Utente
Buongiorno sono una ragazza di 34 anni, a maggio sono rimasta incinta ma alle 6 settimana ho avuto un aborto spontaneo.

Il mese di agosto sono rimasta nuovamente incinta (ultimo ciclo 6 agosto 2020) ma dal 3 settembre ho iniziato ad avere macchioline marroni che si sono trasformate in sangue rosso vivo lunedì 7 settembre...il lunedì ho fatto le beta ed erano 327.il.
mercoledi ho avuto flusso più abbondante e recandomi in PS decidono di mandarmi in ginecologia dopo rifanno le beta avendo come risultato 770 e dopo ecografia mi dicono di non vedere nessuna camera in utero e decidono di ricoverarmi sospettando una GEU.
il giovedì ripetiamo le beta e risultano 670 mentre sabato risalgono a 770.adesso sono veramente confusa e sconfortata.
potete darmi qualche consiglio?
In questi giorni farò le analisi delle beta ma ho paura di essere operata.
grazie mille.

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La diagnosi di GEU si può fare con certezza solo con dosaggi superiori ad almeno 1000 - 1500 mUI/ml di BetaHCG e con un'ecografia vaginale che faccia osservare due condizioni:a) assenza in utero di una camera con caratteri ecografici di gravidanza b) una formazione complessa a carico di un annesso (destro o sinistro). La presenza di queste tre condizioni, unita al reperto clinico di dolore pelvico spontaneo o suscitato alla visita, fa ritenere probabile la GEU. L?unica diagnosi CERTA di GEU è quando si riesce ad visualizzare camera gestazionale ed embrione col cuore che batte al di fuori dell'utero, in corrispondenza di uno degli annessi. Lì la diagnosi è certa e l'intervento indispensabile (o secondo altri la somministrazione in primis di MTX).

Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli