Utente 567XXX
Buonasera sono una ragazza di 30 anni e ormai sono 10 anni che soffro di un disturbo causato da perdite biancastre e maleodoranti assai. ho fatto varie visite e varie cure senza risultati. l' ultimo è stato un tampone vaginale che ha rilevato candida albicans ed escherichia coli. il mio ginecologo mi ha ordinato cefixoral 400 per 5 giorni. purtroppo non ho concluso nulla come al solito. vi prego una cura è possibile che nn ci sia!! Sta diventando un problema psicologico e imbarazzante. forse la visita giusta non è quella del ginecologo!! ? Non so che pensare

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Purtroppo c'è un limite diagnostico dell'esame colturale ( tampone vaginale) :nel caso della VAGINOSI BATTERICA il tampone vaginale è positivo per Gardnerella Vaginalis in circa il 55% in donne sane asintomatiche e quindi terapie inutili .
E' stato valutato come il 70% circa degli episodi di vaginite nelle donne in età fertile siano conseguenza di una VAGINOSI BATTERICA.
Quindi è fondamentale una corretta diagnosi di vulvo-vaginite e sintomi come bruciore, prurito, dispareunia e leucorrea non sono da attribuire soltanto alla candida.
Un esame per microscopia a fresco delle secrezioni vaginali e una valutazione del pH vaginale , che eseguo sempre nella mia attività ambulatoriale , mi da una alta affidabilità diagnostica evitando inutili terapie antibiotiche sistemiche nei confronti di batteri che possono essere normali commensali vaginali (flora saprofitica).
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 567XXX

TAMPONE VAGINALE
Ricerca Batterica POSITIVO
Ricerca Miceti POSITIVA
Ricerca Gardnerella Vaginalis NEGATIVO
Ricerca Gonococco NEGATIVO
Ricerca Trichimonas vaginalis NEGATIVO
Antimicogramma POSITIVO
Ricerca Streptococco NEGATIVO
Esame Batterioscopico:Flora lattobacillare lievemente ridotta, diversa candida lievitiforme,pochi bacilli gram negativi. A fresco
trichomonas vaginalis non rilevato.
Identificazione Biochimica
Specie batterica : Escherichia coli (1) Candida albicans
Carica batterica :
Antibiogramma/Antimicogramma
Antibiotico MIC SRI MIC SRI
Amikacina 2 (S)
Amoxicillina/A.CLAV. 4 (S)
Ampicillina 8 (S)
Ampicillina/sulbactam <=2 (S)
Aztreonam (S)
Cefepime (S)
Cefixime 0,5 (S)
Cefotaxime (S)
Cefoxitina (S)
Ceftazidime 0,25 (S)
Ceftriaxone <=0,25 (S)
Cefuroxime - Acetil 4 (S)
Cefuroxime - Sodio 4 (S)
Ciprofloxacina <=0,06 (S)
ESBL Neg (-)
Gentamicina <=1 (S)
Imipenem (S)
Meropenem <=0,25 (S)
Netilmicina <=1 (S)
Norfloxacina (S)
Ofloxacina (S)
Piperacillina (S)
Piperacillina/tazobactam (S)
Ticarcillina (S)
Ticarcillina/A.CLAV. (S)
Tobramicina <=1 (S)
Trimetoprim/Sulfam. <=20 (S)

Questo é il referto dell ultima visita...forse si riferisce a questo...nn so

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' assurdo trattare una vaginite con antibiotici che vengono usati in gravi infezioni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI