Utente 493XXX
Salve, vorrei chiedere un aiuto perché non ho idea di quale sia il mio problema.
Sono alle prime esperienze dal punto di vista sessuale, e ho sempre un problema che ultimamente è diventato più frequente.
Giunti ad un certo 'punto di piacere' (non il culmine) non riesco ad andare avanti, devo fermarmi perché provo una sorta di 'stanchezza' delle parti intime. Non provo dolore esterno, credo si tratti di un problema muscolare, perché all'aumentare del piacere, giunti ad un certo punto di dilatazione, è come se dovessi fermarmi e provo fastidio a livello muscolare per 'ricontrarre'.
Mi scuso per l'ignoranza se mi sono espressa in maniera non corretta ma non sono un'esperta! Ringrazio in anticipo perché capire per me cosa succeda potrebbe essere davvero utile per vivere la mia intimità in maniera più serena, evitando pause ogni due per tre per questo disturbo.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi è importante eliminare dubbi sulla presenza di infezioni, su una carenza di elettroliti (potassio e magnesio in particolar modo ) , su una normale funzionalità tiroidea .
La visita ginecologica potrebbe eliminare un dubbio sulla ipercontrattilità perineale , tutto il resto va indagato .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 493XXX

La ringrazio dottore! Una sola domanda, ma è possibile a diciannove anni soffrire di ipercontrattilità? Perché cercando sul web ho trovato riferimenti a donne in menopausa o in post gravidanza

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non sempre!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI