Utente 513XXX
Buongiorno,

Ho 21 anni e "soffro" di una maloclussione dento-scheletrica di II classe non trattata in età pediatrica, la cui unica terapia è perciò rappresentata da un intervento di chirurgia ortognatica preceduto da un trattamento ortodontico della durata di qualche anno. Occorre dire che la maloclussione in questione non mi dà problemi di natura funzionale (eccezion fatta per i problemi di postura), avendo generato solo degli evidenti inestetismi del volto (di cui, a dire la verità, poco m'importa). Mi domando quindi se convenga intraprendere un percorso terapico tanto lungo e tortuoso e dall'esito incerto (ho letto di recidive e di operazioni riuscite male), considerata l'insussistenza di specifiche problematiche funzionali. La cattiva occlusione può in futuro arrecarmi quei disturbi che adesso non percepisco? Oppure l'equilibrio raggiunto è oramai stabilizzato? Si può fare una previsione?

Grazie per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
"....Occorre dire che la maloclussione in questione non mi dà problemi di natura funzionale (eccezion fatta per i problemi di postura)...."


Non mi pare che da quanto riferisce la malocclusione non le crei problemi funzionali,spesso le malocclusioni sono una delle cause dei disordini temporo-mandibolari tra i cui aspetti sintomatologici sono da prendere in considerazione i problemi di postura spesso presenti.Pertanto l'aspetto funzionale o disfunzionale va accertato dallo specialista Gnatologo prima di intraprendere un trattamento irreversibile come l'Ortodonzia e la chirurgia Ortognatica e valutare la necessità di una adeguata terapia, a prescindere dalla eventualità futura della chirurgia per un fatto puramente estetico.Le allego un link informativo


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/559344-relazione_tra_postura_e_chiusura_mandibolare.html


Se ha domande chieda pure



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 513XXX

Mi è stato detto che l'unico modo per risolvere in via definitiva i problemi funzionali derivanti da una malocclusione è la sua correzione chirurgica, mentre Lei sostiene - a quanto ho capito - che il ripristino di un'occlusione corretta mediante un intervento di chirurgia ortognatica non garantisce la risoluzione delle problematiche funzionali. È così? Sono un po' disorientato

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non lo sostengo io ma le linee guida internazionali.Se ha problemi disfunzionali e posturali si rivolga ad uno Gnatologo esperto in postura, come consigliato.
Legga anche


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/821-tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo.html




Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia