Utente 426XXX
Salve, premetto che ho avuto molte volte la ghiandola del Bartolini gonfia, da circa tre anni ne soffro, le prime 2 volte è sempre scoppiata da sola, la terza volta me l’hanno incisa al prontosoccorso, le altre volte è scoppiata da sola dopo giorni e giorni di agonia, questa volta però è strana, non mi è mai successo così, è uscita fuori precisamente 6 giorni fa, dopo il ciclo mestruale (mi capita spesso così), ho iniziato a fare subito impacchi di acqua calda e sale senza prendere medicinali, (2 volte in passato ho preso antibiotici, poi non più), il secondo giorno era molto gonfia e faceva male, ho continuato con gli impacchi, la sera ho preso una Tachipirina per riuscire a dormire meglio, il giorno dopo sembrava meno gonfia e meno dolorante, quindi il terzo giorno continuo con gli impacchi, la sera prendo un oki, è il giorno dopo sembrava ancora più sgonfia ma sempre un po’ dolorante, continuo con gli impacchi, è la sera prendo l’oki, ok, ora è lunedì, l’ultimo oki l’ho preso venerdì sera, la ghiandola si mi da fastidio, ma non lo definirei DOLORE INSOPPORTABILE, continuo con gli impacchi ma anche se la tocco e spremo non fa male, da solo un po’ fastidio, però è rimasta bella gonfia, dimensione circa una noce.
Ora che devo fare??

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nei casi ricorrenti di ascessi della ghiandola del Bartolini, si ricorre alla "marsupializzazione " della stessa per evitare le recidive.
Intervento in anestesia , che evita le continue terapie antibiotiche e disagi per il dolore vulvare .
Non ci sono alternative , altrimenti continuerà a raccontare questi episodi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Lo so, grazie , ma ora come la sgonfio ?!?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve rivolgersi ad un PS ginecologico
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI