Utente 273XXX
salve dott.
sono un ragazzo di 20anni
-ex tossicodipendente
- gastrite
hcv positivo da giugno 12

sono seguto dal centro di Treviso per hcv correlata non in trattamento quanto il medico mi ha detto che e strano che o il ceppo 3 e sono inferiroe a 15, e per tanto non mi tratta e che devo fare nuovamente esami e vedere cosa sta succedendo le riporto sotto gli esami specifici fatti al 09 sett 12 e il 15 ott 12

sett 12
HCV RNA GENIOTIPO 3 A
HCV QUANTITATIVO INFERIORE A 15


OTT 12

HCV QUANTITATIVO 4,70 X 10'5

COSA SIGNIFICA QUESTO ESAME NEL CONFRONTO DEL ESAME CHE O ESEGUITO IN SETT 12?
e peggiorato o migliorato? puoessere dopvuto al assunzione di alcol dieci giorni prima dell 'esame ? aspetto suo corte riscontro? si puo guarire

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile amico, l'assunzione di alcool nei giorni precedenti l'esame è ininfluente.
L'esame indica la "quantità" di virus nel sangue, quindi è "peggiorato".
In realtà la quantità di virus nel sangue fluttua per cui facendo 10 prelievi all'anno otterremo 10 valori anche molto diversi tra loro.
Segua i consigli del medico che la segue e stia sereno!
Rimango a sua disposizione!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 273XXX

La ringrazio per la sua risposta, quale aspettavo con ansia, allora mi viene da farle due domande, dove le chiedo cortesemente il suo reale pensiero, perchè il medico epatologo mi dice che il mio corpo sta guarendo da solo? e che forse non serve la cura da interferone?


- onestamente per aiutare la mia epatite cosa devo fare per prevenire peggioramenti, intendo da attivita, ad assunzione si di liquido che di solido


cordialità

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile amico, mi occupo di epatiti da circa venti anni.
Posso dirle che prima di iniziare una terapia con interferone, è bene dosare più volte l'RNA virale proprio per avere una media su un periodo di 6-12 mesi.
Cosa pensi il medico che la segue non so interpretarlo in quanto non ho tutti i dati che invece lui ha!
Per aiutare il suo fegato:
Non assuma alcol
Dieta equilibrata ma varia
Vaccino per epatiti A e B (se non le ha già avute o se non si è ancora vaccinato)

Rimango a sua disposizione!
Mi faccia sapere!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 273XXX

ecco Buon giorno Dott. o eseguto i seguenti esami dopo essere stati trovati aleterati


BILIRUBINA TOTALE 1.7

AST 42

ALT 196

GAMMA GT 37

LDH TOTALE 229

PO Le volevo chiedere gentilmente una curiosità, il mio MMG mi ha detto che nn posso assumere paracetamolo, quanto influisce nella infiamazzione del fegato, e vero ? in caso di febbre cosa posso prendere

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Il paracetamolo puó assumerlo.
I valori che mi riporta indicano che c'è un danno epatico in corso.
Segua comunque le indicazioni dell'epatologo che la segue che conosce la sua storia ed ha conoscenza di tutta la situazione clinica e di laboratorio.
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia