Utente
Buonasera dottori sono una ragazza di 26 anni che 6 mesi fa ho partorito un bimbo di quasi 4 chili, premetto che ho avuto le contrazioni dalle 4 5 del mattino e quando sono arrivata in ospedale ero già dilatata di 5 cm...in pratica ho rotto le acque in ospedale e avevo già voglia di spingere infatti avevo già la testa li ma non riusciva ad uscire e alla fine è nato alle 14...siccome hanno pensato bene di non aiutarmi con un taglio mi sono lacerata 2 grado... In più mi hanno dato un sacco di punti (pure male) la sera avevo la vagina gonfissima con un edema e non riuscivo ad urinare così mi hanno messo il catetere...dopo 3 4 GG dalla dimissione ho avuto una bella infezione di pus giallo tutta dentro i punti cosa non normale dopo così poco... adesso a distanza di 6 mesi ma già da subito quasi avverto sempre un peso vaginale come se avessi li una testa, fatico a camminare e prendere pesi e addirittura tossire ma soprattutto fatica ad andare in bagno...sono stata visitata da 2 ginecologi e mi hanno detto che si è formata un crestone (salsicciotto) all interno della vagina che addirittura va fino all' ano e questa cosa provoca questi sintomi...in poche parole mi hanno fatto capire che mi hanno cucito dei macellai e bastava fare una episiotimia...ora sono andata da un chirurgo estetico ricostruttivo e mi ha detto che andrebbe tolto al più presto ed è una cosa serissima ma ci vuole un chirurgo proctologo...avrei bisogno di un vostro consiglio??

grazie mille aspetto vostre risposte

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esprimere un giudizio senza una valutazione diretta della situazione vulvo-perineale , del tipo di sutura effettuata sulla lacerazione di secondo grado , è veramente difficoltoso e soprattutto azzardato.
Inoltre è importante valutare se la lacerazione ha interessato la muscolatura dello sfintere anale.
Il proctologo va coinvolto per una valutazione della muscolatura perineale e perianale.
In bocca al lupo !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Ormai sono 6 mesi che ho questi sintomi e sono parecchia stufa... comunque i ginecologi mi hanno detto che si è formato x l infezione avuta dopo 3 giorni cosa che non doveva capitare e soprattutto x la suturazione...ma secondo lei una riabilitazione pelvica ormai non toglie questa cosa che ho ??i ginecologi mi hanno detto di no va proprio tolta mi faccia sapere grazie mille
Bastava tagliare un pochino

[#3] dopo  
Utente
Mi faccia sapere grazie mille

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Recriminare sulla mancata episiotomia non ci aiuta a risolvere il problema,
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
Quindi il suo consiglio è l'intervento chirurgico come mo hanno detto??perché secondo me e loro la riabilitazione non farebbe nulla !!!vero?

[#6] dopo  
Utente
Mi faccia sapere grazie mille

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non ho criteri per poter dire la mia , ma viene spontaneo pensare a una soluzione chirurgica
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Buonasera dottore ho eseguito l ecografia anale e vaginale in pratica mi è stato trovato un granuloma,ma soprattutto una raccolta di liquido nella sutura(dove mi sono lacerata)cosa che il dottore è rimasto un po' li.... oltretutto secondo il proctologo ma anche l uroginecologo mi hanno preso dentro nella cucitura il nervo del pudendo perché avverto scosse lungo la gamba ma soprattutto all interno della.vagina....e una lesione allo sfintere esterno.....volevo un suo parere grazie mille