Utente 337XXX
Sono una donna di 43 anni che non ha avuto mai problemi legati alla tossicodipendenza, non ho mai effettuato tatuaggi o persing, sono sposata da 15 anni e non ho avuto rapporti occasionali in questi anni. sono donatrice di sangue e successivamente di plasma e piastrine da molti anni e gli esami sono sempre risultati negativi.
Lo scorso anno durante gli esami di controllo per una donazione del sangue è risultato non chiaro il test relativo all'epatite c, tutti gli altri sono risultati negativi. Ho ripetuto il test a distanza di circa un anno ma il risultato risulta sempre "bordeline". I livelli delle transaminasi sono sempre risultate perfettamente nella norma. Da un controllo effettuato da mio marito lui è risultato negativo a tutte le forme di epatite. Vorrei sapere se e' il caso di effettuare altre analisi o devo aspettare come mi ha consigliato il mio medico di famiglia.
Grazia

[#1] dopo  
Prof. Matteo Bassetti

24% attività
0% attualità
8% socialità
UDINE (UD)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2001
Gentile Signora,
il suo assomiglia a molti altri casi di persona che hanno contratto l'epatite C senza apparenti importanti fattori di rischio.
Il test effettuato rileva la presenza di anticorpi borderline per l'epatite C.
Le consiglierei per fugare ogni dubbio di eseguire il seguente test:
- HCV-RNA qualitativo
Provi ad effettuare gli esami in un laboratorio specializzato o comunque differente dall'ultimo.
Cordiali saluti
Dr. Matteo Bassetti
Matteo Bassetti