Utente 402XXX
Buongiorno,
spero di aver scelto la sezione giusta.
Ho 23 anni e una malocclusione scheletrica di 2 grado, l'arcata inferiore è indietro di 7 mm rispetto a quella superiore e gli incisivi superiori sono leggermente in fuori. La posizione della mia mandibola è normale per tutto il tempo in cui la bocca sta a riposo, questo disturbo si presenta solo nel momento in cui stringo i denti, morsico, per intenderci. Il tutto ha portato a disordini posturali. Mi era stato detto anni fa di poter rimanere così e controllata, di mettere un bite per scaricare le tensioni, un apparecchio fisso o di procedere con l'operazione.
Cosa è più consigliato?
Nel tempo la situazione può peggiorare?
Gli apparecchi linguali possono far qualcosa?

La ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente,
Se c'è una "malocclusione scheletrica di 2 grado, l'arcata inferiore è indietro di 7 mm rispetto a quella superiore", è probabile che gli incisivi superiori siano in fuori non proprio leggermente.
La valutazione di un caso simile non può certo avvenire via rete, senza poter visionare direttamente il caso, i modelli di studio e le radiografie.
Inoltre la valutazione va estesa a problemi collaterali spesso presenti in casi simili: cefalea, cervicalgia, russare notturno, vertigini, cervicalgia ecc.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com