondo lei è tutto normale?
Quanto tempo pensa che ci voglia prima di una guarigione definitiva?
Come sempre grazie di cuore.
Le faccio i miei migliori auguri per il nuovo anno.
Un abbraccio da me e la piccola sofia!
Grazie di cuore

[#66] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Un caro augurio per la piccola Sofia. Che la Madre Celeste stenda il suo manto di stelle suo suo piccolo capo e la protegga sempre!!!
Per Lei: l'ematoma è di proporzioni medie. Il riassorbimento dovrebbe durare circa 2 mesi, giorno più giorno meno. Importante è porre un drenaggio tubulare a caduta e risciacquare con fisiologica tiepida l'interno della cavità che si andrà a formare ogni 3 giorni, sospendendo la procedura fino a che il liquido di recupero non sia limpido.
Il tubo di drenaggio andrebbe cambiato ogni 6 giorni (una medicazione sì ed una no) e la "caverna" monitorata con ecografia anche questa ogni 6 giorni.
Utile l'uso locale di soluzioni antibiotiche (Rifocin) e l'adozione di una antibioticocopertura con antibiotici ad elevata concentrazione tissutale da ripetere dopo 10 giorni di intervallo, con adeguata copertura intestinale con fermenti lattici, fino a scomparsa del problema.
Non credo centri nulla la cardioaspirina. Probabilmente qui è in causa un deficit di emostasi chirurgica.
Pazienza: occorrerà rimboccarsi le maniche. Ma so già che la sua straordinaria forza d'animo le farà superare anche questo "piccolo intoppo".
Un superbacio alla piccola Sofia da parte mia.

AUGURI per il nuovo anno!!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#67] dopo  
Utente 366XXX

Grazie mille per la sua veloce risposta.
Quindi quello che sto facendo ora ovvero spremere la ferita più volte al giorno e tornare in ospedale ogni 3 per una spremitura più approfondita è inutile.
Se dovessero continuare con questa procedura ci sono rischi per me? Oppure si può continuare in questo modo finché non guarisce e spurga tutto?
Quello che le chiedo è se si può optare per questa alternativa senza che io incorra in qualche problema oppure il drenaggio è necessario, altrimenti domani in visita chiedo che mi venga applicato.
Sofia ricambia il bacio.
Grazie di cuore

[#68] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Ovviamente ciò che Le ho scritto costituisce il mio personale "canovaccio" che seguo nei casi come il suo. Non posso esprimere giudizi sull'operato degli altri.
Spero mi comprenderà. Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#69] dopo  
Utente 366XXX

Comprendo benissimo, grazie comunque. Proverò a parlare con loro per poter scegliere la soluzione migliore.
Auguroni ancora grazie di cuore

[#70] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno Dottore!
La aggiorno sulle ultime novità.
Sofia sta bene, cresce, dorme di giorno e la sera inizia a cantare.
Ho eseguito un ecografia dei tessuti molli, l'ematoma è lungo tutta la ferita del cesareo, al centro è in via di organizzazione mentre ai lati ancora liquido, lo spessore massimo è di 2.43.
La prima eco il 28 dava uno spessore di 3.98, ripetuta poi al san raffaele dove risultava di 100×30.
Mi hanno dato problemi i cerotti che mi hanno rotto tutta la pelle.
Ieri ho visto la ginecologa che mi ha seguito in gravidanza, mi ha dato la polvere di arnica per favorire anche la cicatrizzazione del punto dove usciva sangue.
Ho chiesto se non era necessario un drenaggio ma tutti i ginecologi che mi hanno visitata hanno detto che è una cosa che deve guarire da sola.
La mia paura è che ci sia un emoragia interna che alimenti questo ematoma visto che di sangue ne è uscito anche parecchio, soprattutto ieri che durante la medicazione sono usciti anche grossi coaguli.
Visto che non hanno ritenuto necessario un drenaggio, non ci sono metodi non invasivi che possano facilitare la guarigione?
Come sempre grazie di cuore.

[#71] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
personalmente utilizzo sempre il drenaggio. Altro non so dirle.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#72] dopo  
Utente 366XXX

Grazie mille dottore.
Ho eseguito un nuovo controllo nell'ospedale dove all'ecografia l'ematoma risultava nuovamente ridotto. Mi si era riaperta la ferita in due punti e non spurgava più sangue ma solo siero, hanno escluso un infezione.
Ho eseguito l'emocromo dove l'emoglobina era salita ulteriormente, la pcr era lievemente alterata risultava a 10.
La ginecologa mi ha consigliato cicatrene e nel giro di 3 giorni si è chiuso tutto. Dove spurgava siero non avevo messo la crema ma si è cicatrizzata da solo.
Un ulteriore dubbio ora in base alle perdite post parto.
Il 28 dicembre mi avevano fatto un eco dove l'endometrio risultava sottile.
Giovedì della scorsa settimana durante il controllo della ferita accusavo mal di pancia e il medico ha controllato se era a causa dell'arrivo del capoparto ma ha detto che tutto tace.
Le perdite dopo il cesareo sono state rosse, poi marroncine e stavano diventando gialline ma ora sono riprese sul rosso aranciato e qualche volta con piccoli coaguli, non sporco l'assorbente solo quando vado in bagno li trovo sulla carta.
Posso aspettare la visita di controllo il 21 oppure può essere un campanello d'allarme?
Non allatto in modo esclusivo, in quanto di latte ne è arrivato poco.
Grazie mille

[#73] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Da quanto mi dice non rilevo alcun problema specifico.
Di nuovo auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli