Utente 122XXX
Buonasera, e grazie per la vostra attenzione.
Sono una donna di 55 anni e sto facendo da ormai 5 mesi una terapia di interferone (iniezione da 135 a settimana) e di rebetol (4 compresse al giorno) a causa di un'epatite C. Ho riscontrato molti effetti collaterali, come febbre, astenia, dolori articolari, alzamento della pressione, epistassi, sanguinamento all'evacuazione, scarso appetito, e perdita di capelli.
Vorrei sapere: dopo la cura i capelli ricresceranno normalmente;
secondo voi è possibile che 6 mesi di terapia siano sufficienti ad eliminare il virus?? e in cosa consiste il mantenimento che dovrò fare dopo i 6 mesi di terapia (i medici mi hanno accennato, ma non ho capito cosa farò e quanto potrebbe durare il mantenimento)?

Vi ringrazio infinitamente.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tutto dipende dalla riuscita della cura e dalla valutazione della viremia che faranno i medici. Gli effetti collaterali ci sono ma non portano conseguenze irreversibili ed anche i capelli le ricrescerannno
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 122XXX

La ringrazio molto Dottore, speriamo bene.


Vorrei precisare che io ho scritto in vece di mia suocera, che è la persona che ha realmente il problema, ma che non sa usare il pc. Però per rendere più semplice il discorso, non l'ho precisato.
Successivamente mi sono scusata con lo staff, anche perchè in passato ho richiesto altri consulti per me, e qualche medico potrebbe essersi reso conto dell'incongruenza (per esempio relativa all'età). Lo staff mi ha chiesto di postare quella mail di scuse qui, ma per motivi tecnici non ci sono riuscita. Spero che vogliate comunque scusarmi, e Vi ringrazio ancora per la Vostra attenzione e per il Vostro disturbo.

Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non ci sono problemi, stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 122XXX

Salve Dottore, mi dispiace disturbarla ancora, ma ho un atroce dubbio...mio marito, di 34 anni, ha fatto degli esami del sangue di routine, e alcuni valori sono risultati alterati, il che mi spaventa non poco, perchè temo ci sia una correlazione con l'epatite C di mia suocera...I valori in questione sono:

ALT/GPT: 133 (Met.cinetico, valori di riferimento per l'uomo 10-37);

GAMMA GT: 75 (Met. cinetico, valori di riferimento per l'uomo 10-49);

inoltre l'emoglobina è risultata leggermente bassa, ossia a 13,6, mentre i valori di riferimento per l'uomo sono 14-17, e l'ematocrito è proprio sul marigine, ossia 41 (valori di rif. 41-52).

Gli altri valori sembrano nella norma....

Vorrei aggiungere che mio marito soffre spesso di emicrania, quindi assume di frequente medicinali contro il dolore (anche più volte in una settimana, purtroppo...); potrebbe essere questa la causa di tali alterazioni, o davvero devo preoccuparmi che ci sia stata trasmissione del virus? immagino che dovremo fare presto l'esame per la ricerca del virus, ma intanto attendo ansiosa un suo preziosissimo parere.

Grazie infinite.

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ci sono farmaci che possono dare rialzo delle transaminasi, comunque io farei i tests per epatite C e B ed un'ecografia di fegato e vie biliari
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 122XXX

Grazie mille, Dottore. Abbiamo consultato il medico di famiglia, che ci ha prescritto gli esami per le diverse forme di epatite e anche l'eco-addome, proprio come ci ha consigliato Lei. Ha anche aggiunto che molto probabilmente l'alterazione dipende davvero dai medicinali, dato che il valore dele GOT fortunatamente è normale, ma ovviamente saremo più tranquilli dopo gli esami più specifici. Grazie ancora, buona serata.