Utente 246XXX
Dott.ri buongiorno
ho da parecchi mesi orecchie continuamente tappate, dolore dietro agli occhi e mal di testa soprattutto alle tempie.
Ho eseguito un controllo oculistico che ha riscontrato un leggero deficit di convergenza.
Naturalmente ho anche eseguito un controlo con visita da otorino che mi ha confermato di non aver nulla all'orecchio (esame impedenziometrico e acustico), e mi ha consigliato a questo punto una visita odontostomatologica.
Sono andato quindi dal mio dentista che per prima cosa mi ha levato un dente del giudizio poichè cariato (conferma da panoramica) e mi ha consigliato una placca di svincolo.
Un disordine dell'atm può creare questi sintomi?
Tengo a precisare che non ho dolori alla mandibola, ne presenza di rumori strani all'apertura e neanchè difficolta nell'aprire.
Grazie.
Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Una disfunzione temporo-mandibolare con sofferenza muscolare correlata (il dolore alle tempie origina presumibilmente da iperattività del muscolo temporale, ad esempio per bruxismo) può provocare i sintomi descritti. La terapia proposta dovrebbe quindi risolvere la sintomatologia
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Utente 246XXX

Innanzi tutto la ringrazio della celere risposta.
Mi interesserebbe sapere se esistono degli esami strumentali che possono avvalorare la diagnosi?
Una volta iniziato l'uso della placca di svincolo anche durante il giorno, dopo quanto presumibilmente si dovrebbero intravedere dei miglioramenti?
Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non ci sono esami strumentali necessari per la diagnosi che si basa essenzialmente sulla visita e l'anamnesi. Esami strumentali come esami radiografici e/o risonanza vengono richiesti normalmente in presenza di problemi all'articolazione. Esisitono esami come l'elettromiografia per rilevare l'attività muscolare, ma non hanno normalmente un obiettivo diagnostico e da alcuni sono ritenuti non affidabili in quanto si basano solo sull'attività rilevata sulla superficie cutanea e non all'interno dei muscoli interessati.
L'effetto della placca è piuttosto rapido e spesso è sufficente anche solo l'uso notturno.
Per completare, le consiglio di approfondire il discorso concernente il problema di convergenza
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#4] dopo  
Utente 246XXX

La ringrazio per le risposte e le delucidazioni.
Cordiali saluti