Utente 514XXX
Buongiorno, sono un paio di mesi che ho dolori all'articolazione temporomandibolare Sx, e' iniziato prima con un semplice fastidio per poi nel giro di appunto 60 giorni diventare un calvario, non riesco ad aprire tutta la bocca, mangiare e' diventato un grande problema per dolori durante la masticazione, anche un semplice sbadiglio e' un problema. Aggiungiamo che sono molto ansioso quindi sono 2 mesi che non sto bene su tutti i fronti purtroppo.
Dapprima mi sono rivolto al mio medico curante che mi ha prescritto in data 30 OTTOBRE 2018 una TC MASSICCIO FACCIALE che riporta il seguente referto:
Nella documentazione di base i rapporti articolari delle temporomandibolari sono normali con condili regolarmente centrati nella fossa articolare del temporale, non si apprezzano immagini di lesioni ossee focali ne' di erosione delle superfici articolari. Nella documentazione prelevata a bocca aperta si osserva un eccesso di escursione anteriore dei condili mandibolari che superano ampiamente, da entrambi i lati, le eminenze articolari anteriori del temporale.
e una lastra TELE-CRANIO L.L. O.P.T. ARC. DENT. SUP. ED INF. eseguita il 10 NOVEMBRE 2018 con il seguente referto:
Segni di paradontopatia orizzontale diffusi. Inclusione ossea del 1.8. Non immagini di granulomi apicali.
Pochi giorni dopo la lastra purtroppo una sera a cena mangiando ho avuto un forte dolore improvviso all'articolazione e mi sono sentito la mandibola non in sede per un paio di giorni per poi rientrare piu' o meno al suo posto.
Quindi il mio odontotecnico in collaborazione con un dottore in gnatologia mi fa' utilizzare un bite che sto portando tuttora H24 ( circa un mese) ottenendo un microscopico miglioramento. A tal punto mi hanno fatto eseguire anche una RM del temporomandibolare il 17 DICEMBRE 2018 con il seguente referto:
A sinistra il menisco e' assottigliato e deformato con rilievo di versamento intrarticolare di discreta entità'. All'interno di tale versamento si apprezzano immagini multiple di contenuto abnorme , compatibili con segni di iperplasia sinoviale verosimilmente associata alla presenza di piccoli corpi liberi intrarticolari. Non si apprezzano reperti di rilievo a destra. In fase dinamica l'escursione articolare e' ridotta. Indicata la consulenza specialistica del chirurgo maxillo-facciale.
Visita che ho prenotato per il 9 Gennaio 2019
Questo e' quanto...sinceramente sono molto preoccupato (e ipocondriaco)...e chiedevo a voi specialisti se potreste in attesa della visita darmi un vostro parere, mi preoccupa le cause di questo tracollo improvviso e la risposta della RM: i piccoli corpi intrarticolari cosa sono? posso escludere forme tumorali o problemi di vita diciamo? scusate forse l'eccessiva ansia.
Grazie mille, ringrazio la vostra gentilezza nel rispondere e auguro anticipatamente delle serene feste natalizie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La CBCT del massiccio facciale non dà assolutamente informazioni sulla cinematica mandibolare,ed il rapporto condilo-fossa e la conformazione condilare sono valutabili peraltro anche con una panoramica digitale ben fatta.La CBCT casomai dà informazioni utili solo su una eventuale asimmetria. Nondimeno non è possibile visualizzare i dischi,cosa possibile solo con la RNM ATM che raramente se non in casi eccezionali può essere di complemento alla clinica.Meraviglia poi che nel referto che per altro non dice nulla di rilevante sulla posizione dei dischi in chiusura-apertura,il radiologo consigli un Maxillo che non ha competenze in materia di disordini cranio mandibolari,invece dello Gnatologo,che è lo specialista di riferimento.Il versamento così ben descritto (da visionare !!) verosimilmente indicherebbe un processo infiammatorio presente in malattie degenerative(artriti-artosi)improbabili alla sua età.Assolutamente inutile pure il telecranio,casomai utile in Ortodonzia.

"....Pochi giorni dopo la lastra purtroppo una sera a cena mangiando ho avuto un forte dolore improvviso all'articolazione e mi sono sentito la mandibola non in sede per un paio di giorni per poi rientrare piu' o meno al suo posto...."

Da quando riferisce è ipotizzabile un locking.

Sul bite non mi pronuncio perché manca a monte una diagnosi e a valle una terapia ad hoc.

La invito a leggere attentamente il link informativo


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/821-tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo.html



Se ha domande chieda pure


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 514XXX

Grazie mille dottore della sua risposta, le chiedo allora come mi consiglia lei di procedere e se posso stare più o meno tranquillo in linea di massima... Grazie ancora e auguri di buone feste.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Lei ha un disturbo temporo-mandibolare che va indagato e risolto.Dovrà farsi valutare BENE da un Collega veramente esperto in Gnatologia.
Se crede mi tenga aggiornato.
Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 514XXX

La ringrazio molto dottore per la sua gentilezza, le rinnovo ancora i miei auguri