Utente 331XXX
Gentile Dottore,mia moglie ha fatto la visita ginecologica con ecografia pelvica transvaginale. Leggo il referto utero retroversoflesso,isterometria regolare miometrio omogeneo,mioma di 4,5 cm km posteriore a sapienza sm sospetto g2,endometrio di aspetto selettivo spessore massimo di 14 mm,ovaio destro regolare 23 mm e sinistro 60 mm con formazione transonica simplex, assenza di versamenti pelvici.genitali esterni e vagina regolari assenza di perdite genitali patologiche, zone annessiali libere da espansi,portino macroscopicamente regolare normoepitelizzata.si consiglia isterectomia Los e annessiectomia sx,conservazione annessi di dx,è preoccupante la cosa?Grazie Dottore e Buona Serata.

[#1] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Salve,
Rispondo, sia pure con qualche difficoltà poichè nella trascrizione del referto sono stati alterati alcuni termini che risultano incomprensibili, mancano anche dati importanti quali età paziente, aspettative o meno di gravidanza, sintomi quali ad esempio presenza o meno di emorragie mestruali. Non c'è, in allegato, nessuna immagine dell'esame ecografico effettuato.
Sta di fatto che il mioma G2 è un mioma sottomucoso.
Cosa vuol dire mioma sottomucoso?
Il mioma è una formazione benigna di tessuti che derivano dalla componente muscolare dell'utero che tende ad assumer e una forma grossolanamente sferica che, nelle donne non in menopausa, tende ed aumentare lentamente di volume nel tempo. Nelle donne in menopausa, invece tende a diminuire di volume ed in certi casi, con il passare del tempo, sparire del tutto.
I miomi possono essere interni alla tonaca muscolare dellutero, miomi interamurali, oppure esterni : miomi sottosierosi, infine interni che protudono nella cavità uterina: miomi sottomcosi detti anche miomi G2.
I miomi G2 tendono a dare emorragie uterine, ed è il motivo per cui devono essere asportati.
Circa consiglio di isterectomia, che vuol dire asportazione di utero, parrebbe una decisione un pò drastica, a menochè non sussistano situazioni, non spiegate in questo consulto, che la rendano indispensabile. Per completezza di informazione aggiungo che i miomi possono essere asportati, anche se grandi, per via endoscopica , senza tagliare l'addome e senza ricorrere all'asportazione dell'utero. Nel caso specifico dei miomi G2 essi possono essere asportati mediante resettoscopia, per i non addetti significa che i miomi G2 possono essere asportati , senza aprire l'addome, entrando, dalla vagina, attraverso il canale uterino in cui passano le mestruaizoni e sopratutto senza togliere l'utero, con uno strumento che si chiama resettoscopio.
Questa riposta potrà essere più precisa eventualmente fornendo altri dati importanti.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Grazie 1000 Dottore per la risposta,mia Moglie ha 46 anni,ha una figlia di 26 è anemica e questo le da spesso stanchezza,un anno fa le è stato asportato un polipo benigno all' utero di 1,5 cm.Il Ginecologo ha detto che per precauzione preferisce fare l ' isterectomia tramite laparoscopia. Un ultima domanda cosa è la formazione transonica ovaio dx di circa 60 mm?Grazie ancora Dottore è stato Gentilissimo,buona serata.

[#3] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
La formazione transonica in ovaio sinistro, il destro è normale , e una cisti semplice dell'ovaio . 60 mm non sono le dimensioni della cisti ma di tutto l'ovaio .
Le cisti semplici di solito non necessitano di asportazione perché sono benigne e perché tendono a riassorbirsi .
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868