Utente 164XXX
Buonasera. Ho letto articoli come il seguente in cui si mette in dubbio la validità del profilattico, anche se integro e ben usato, nel proteggere da eventuali mts. Qui infatti si afferma che il lattice presenta micropori che potrebbero far passare agenti patogeni. Ma non è necessario un liquido, come lo sperma, per veicolare questi microrganismi o virus? Ma è vero che un liquido non può passare attraverso questi fori microscopici? Ecco i link:

http://digilander.libero.it/controinfoaids/doc/preservativo.htm
http://alzalosguardo.blogspot.com/2009/03/il-preservativo-riduce-ma-non-elmina-il.html
http://www.blitzquotidiano.it/ladyblitz/aids-e-la-%E2%80%9Ccortina-di-gomma%E2%80%9D-il-preservativo-che-non-preserva-228056/

Questo vale anche per la trasmissione di altri agenti patogeni come l'enterococco? Facendo sesso anale protetto si può rimanere infettati anche se il preservativo rimane integro? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Al di là degli articoli che non condivido, le posso soltanto dire che il preservativo è sicuro , non presenta micropori ed evita il trasmettersi di malattie sessualmente trasmesse.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 164XXX

Il motivo della domanda è che ho praticato un rapporto anale passivo con preservativo, anilingus e subito dopo fellatio (subita) senza preservativo e bacio. Ho corso il rischio di contrarre HIV o altre mts come la sifilide?
In caso affermativo quando posso eseguire un test attendibile per HIV e quando per altre malattie, ad esempio per la sifilide?

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Il rischio è soltanto in ipotesi qualora fossero presenti in bocca ferite sanguinanti altrimenti è pressochè zero per HIV; comunque per i tests vanno fatti a 40 e 100 giorni dal fatto.
Un saluto

A. Baraldi