Utente 127XXX
Buongiorno,
abito da quasi due anni in un piccolo condominio in un mini appartamento al piano terra con balconcino. Soltanto oggi ho scoperto che i tetti dei box-auto, siti nel cortile interno del condominio, sono (ahimè) in amianto. Ora, la distanza tra queste coperture ed il mio balconcino è pressochè nulla; in pratica, scavalcando il piccolo muro divisorio (meno di un metro di altezza), posso tranquillamente camminare sopra le citate copertura. Aggiungo, che in questi due anni è stata mia abitudine far asciugare all'esterno (balconcino) i vestiti lavati in lavatrice. Per non parlare di quando apro le finestre e faccio passare un po' d'aria, quando c'è vento.
Ammettendo che forse mi preoccupo eccessivamente, mi interesserebbe sapere quanto sia possibile aver inalato inavvertitamente fibre di amianto; la copertura in questione ritengo sia abbastanza vecchia, quindi il rischio che con pioggia, vento e neve si siano staccate piccole fibre, a mio parere, è consistente. La mia preoccupazione nasce dal fatto che, da qualche mese a questa parte, ho avuto un peggioramento della mia rinite (sono allergico), con starnuti continui, cosa che mi capita soprattutto in casa, al mattino. Nelle tre settimane che sono stato in sardegna, invece, avrò fatto sì e no due starnuti.
Oltre a quanto sopram, mi chiedo se c'è un modo per verificare nel'immediato eventuali danni subiti.
Ringrazio per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Và fatta un'analisi da parte di un tecnico delle condizioni di queste coperture, se buone o cattive , se presente deterioramento delle stesse. Le fibre di amianto diventano pericolose quando il materiale che le contiene è in lavorazione o deteriorato. Se le coperture sono sostanzialmente integre, non sussiste un rischio, fermo restando che è opportuna una visita ispettiva.
Un saluto

A. Baraldi