Utente 429XXX
Buongiorno,
Chiedo gentilmente un parere riguardo alla mia situazione:
33 anni
Infertilità primaria ricerca prole oltre 18 mesi, riserva ovarica alterata
Indicazione a ICSI anche per fattore maschile grave ..
a complicare ulteriormente la mia situazione si aggiunge Morbo di graves riscontrato ottobre 2017, in cura con propiltiouracile, attualmente questi sono i miei valori a riguardo:
Tsh 0,076 (0,40-4,2)
Ft3 1,89 (2,30-4,50)
Ft4 0,69 (0,70- 1,80)

La domanda è la seguente: consigliate di procedere come da programmi il prossimo mese con ICSI anche se i valori della tiroide non sono rientrati nella norma o, al contrario, aspettare che tutto sia tornato nei limiti con il rischio di perdere ulteriore tempo prezioso?

Grazie in anticipo.
Saluti.

[#1] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Nella sua situazione non sembra che i valori ormonali tiroidei costituiscano una controindicazione alla ICSI. Ovviamente dovrà sentire anche cosa è pensa lo specialista che dovrà effettuare tale ICSI
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Grazie per la risposta. La ginecologa del centro pma dice che per Lei si può procedere comunque però solo se L endocrinologo che mi segue esprime suo parere favorevole a riguardo. Quindi ora sentiró anche L altro specialista..
le faccio un'altra domanda: L ipertiroidismo può essere considerato una condizione di aumentato rischio nella procedura icsi? Quali sono i rischi a cui mi sottopongo nello specifico ? grazie nuovamente, cordiali saluti.

[#3] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
In genere
L ipertiroidismo di per se non è considerato fattore di rischio per ICSI
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#4] dopo  
Utente 429XXX

Grazie.
Cordiali saluti.