Utente 501XXX
Gentilissimi dottori,
Ho 23 anni, anni fa ho iniziato ad avvertire dei click alla mandibola lato dx, vado dal mio dentista e mi viene detto che Probabilmente ho mala occlusione della mandibola ma lasciò il discorso in aria non dandomi altre informazioni. Passa qualche anno il problema si presentava non frequentemente, solo con click ma niente dolore o altro problema.
Da circa 1 anno ho iniziato ad avere dolore nella masticazione e a bloccarmi, fino ad arrivare due mesi fa con avere seri problemi..dolore in tutta la parte destra dall'orecchio al collo, dolore nella masticazione, non poter sbadigliare, rimango bloccata etc etc. Ed inizio ad avvertire click nella parte sinistra.Vado da uno specialista che mi prescrive una risonanza e una tac dopo che la radiografia non ha dato un quadro completo. Ad oggi il referto dice:
RM:
nello studio a bocca chiusa si documenta lussazione antero-mediale del disco articolare di dx ed anteriore sx, il condilo mandibolare presenta posizione arretrata nella cavità glenoidea del temporale, con corticale ossea iperintensa del tipo edema equivalente della spongiosa ossea, rilievo maggiormente evidente a dx. Bilatermente si osserva minima falda fluida articolare. Nello studio a bocca aperta si dimostra persistente lussazione del menisco articolare (lussazione meniscale non riducibile).
TC:
La valutazione della struttura ossea dimostra grossolana calcificazione a ridosso del margine anteriore del condilo dx, che peraltro presenta appiattimento della fisiologica convessitá del margine superiore. Coesistono fini erosioni subcondrali. Entrambi i condili nello studio a bocca chiusa appaiono maggiormente intraruotati rispetto alla norma. Nello studio a bocca aperta si rileva inoltre asimettrica escursione dei condili per maggiore escursione del sn.
Con questo referto vado da chi mi segue e mi viene detto che la situazione non è buona e che comunque potrebbe aiutarmi con un bite e un apparecchio ma che non risolvo il problema ma sarebbe soltanto un palliativo.
Prendo un altro parere e mi viene detto che Probabilmente sarò da operare.
Vi chiedo un consiglio, Un parere, un pensiero. I dolori aumentano e l'orecchio inizia a dar fastidio, darei di tutto per risolvere questo fastidio ma preferirei non chirurgia.
Intanto vi ringrazio molto.

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, la terapia chirurgica dell'ATM è riservata a casi molto particolari. La terapia è nella grandissima parte dei casi, almeno in prima istanza, comportamentale, fisioterapia, bite.
Le è stata consigliata la chirurgia per risolvere quale problema in partiucolare, altrimenti non risolvibile?
Non possiamo fare né la visita, né vedere gli esami di cui ha riportato i referti, per cui non possiamo comprendere a fondo la situazione clinica. Inizi senza troppo indugio una terapia opportuna con un professionista esperto nel trattamento della articolazione temporo-mandibolare
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Con il referto che le ho scritto della tac e della risonanza mi sono recata dal mio ortodontista e mi è stato detto che può aiutarmi con il bite e in seguito un apparecchio ma purtroppo il problema non sarà risolvibile.. con lo stesso referto mi sono recata da un altro dottore che mi ha detto che la mia situazione lo porta a dire di eseguire un intervento.
Ora mi chiedo se il referto che le ho scritto e i miei sintomi..possono far pensare ad un intervento, o un bite o apprlarecchio potrebbe migliorare la mia situazione senza ricorrere alla chirurgia.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Lasci la chirurgia alla sua età non ha molto senso.
Legga il link di un Esperto Collega


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/2613/Disordine-temporomandibolare-quale-terapia


Le occorre un bravo Gnatologo,non altro.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"mi sono recata dal mio ortodontista e mi è stato detto che può aiutarmi con il bite e in seguito un apparecchio ma purtroppo il problema non sarà risolvibile.."

Le serve un CAPACE gnatologo, non un ortodonzista.
Il problema sarà molto probabilmente risolvibile, se non c'è un danno ai legamenti e alla capsula articolare, comunque non documentata.
Basta avere le competenze giuste per saperlo fare.

Irrilevante e inutile l'effettuazione della TAC.
Peccato che le sia stata prescritta da uno "specialista".
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)