Utente 827XXX
Gent.li Dottori
Due anni fa mio marito ha scoperto di aver contratto l’epatite B, da allora ogni 6 mesi ha effettuato visite ed analisi di controllo. Gli esami delle transaminasi sono sempre state nella norma e così anche le ecografie.
Nel 2008 la quantità di virus era 2050 copie invece nelle ultime analisi (15 giorni fa) il virus è aumentato a 250.000 copie mentre le transaminasi sono sempre nella norma.
Il dottore si è preso un po’ di tempo per valutare meglio la situazione considerata anche l’età di mio marito (36 anni).
In ogni caso ha anticipato l’ipotesi di cura con interferone oppure in alternativa una cura con delle compresse e se ho capito bene una volta iniziata con le compresse non è possibile passare all’interferone. So che l’interferone ha maggiori effetti indesiderati ma a parte questo qual è la cura migliore? Se ho capito bene da questa malattia non si guarisce quindi con la cura quali effetti si ottengono? E soprattutto qual è la migliore?
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
250.000 non è una grande carica; la terapia con interferone è molto valida ma non è vero che dall'epatite B non si può guarire, anzi il contrario, la maggior parte dei casi guarisce; quello che conta è l'andamento dei markers
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 827XXX

Gent.le Dottore la ringrazio per la risposta, ora avrei un'altra domanda da porle.
Proprio oggi mio marito è stato a controllo, gli esami vanno bene ma il dottore gli ha riferito che vorrebbe iniziare una cura con l'interferone (con la speranza che in questo modo possa guarire). La cura probabilmente dovrà iniziarla ad ottobre e durerà 1 anno.
Intanto noi avevamo deciso di provare ad avere un bambino nel prossimo anno quindi mi chiedo se:
1)la cura con l'interferone può causare infertilità?
2)può causare malformazioni al feto?
Lei pensa che sia il caso cmq di avere un figlio o è meglio attendere?
La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non è consigliabile con una terapia con interferon una gravidanza sia che lo assuma l'uomo che la donna, anche se non vi sono prove dirette di teratogenicità
Un saluto

A. Baraldi