Utente 288XXX
Premetto che dono abitualmente il sangue. Recentemente la mia partner (di cui avevo piena fiducia) mi ha lasciato e ho avuto una serie di incontri occasionali( ho ricevuto sesso orale protetto da 4 donne che hanno però molti altri partner sessuali).Dovrei recarmi tra poco a donare, essendo il medico del centro per le donazioni un caro amico di famiglia( e volendo evitare di parlare cn lui delle mie perplessità) vorrei chiedere a voi se posso ritenermi idoneo a donare il sangue o se farei meglio ad aspettare prima 3 mesi e a fare l hiw test???

[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009

Sul sangue che lei dona vengono fatte tutte le analisi . Comunque,Lei,ora, sarebbe da considerare un donatore a rischio , in teoria, da escludere. Quindi, dato che nessuno La obbliga a farlo, aspetti sei mesi,poi faccia tutte le analisi per epatite b,c,lue,hiv ecc.Se tutto, come si presume sara' negativo,potrà tornare a donare sangue con la certezza di non fare più danno che bene.
Cordiali Saluti
Dr. piero alessandro casonato

[#2] dopo  
Utente 288XXX

capito la ringrazio. quindi nonostante fosse solo sesso orale ricevuto(passivo) e nonostate io abbia usato il profilattico ho comunque corso un rischio???(ps dove posso fare questi test???)

[#3] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009

Se vuole essere tranquillo circa l'anonimato si rivolga ad un laboratorio lontano dalla sua residenza,si paghi le analisi e dia un nome falso.

Si ricordi che la privacy, in un paese dove qualsiasi scagnozzo può guardare nel suo conto in banca od intercettare le telefonate, non esiste.

Comunque non si preoccupi, i risultati saranno di sicuro a Suo favore. Tenga presente per il futuro che il suo potrebbe essere considerato un comportamento a rischio , ed in tale situazione non è consigliabile fare il donatore di sangue.
cordiali saluti.
Dr. piero alessandro casonato