Utente 513XXX
Gentili dottori,
ho 41 anni e da circa dieci soffro di questo disturbo chiamato bolo isterico. Sono un tipo ansioso e nel corso della vita ho spesso sofferto di problemi psicosomatici e attacchi di panico poi risolti con brevi periodi di cure con ansiolitici. Ho sempre avuto qualche problema di tanto in tanto ma per lo più gestibile. Verso i trent'anni però il disturbo ansioso si è localizzato in gola: sentivo come se la gola si contraesse, impedendomi di respirare, di mangiare e anche di bere. Nonostante il ricorso ai soliti ansiolitici, il problema è rimasto. Cioè gli ansiolitici mi aiutavano ma non più di tanto. L'ansia è peggiorata moltissimo e così gli attacchi di panico. Così sono andata da uno psichiatra e ho cominciato a prendere regolarmente ansiolitici e antidepressivi che non sono riuscita più a lasciare. Ho fatto anche psicoterapia senza risultati. La mia ansia non è collegabile a fatti esterni, ho una vita soddisfacente e sono una persona tendenzialmente allegra. Quindi non riesco a spiegarmi il persistere di questa condizione. Sono stata dall'otorino, ho controllato la tiroide, sembra tutto ok. Ma il problema c'è sempre e mi impedisce di mangiare e bere con serenitá. Quando bevo, a volte, pare che mi si "inceppi" la gola e a un certo punto mi pare di soffocare. Va sempre peggio e non so che fare. Non capisco più se la mia ansia è una causa o una conseguenza di questa situazione. Ora ho letto sul vostro sito un articolo che parla di bolo isterico legato a problemi dentali o di posizionamento della mandibola. Non so se potrebbe essere il mio caso. Dal dentista ho cominciato ad andarci da qualche anno a questa parte ( prima fortunatamente non ne ho mai avuto bisogno) e ho sempre praticato la danza, quindi non pensavo di avere problemi di postura... l'unica cosa, di tanto in tanto mi capita di soffrire di vertigini, senza una causa specifica... mi cominciano sempre di notte mentre dormo e poi persistono durante la giornata (le avverto però solo se mi abbasso o muovo la testa o mi stendo). Poi vanno sempre via da sole, dopo un giorno o due... non ho mai approfondito l'origine di questo disturbo perchè saltuario e tutto sommato gestibile. Potrebbe essere collegato? A chi rivolgermi nel caso? A un osteopata o a un dentista? Vi ringrazio per l'attenzione, attendo vostre.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la sensazione di nodo alla gola, più o meno doloroso o fastidioso, può essere dovuto a varie cause.
Può però essere collegato anche ad una disfunzione della muscolatura della masticazione, della deglutizione e del collo, collegata con la motilità faringea, muscolatura che a sua volta è in relazione anche con la postura della lingua e della mandibola , e quindi legata all’occlusione dentaria che il paziente presenta: l’intero sistema prende il nome di “Sistema Stomatognatico”.
Se si tenta, a titolo di esempio esasperato, di deglutire con la bocca spalancata, la cosa risulta difficile e , alla lunga, fastidiosa e a volte anche dolorosa.
Relativamente ai problemi gastrici (Reflusso Gastro Esofageo, Ernia iatale ) può trovare qualche altra informazione aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/problemi-gastro-intestinali/

Pertanto , poichè i consulti e i trattamenti del caso non si rivelano efficaci, le suggerirei di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi respiratori e della deglutizione.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1934-nodo-gola-bolo-isterico.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com