Utente 115XXX
Gentili Dottori,
Ho 23 anni, ho un click alla mandibola (a destra)da un anno e mezzo circa. Ho un click tardivo cioè alla fine dell'apertura della bocca e sono in una situazione di terza classe. L'apertura della mia bocca è veramente piccola (riesco a mettere in bocca neanche 2 dita).
Dunque, ho fatto la risonanza magnetica alle articolazioni ATM e risulta che ho il menisco "consumato". Inoltre ho scoperto solo ora che i miei denti sono male occlusi cioè, pur essendo esteticamente dritti, la parte superiore non è in linea con quella inferiore e la parte inferiore è indietro rispetto a quella superiore. Mi sono state offerte varie diagnosi: alcune "catastrofiche" (segare la mandibola o operarmi chirurgicamente) altre invece hanno sottovalutato il problema (prendere gli antinfiammatori).
Tra tutte le varie diagnosi mi ha convinto maggiormente quella di uno gnatologo che mi ha proposto di mettere uno splint nella parte inferiore (per 2 anni, 24 ore su 24) e poi procedere al trattamento ortodontico. Vorrei sapere cosa ne pensate anche perchè vorrei sapere che effetti ha lo splint sulla mia bocca. in particolare, se non erro, lo splint mi porterebbe il mento in avanti (che io ho già molto sporgente) e quindi a livello estetico sarebbe alquanto traumatico e inoltre vorrei sapere se provoca alterazioni fonetiche. Inoltre lo splint contribuirà ad allargare l'apertura della bocca?Come faccio a capire se uno splint è fatto bene (il Dott mi ha prescritto un'assiografia)? e soprattutto non ho ancora capito se il mio problema è curabile o meno. Per fortuna non ho dolori alla testa ma ho già problemi posturali, rilevati molti anni fa(scoliosi lieve sul lato sinistro). Sono anche molto arrabbiata perchè per anni chi mi ha avuta in cura non si è accorto della mia maleocclusione.Vi prego, provate a darmi qualche delucidazione. Sono davvero tesa e ho tanta paura...Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gent Paziente
giustamente prima di iniziare una terapia ortodontica in casi di incoordinazione condilo-meniscale si effettuano trattamenti con placche di svincolo che Le permettano un miglioramento delle condizioni cliniche e all'odontoiatra di capire ove e come trattare ortodonticamente la sua occlusione, ma comunque questo potrebbe non escludere di arrivare ugualmente alla chirugia ortognatodontica e quindi all'accorciamento mandibolare
la placca se efficace deve migliorare l'apertura della bocca; probabilmente qualche disturbo fonetico come a tutti potrà all'inizio provocarlo.
difficile per noi dire dove porterà lo splint la mandibola in quanto non sappiano se sarà una placca di riposizionamento e dove la md sarà riposizionata
i dubbi che Lei ha cerchi di chiarirli prima di iniziare anche con il suo curante che sicuramente vorrà avere una persona collaborante e non dubbiosa come Paziente
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
[#3] dopo  
Utente 115XXX

Gentili Dottori,

si tratta di uno splint di riposizionamento. Poiché la mia bocca è già molto piccola, l'unico modo per "rimettere a posto le cose" è spostare la mandibola in avanti.
Quello che vorrei accertare e se un eventuale spostamento della mandibola (per mezzo dello splint) possa provocare un analogo spostamento del mento in avanti.
Provando a spostarlo in avanti (guardandomi allo specchio) i denti risultano allineati ma il risultato estetico è veramente innaturale.

Vorrei in altre parole capire se un "aggiustamento" della mandibola provochi necessariamente delle alterazioni alla conformazione del mio viso (così come visibile dall'esterno) o se invece si tratta di un processo tutto interno alla bocca ( e come tale non visibile all'esterno).

Grazie

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente se Lei vuole rimediare al click la via è quella indicata nel file che Le ho indicato. In seguito potrà valutare se il benessere raggiunto sarà sufficiente o se vorrà proseguire nella correzione estetica.
saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 115XXX

Gentile Dottore,
purtroppo non riesco ad aprire il link che lei mi ha inviato.

Se mi permette, gradirei una risposta più esauriente in merito alla mia domanda di cui sopra se cioè un "aggiustamento" della mandibola provochi necessariamente delle alterazioni alla conformazione del mio viso (così come visibile dall'esterno) o se invece si tratta di un processo tutto interno alla bocca ( e come tale non visibile all'esterno).

La ringrazio.
Cordiali saluti

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Mi faccia capire cos'è un "aggiustamento". Il bite è la prima cosa da fare. Non modifica l'estetica. L'ortodonzia si ma è da farsi in seconda battuta.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gent Paziente
come Le ho già scritto la placca, ora chiaramente di riposizionamento è una fase propedeutica all'ortodonzia e una volta individuata la posizione corretta per la sua articolazione lì dovrà arrivare l'ortodonzia.
e' chiaro che se la placca modifica la posizione dell'occlusione non la modifica solo all'interno ma anche dal punto di vista estetico per lo spostamento del mento nella nuova posizione con modifica del profilo e anche dell'apetto frontale
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#8] dopo  
Utente 115XXX

Quindi non c'è alcuna soluzione alternativa (che non sia la chirurgia) per evitare tali ripercussioni estetiche?

So che magari possa sembrare superficiale parlare di estetica ma nel mio caso il risultato (che mi posso immaginare provando ad allineare i denti) è davvero rilevante e ciò andrebbe ad alterare i miei tratti del viso. Per non parlare degli effetti psicologici dato che dovrò anche lavorare a contatto con il pubblico.

Grazie mille per le delucidazioni.



[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le modifiche estetiche che possono avvenire sono visibili immediatamente e credo potrebbero essere migliorative (allineamento del viso).
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum