Utente
In seguito ad una cura ortodontica con grave affollamento, prima mi hanno allargato arcata inferiore e raddrizzato tutti i denti di essa (l'affollamento era notevole).
Tuttavia si veniva a creare un morso crociato monolaterale destro.
Per eliminarlo lo specialista ha iniziato a contrarre entrambe le arcate ma soprattutto l'inferiore e per fare ciò ha limato moltissimo con stripping tutti i denti inferiori e superiori.
(l'ho saputo dopo, perché lui non mi ha chiesto il consenso).
È stato l'inizio di un incubo, perché mi sono trovata il viso storto e le arcate della parte destra in precontatto.
Mi sono recata da lui chiedendo spiegazioni, ma lui mi ha limato i denti senza chiedermi il consenso.
Ne è nata una discussione e la volta successiva gli ho chiesto di trovare un accordo sulla posizione dei denti, ma lui nella seduta successiva mi ha tolto tout court l'apparecchio lasciandomi in quelle condizioni pietose.
Si è difeso dicendo che il mio problema è scheletrico.
Mi chiedo allora perché non mi abbia mandato prima da un maxillo facciale.
Inoltre il mio viso da allora risulta estremamente scavato ai lati.
Da allora per me è iniziato un brutto incubo e la mia vita sociale è finita perché i miei amici e conoscenti mi fanno notare pesantemente questi difetti e mi dicono che mi sono imbruttita e sciupata. Mio padre mi ha detto che mi ha rovinato (e ha ragione).
Sono stata da un maxillo facciale ma pur riconoscendo la malocclusione è stato vago e mi ha suggerito di riempire il profilo con la chirurgia plastica ma non ha chiarito se il mio attuale difetto estetico è dovuto alla cura ortodontica.
Ora, avendo risorse economiche limitate, se il difetto estetico, che prima dell'apparecchio non avevo, non è dovuto alla disgnazia, vorrei ricorrere al chirurgo plastico.
Viceversa, se dipendesse da ciò, ci sarebbe un modo per rimediare?
Può la contrazione delle arcate rendere un profilo così smunto e scavato?
Faccio presente che ora ho un' arcata più in alto e una più in basso e le arcate non combaciano affatto.
Evidenzio che non ho dolori e mi preme risolvere il problema estetico.
Evidenzio che sono magra ma non sottopeso e che il primo anno della cura, i denti erano dritti e il viso grazioso (le arcate erano iperespanse però).
Mi sento molto demoralizzata.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, di tutte queste cose deve ottenere risposta dal suo odontoiatra. Non si demoralizzi, presto troverà risposta.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Lasciando da parte al momento il fattore estetico penso debba in primo luogo pensare al problema funzionale.

".... È stato l'inizio di un incubo, perché mi sono trovata il viso storto e le arcate della parte destra in precontatto.
Mi sono recata da lui chiedendo spiegazioni, ma lui mi ha limato i denti senza chiedermi il consenso..."

"..... Faccio presente che ora ho un' arcata più in alto e una più in basso e le arcate non combaciano affatto...."

È probabile che pur in assenza di dolore sia alterata la cinematica mandibolare e siano presenti sintomi di un disturbo temporo mandibolare.


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


Indispensabile come presumo l'intervento di uno Gnatologo per ridare una corretta occlusione neuromuscolare, successivamente e non prima valutare una terapia combinata chirurgo ortodontica o solo ortodontica, ma non prima di aver ritrovato una buona occlusione.

Se ha domande chieda pure


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio per le risposte.Il bite lo porto già, forse per questo motivo non ho dolore e i muscoli sono rilassati ( anche troppo direi).Dalle lastre e Tac le articolazioni risultano in buono stato.Però sono storta e scavata ai lati.Per portare le arcate in occlusione sono costretta a mettere la mandibola di lato a sinistra e anche leggermente indietro ( come in seconda classe)e il viso appare ancora più storto!L'ortodontista che ha combinato il pasticcio afferma che questa è la mia posizione giusta perché " la mascella è un osso fisso e la mandibola è un osso mobile" e devo cercare di adeguarla al palato ( sue testuali parole).Ma io non ce la faccio a stare così, con la mandibola spostata a sinistra.Tuttavia anche quando la mandibola sta normale ( non a sinistra) ora si nota la disarmonia facciale.
Più volte gli ho chiesto spiegazioni e l'ho invitato a porre rimedio, Ma lui dice che non può curare una persona che non ha più fiducia in lui.E si rifiuta anche restituirmi ciò che ho versato.Si rifiuta anche di rispondere alle domande che gli ho fatto sulla cura.Dice che risponde solo ai colleghi.Può rifiutarsi di rispondermi?Inoltre le fatture rilasciate non sono a suo nome e questo mi lascia perplessa.Insomma dovrò spendere una cifra per rimediare e il mio stipendio è medio_ basso.Specialisti da me consultati mi hanno detto che sarebbe sufficiente allargare arcate e operare il palato allargandolo in modo asimmetrico.A dire il vero, l'ortodontista mi ha detto che avrebbe allargato le arcate ma poi ha fatto tutt'altro.Ma ora io ho terrore dei medici.Ho speso molti soldi in visite e mi è già stato detto che non si risolve il problema estetico solo con l'apparecchio perché purtroppo la precedente cura limita la possibilità di azione.Quindi credo che ricorrero alla chirurgia plastica, essendo il mio budget limitato e dovendo risolvere il problema che mi causa disagio sociale e psicologico.Non è vanità, credetemi, voglio solo riavere la mia faccia normale.
Rappresentò infine che da una scintigrafia ossea è risultato che il lato destro della mandibola è cresciuto non si sa quando ( ma uno degli specialisti da me consultati ha negato questo fatto, attestato invece sia dal radiologo di medicina nucleare che da altro specialista.Insomma, non so più a chi credere.Grazie per la vostra disponibilità e gentilezza.

[#4]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Gentile signora, troppi dati contrastanti si evincono dalla sua ultima replica, sia sulla laterodeviazione che quando mi riferisce

"..... Rappresentò infine che da una scintigrafia ossea è risultato che il lato destro della mandibola è cresciuto non si sa quando ( ma uno degli specialisti da me consultati ha negato questo fatto, attestato invece sia dal radiologo di medicina nucleare che da altro specialista.Insomma, non so più a chi credere.... "


Ciò farebbe pensare ad una ipercondilia che va comunque esattamente diagnosticata(se crede mi riporti il referto completo) ed opportunamente trattata.
Per il problema ortodontico

".... si rifiuta anche restituirmi ciò che ho versato.Si rifiuta anche di rispondere alle domande che gli ho fatto sulla cura...
.... Può rifiutarsi di rispondermi?Inoltre le fatture rilasciate non sono a suo nome e questo mi lascia perplessa...."

Posso ipotizzare due cose, che si sia rivolto a persona non abilitata all'esercizio professionale(e questo lo può verificare tramite Ordine Odontoiatri) e non competente in quanto, prima di iniziare un trattamento ortodontico,ed una serie di susseguenti "molaggi selettivi", va eseguita ab initio una diagnosi accurata, attraverso foto intra e extra orali, modelli di studio, OPT e telecranio con esame cefalometrico, VTO, set-up diagnostico sui modelli, valutazione ATM e quant'altro (dubito sia stato eseguito il tutto).
Poi non è chiaro perché porta il bite(diagnosi...?)

"..... Specialisti da me consultati mi hanno detto che sarebbe sufficiente allargare arcate e operare il palato allargandolo in modo asimmetrico..."

Anche qui manca una diagnosi....


"...In seguito ad una cura ortodontica con grave affollamento, prima mi hanno allargato arcata inferiore e raddrizzato tutti i denti di essa (l'affollamento era notevole).
Tuttavia si veniva a creare un morso crociato monolaterale destro...."


Mi consenta di suggerirle un esperto Gnatologo perché prima del bisturi va compreso il caso e la natura della asimmetria



https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/1010-asimmetria-mandibolare.html



In privato se crede posso indirizzarla.



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio.Appena posso le invio la scintigrafia ossea ( se non erro mi diedero il cd).
Il bite, ammesso che sia un bite, me lo predispose lo stesso ortodontista sia come contenimento per evitare che i denti tornassero storti, sia per alleviare il precontatto a destra , ma io volevo che me mi mettesse bene i denti.Per molto tempo dopo la cura sentivo dolori alla parte destra ma ora non ne ho più.Pare fossero riconducibili a una ciste che mi hanno ormai tolto in ospedale.Non le so dire se quella ciste la avessi anche durante la cura ortodontica perché non conosco i tempi di formazione delle stesse.
Il bite ( ammesso che sia un bite lo pagai 750 euro.Potrei anche farglielo visionare.
Il medico non è abusivo, anzi è titolato.
Diagnosi era seconda classe scheletrico ma nella diagnosi non si accenna minimamente al fatto che le arcate non combaciano in senso trasversale ( forse perché prima della cura combacia
vano in quanto in iperespansione).Di più non so dirle.
Non so se fosse un bite, in ogni caso non ho dolori, non ho click alla mandibola, non ho fastidi alle orecchie o cose simili.
Di certo sono storta e scavata e le arcate dopo la famosa cura ortodontica non combaciano in senso trasversale ed è come se avessi perso controllo muscoli viso dopo la cura ortodontica.Tra l'altro avevo fatto la cura per poter mettere un impianto ma l'implantologo disse che non poteva procedere con l'occlusione in quelle condizioni ( lo spazio del dente risultava anche ridotto).
Appena posso le invio la scintigrafia.Intanto risolvo il problema estetico che è ciò che mi fa stare peggio .Tra l'altro in tutte queste visite fatico anche a farmelo scrivere un referto a volte.Inoltre gli ortodontosti l'unica cosa che mi propongono e spostare le mediane di 2 millimetri e portare avanti incisivi ( già sono abbastanza avanti)lasciando inalterato il rapporto trasversale delle arcate, che è ciò che mi interessa correggere.Insomma dicono che non c'è nulla da fare.L'unica diagnosi che mi è stata fatta è seconda classe scheletrica se non erro. ( anch'essa contestata da coloro che ritengono che io non abbia una mandibola da seconda classe ma anzi ce l'abbia notevolmente pronunciata).Appena posso le mando in messaggio privato la scintigrafia e se sa a chi indirizzarmi le sono grata.Una domanda : il bite serve a determinare la giusta posizione della mandibola indirizzando ortodontista o serve solo in caso di dolore?Grazie di tutto.

[#6] dopo  
Utente
Dimenticavo: sono io che volontariamente porto la mandibola tutta a sinistra laterodeviando, quando voglio far combaciare arcate ma se non sto attenta si riposizionar al solito posto ( dove sto comoda).
Come si può capire se in posizione normale e comoda si è laterideviati?Ci sono apparecchiature o strumenti?Grazie

[#7]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non ho idea di che bite sia, non vorrei fosse una semplice contenzione ortodontica. Il bite con determinate caratteristiche, serve sia per eliminare i sintomi di un TMD, e, in aggiunta ad altre caratteristiche costruttive, (ad esempio il Farrar ) ha lo scopo di ricentrare la mandibola in un corretto rapporto occlusale. Mi invii oltre al referto della scintigrafia, foto del bite ed anche foto del viso fronte-lato e dei denti nella sua occlusione ABITUALE (importante visualizzare bene le linee mediane).

Rispondo all'addendum: per diagnosticare l'asimmetria oltre un esame obiettivo che on line è impossibile, è necessaria una TC volumetrica del massiccio facciale.


Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor De Socio
come posso inviarle il referto e l'esame?Mi fornisce una mail?Non riesco a reperito sul sito.La ringrazio ancora.Buona serata

[#9]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
dottdesocio@gmail.com

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia