Utente 173XXX
Buongiorno illustri medici,
sono un ragazzo di 28 anni e vi pongo il mio quesito che oltre ad inerire il campo gnatologico,posturale...(almeno credo)riguarda anche quello psichico.Da qualche mese sono in analisi da uno psicologo poichè avverto sintomi di fame d'aria,fiato corto,un nodo all'altezza dello stomaco ed irrigidimento del collo giramenti di testa,indebolimento degli arti(specie le gambe nelle fasi più acute)...Lo psicologo asserisce che la sintomatologia un aspetto secondario come un effetto ad una causa..e ci può stare...Diagnosticandomi una (DEPRESSIONE).Però il perdurare di questi sintomi mi hanno spinto a rivolgermi ad un altro specialista psichiatra il quale afferma che il mio problema deriva da una malocclusione,poichè tendo a serrare le mascelle(come afferma Lui solo vedendomi parlare...) e da qui derivano sul piano fisico questi sintomi...(che si verificano di giorno e mai di notte)
Beninteso ho fatto tutte le visite del caso:otorino,pneumologo (spirometria),cardiologo,rx torace,analisi del sangue,eco fegato,stomaco,addome completo,tiroide.Tutti con esito negativi.
Detto questo,vi chiedo:esitono tali correlazioni di "sbilanciamento" della mandibola con queste sintomatologie ed in particolar modo del fiato corto?
dovrei fare una visita gnatologica o di postura in generale??
vi porgo grazie anticipatamente!!!

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente, è possibile che alcuni dei suoi sintomi (badi bene, solo alcuni) siano riconducibili ad una problematica derivante da una disfunzione temporo-mandibolare e poi su questi si instauri una forte componente psico-somatica dalla quale poi deriverebbero gli altri (tipo il fiato corto) per i quali non è stato possibile oggettivare nulla con le tante visite ed i tanti esami ai quali si è sottoposto.
La mia naturalmente è solo una ipotesi.
Il mio consiglio è quello di continuare il percorso terapeutico per riuscire a dominare la componente ansiosa e parallelamente farsi seguire da uno gnatologo che qualora dovesse riscontrare delle problematiche di tipo articolare instaurebbe per il trattamento di queste una opportuna terapia.
In bocca al lupo e cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La componente ansiosa è di sicuro importante. Gestire la sua ansia è importante, per quello che riguarda il "serrare" le mascelle provi a leggere https://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/699/Bruxismo-come-riconoscerlo-e-come-affrontarlo.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 173XXX

Grazie Dottori siete gentilissimi!!!
Il mio problema era capire come il mio psichiatra "ha visto" una malocclusione vedendomi solo parlare...poichè la sua teoria è la seguente:
Premesso l'esistenza di una componente psicosomatica, una percentuale della mia sintomatologia deriverebbe da questa "MALOCCLUSIONE." Serro le mascelle--->spalle inarcate in avanti--->costrizione toracica--->fiato corto.(Tutti in rapporto di conseguenza e reciproca sussistenza...)
Mi desta delle perplessità per questo chiedo a voi...di sicuro vado dallo gnatologo (poichè avverto un clikc al lato destro)

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non so valutare quello che ha visto lo psichiatra. Nella mia esperienza questa correlazione potrebbe esserci. Dopo una terapia gnatologica (sempre che sia adeguata) i risultati diranno se aveva ragione.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 173XXX

Grazie grazie davvero!!!
Tempo fa Mi recai da uno specialista maxillofacciale il quale non ravvisò nulla (eventuali occlusioni ecc....).Però come dire,non escluse tale correlazione poichè non rientrava nelle sue competenze....Il problema adesso è trovare un bravo Gnatologo...io sono di Napoli...mi potete aiutare??

[#6] dopo  
Utente 173XXX

Grazie grazie davvero!!!
Tempo fa Mi recai da uno specialista maxillofacciale il quale non ravvisò nulla (eventuali occlusioni ecc....).Però come dire,non escluse tale correlazione poichè non rientrava nelle sue competenze....Il problema adesso è trovare un bravo Gnatologo...io sono di Napoli...mi potete aiutare??

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente non rientra tra le linee guida del sito indicare professionisti nella zona.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
PS se le può servire c'è una pagina che può consultare.
https://www.medicitalia.it/specialisti/Gnatologia%20clinica
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum