Utente 365XXX
Salve a tutti,avrei bisogno del vostro parere per un problema alla mandibola che dura da circa un anno.Riassumo brevemente dicendo che a settembre dell'anno scorso sono iniziati i problemi:vertigini,nausea,mal di testa concentrato solo a sinistra,dolore alla mocca,mal d'orecchio.Dopo due mesi di visite sono stata da un chirurgo maxillo-facciale esperto anche di problemi gnatologici che mi ha subito diagnosticato una disfunzione dell'atm.Ho messo il bite a novembre e i risultati li ho subito notati.Preciso che ero arrivata al punto di non riuscire ad alzarmi dal letto,non mangiavo,non riuscivo a stare alzata,il dolore era lancinante.Piano piano ho iniziato a stare bene tanto che a maggio sembrava quasi che stesse passando tutto,miglioravo giorno dopo giorno e i sintomi si erano ridotti,mi era rimasto solo un senso di instabilità,come se fossi su una barca ma era più gestibile rispetto all'inizio.Il mese scorso i sintomi si sono ripresentati non in modo eccessivo ma abbastanza forti da non permettermi di svolgere le attività quotidiane,il dottore mi ha visitato e mi ha detto che la causa era sicuramente dovuta al fatto che aprivo la bocca più di 3 cm,limite massimo imposto da lui,perchè mi ha spiegato che se apro la bocca per più di tre cm la mandibola si stressa e i sintomi si ripresentato.Sono stata attenta e tutto stava passando ma da un paio di giorni mi sento come se ci fosse qualcuno che mi comprimesse la testa e la faccia e il mio corpo oscilla,come se ci fosse qualcuno che mi spostasse a destra e sinistra.So che per questi problemi ci vuole tempo e pazienza,ma vorrei capire perchè se tutto stava andando bene in questi giorni sto di nuovo male,non tanto come prima di mettere il bite,che porto h24,ma quanto basta da impedirmi di fare quello che facevo prima o di farlo ma con fastidio perchè anche quando cammino mi sento come se camminassi sulle nuvole.Adesso inoltre,il dolore si sposta tra sinistra,che e' il lato dove ho il problema,e il lato destro.Un giorno mi fa male a sinistra e quello dopo a destra.Inoltre,in questi giorni ho mangiato carne rossa e se pure morbida, forse avrei dovuto evitare.Può essere stata questa la causa del ripresentarsi dei sintomi? E secondo voi,cosa posso fare? Prendo una tachipirina o un aulin?Non vorrei perchè ho sempre questa sensazione di sbandamento e ho paura che possa peggiorare..Voi cosa ne pensate di questo problema?Sto seguendo la terapia giusta solo con il bite?

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
solitamente quando si posiziona un bite terapeutico questo va controllato e modificato quando necessario nei controlli o alla comparsa-aggravamento dei sintomi e lei non l'ha riposrtato nel suo scritto. possono nel tempo instaurarsi equilibri diversi che necessitano di correzioni occlusali sul manufatto
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente 365XXX

Quando circa un mesetto fa sono stata male e sono andata a controllo il bite era ben stretto e messo bene,non c'è stato bisogno di ritoccarlo.Adesso quindi potrebbe essere per questo? Può influire anche l'umidità di questi giorni? l'aria condizionata? O sono fattori rilevanti e devo far ricontrollare il bite? Ho anche pensato che potessi avere altri problemi oltre a questo ma ho fatto tante visite,sono stata anche da un neurologo che concorda sul fatto che il problema sia proprio la mandibola.E poi,un ultima cosa,come mai se il mio problema si è manifestato sempre al lato sinistro adesso si è ''spostato'' ?

[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
non sto parlando di bite in posizione e stabile ma di occlusione che va continuamente controllata e modificata al subentro di cambiamenti clinici come da lei riferito
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it