Utente 200XXX
Gent. Dott Balsamo,
Sono anni ormai che mi reco nei paesi asiatici e che mi vaccino regolarmente contro il tifo. Mi era stato detto che la validità della coperturea era di 3 anni e quindi può immaginare il mio stupore nel leggere la Sua risposta ad un altro consulto.
Ritiene pertanto che in vista della mia partenza fra qualche mese, dovrei rivaccinarmi (l’ultima assunzione pillole è stata l’anno scorso), anziché aspettare come credevo altri2 anni?
La ringrazio moltissimo per la delucidazione.

[#1] dopo  
212828

Cancellato nel 2013
Gent.mo utente,
grazie per la fiducia accordatami.
Esistono due preparazioni vaccinali. Il vaccino da assumere per via intramuscolare richiede una sola dose, è efficace dopo tre settimane dalla somministrazione e protegge per "tre" anni. Si inocula preferibilmente nell'arto superiore per via intramuscolare.
Il secondo, da assumere per via orale richiede tre dosi con intervallo tra le dosi come da schema: una capsula per via orale nei giorni 1, 3, 5. E' efficace dopo 2 settimane dopo la terza dose e la durata della protezione è di "un" anno. La somministrazione è per via orale.
Dunque, la scelta del tipo di vaccino dipende sicuramente dalle esigenze del viaggiatore, dall'accettabilità della via di somministrazione, molti preferiscono la via orale per evitare una puntura. Nel suo caso, essendo un viaggiatore abituale, se non ci sono controindicazioni assolute o relative, Le consiglierei di passare alla somministrazione intramuscolo che, effettivamente, la proteggerebbe per un periodo più lungo. L'importante è che non cali mai l'attenzione anche per le altre vaccinazioni raccomandate, mi riferisco all'anti-epatite A e B, all'anti-tetano-difterite. Inoltre, si ricordi i corretti comportamenti per evitare il rischio di malattie da consumo di accqua e di alimenti, si protegga dalle punture di zanzaree altri insetti, si protegga dal sole e dal caldo eccessivo, e dalle malattie sessualmente trasmesse.
Faccia la scelta che più ritiene congeniale e, soprattutto, buon viaggio.
cordilmente
Dott. Michele Balsamo

[#2] dopo  
Utente 200XXX

Gentmo dott Balsamo,
è stato oltre che gentile, molto rapido ed esaustivo nella sua risposta.
Penso che opterò per la soluzione unica intramuscolare, dato che erroneamente ritenevo che la copertura data dalle pastiglie fosse triennale.
Confesso invece che la protezione nei confronti di tetano, difterite ed epatite finora (almeno dal punto di vista vaccinazioni) è sempre stata nulla…MA seguiremo il suo consiglio e stavolta partremo ben protetti.
Per quanto riguarda l’attenzione a cibo ed acqua, sole ecc. invece è sempre stata alta e fortunatamente finora non abbiamo avuto problemi.

Approfitto della sua cortesia e le chiedo cosa pensa del lavarsi i denti con l’acqua corrente degli hotel (se sia pericoloso e quanto…perché non sempre usiamo quella potabile a disposizione in camera) e del consumo del cibo locale piccante.
È solo una nostra impressione o il cibo piccante aiuta veramente ad impedire che la diarrea del viaggiatore colpisca?

La ringrazio ancora tantissimo per la sua cortesia e disponibilità.
Grazie mille per il buon viaggio e cordiali saluti anche a Lei.

[#3] dopo  
212828

Cancellato nel 2013
Gent.ma Signora,

4. Ricordatevi che spesso l’acqua del rubinetto e delle fontane non è potabile. Usate acqua minerale in bottiglie servite chiuse, sia a tavola che per lavare i denti; non usate il ghiaccio.

Liberamente tratto dal personale modesto contributo "Le regole del viaggiatore" pubblicato sul sito alla voce: Ultime dal Blog.

La diarrea del viaggiatore è principalmente causata da diversi germi patogeni presenti "sopra" gli alimenti che sono manipolati, conservati o preparati senza rispettare le norme igienico-sanitarie. Un viaggiatore "esperto" riconosce ad occhio se un locale si attiene a queste norme. In ogni caso, farmaci contro la diarrea del viaggiatore devono sempre essere portati in viaggio.
Un consiglio: può essere utile assumere, almeno una settimana prima del viaggio, dei fermenti lattici per potenziare la flora batterica intestinale.
Grazie per gli apprezzamenti, ricambio i saluti cordialmente ed auguro un sano
Buon divertimento
Dott. Michele Balsamo

[#4] dopo  
Utente 200XXX

oops!!! mi era sfuggito l'accenno al lavaggio dei denti...

I farmaci antidiarroici li portiamo sempre...per fortuna tornano a casa intoccati...pensavamo anche per merito dei cibi abbondanti di peperoncino.

Grazie mille Dott. Balsamo per le risposte utili e contraccambio i saluti ed augurio.