Utente 185XXX
salve a tutti,
le scrivo perchè da ormai 2 anni soffro di dolori che si manifestano in piu parti dell area mandibolare che mi impediscono di condurre una vita normale.
io ho 23 anni e una mandibola visibiilmente laterodeviata a sx e nn ne conosco la causa visto che nelle foto di quando ho 5 anni ho gia questo problema sebbene al tempo fosse molto meno visibile e non desse alcun problema dal punto di vista funzionale.
Da due anni a questa parte ho cominciato di punto in bianco ad avvertire dolori a tutt'e due i lati della mandibola,all orecchio e alla cervicale.il dolore è peggiorato col tempo e ad oggi mi sta seriamente compromettendo la vita sociale:non riesco piu a sorridere con disinvoltura in quanto sento tutti i muscoli adibiti alla mimica facciale irrigiditi, in generale non riesco piu a esprimermi adeguatamente attraverso la mimica facciale a causa della rigidità dei miei muscoli del viso e,dopo poco tempo in pubblico,mi stanco anche psicologicamente volendo assolutamente andare a casa mentre fino a solo due anni fa conducevo la vita di un normalissimo ragazzo della mia età ed ero sempre fuori casa.
settimana scorsa sono andato da uno gnatologo che mi ha semplicemente controllato l occlusione giudicandola sufficentemente adeguata sebbene,a causa della latero-deviazione evidente,nel lato "basso"della mandibola le due arcate non si toccano e tutto ciò mi porta a digrignare i denti di notte con conseguenti dolori acutissimi al mattino sia ai denti che all articolazione mandibolare.
ho notato che(credo)a causa del digrignamento notturno al mattino ho un occlusione migliore rispetto alla sera,come se durante la notte la mandibola spostasse i denti in una posizione non naturale alla ricerca dell occlusione.
alla luce di ciò le mie domande sono:
-quali potrebbero essere le cause della mia latero-deviazione tenendo conto che è un problema che presento fin dalla tenera età??
-come mai se fino ai 20 anni questo problemi non si è mai manifestato sotto forma di dolore dopo i 20 si ?
-come mai una latero-deviazione mandibolare,dalla quale sono afflitte molte persone,mi ha portato a compromettere in tal modo la mia vita sociale?
-quali sono i risultati ottenibili attraverso un eventuale operazione?o da qualsiasi altra cura?
-a quale specialista dovrei rivolgermi senza correre il rischio di spendere altri soldi in visite inutili come quella effettuata settimana scorsa?

la ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Cerco di rispondere alle sue domande:
quali potrebbero essere le cause della mia latero-deviazione tenendo conto che è un problema che presento fin dalla tenera età??
lo sviluppo scheletrico e la malocclusione può aver portato alla laterodeviazione
-come mai se fino ai 20 anni questo problemi non si è mai manifestato sotto forma di dolore dopo i 20 si ?
putroppo non sempre vi sono manifestazioni cliniche e queste possono comparire improvvisamente a qualsiasi età quando viene meno il meccanismo di compensazione individuale
-come mai una latero-deviazione mandibolare,dalla quale sono afflitte molte persone,mi ha portato a compromettere in tal modo la mia vita sociale?
vi possono essee pazienti con grave laterodeviazione e nessun disturbo altri con minima laterodeviazione e gravi manifestazioni cliniche
-quali sono i risultati ottenibili attraverso un eventuale operazione?o da qualsiasi altra cura?
dal punto di vista medico le cure servono a migliorare la qualità della vita dei nostri pazienti eliminado la causa dei disturbi e questo deve essere l'obiettivo di una cura se possibile; bisogna anche dire che non sempre le terapie risultano, per diversi motivi, efficaci al 100%
-a quale specialista dovrei rivolgermi senza correre il rischio di spendere altri soldi in visite inutili come quella effettuata settimana scorsa?
ad uno Gnatologo ( lei risponderà che è già andato ma questo è lo specialista di riferimento che poi potrà lavorare in collaboazione con altri colleghi )
cordili saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le linee guida internazionali suggeriscono di non modificare nulla in maniera definitiva in condizioni di dolore.
Il bruxismo è senza dubbio un fattore complicante le terapie e le sue cause possono essere molteplici. In teoria alcuni farmaci per il sistema nervoso lo possono peggiorare, altri lo possono migliorare. E' necessaria una terapia farmacologica? Ci si può aiutare con uno stretching mandibolare? E' presente deglutizione atipica? Qual'è l'altezza giusta per un bite? Qual'è lo specialista che non le farà spendere soldi?
Io non ho una risposta, mi spiace.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum