Utente 488XXX
ho recentemente effettuato una risonanza magnetica all'ATM dato i problemi che ho avuto legati alla mandibola ( scrocchi molto rumorosi,mal di testa forte con dolore alla mandibola ,asimetria tra mandibola destra e sinistra evidenti ) e questo è stato l'esito :
reperti valutati comparativamente tra i dispositivi anatomici bilateralmente,con i rilievi sostanzialmente sovrapponibili ; le acquisizioni a bocca chiusa mostrano una regolare rappresentazione anteriore del menisco con margine posteriore ad ore 12 rispetto all'eminenza articolare,in assenza di alterazioni morfostrutturali della componente fibrocartilaginea meniscale attualmente dimostrabili. Nelle acquisizioni a bocca aperta si evidenzia ricaptazione meniscale con fisiologica traslazione anteriore del condillo manidbolare.

Chiedo gentilemente delle delucidazioni riguardo il referto. Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il referto riferisce una lieve antero posizione del menisco in chiusura, che si normalizza nel movimento di apertura: di qui gli scrocchi che lei riferisce.
Lo scrocchio è segno di una incoordinazione condilo-meniscale: il disco (o menisco) che si interpone fra il condilo mandibolare e la fossa nella quale si muove , in chiusura, nel suo caso non segue completamente il tragitto del condilo ma rimane dislocato in avanti (menisco con margine posteriore ad ore 12 rispetto all'eminenza articolare: dovrebbe essere circa alle ore 2). Aprendo la bocca il condilo ricattura completamente il menisco e genera il rumore di scrocchio.
Si tratta di una situazione instabile e potenzialmente pericolosa , perché ad un certo punto, improvvisamente il menisco si può incastrare davanti al condilo e la bocca non si può né aprire più di un paio di centimetri , né chiudere , perché il dolore lo impedisce.
Questo quadro acuto prende il nome di Locking (blocco).

Trova qualche notizia in più sulla fisiopatologia dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) entrando nel mio sito internet.

Nella maggior parte dei casi le indagini radiografiche e le TAC non sono nemmeno indicate, e la Risonanza Magnetica il più delle volte non aggiunge nulla a quanto uno gnatologo esperto può ricavare da un attento esame clinico.
La cosa importante é che il dentista-gnatologo sia veramente esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).

Veda se negli articoli che si aprono con questo link riconosce problemi che la riguardano.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html

https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/7060-orientamento-ricerca.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com