Utente 141XXX
Egregi Dottori,

se vedete i miei precedenti post capirete che sono un Fobico, però è da qualche giorno che è tornata in me la puara dell'HIV.

La scorsa settimana ero nel bar di un mio amico e un signore che avrà avuto all'incirca 40 anni, mai visto prima, ha iniziato a parlare con noi del più e del meno. Dopo aver preso confidenza con noi, ha bevuto un sorso di cocktail dal mio biocchiere, per non sembrare un maniaco igenista fobico quale sono, ho fatto finta che la cosa non mi ha dato fastidio cosi ho continuato a bere il mio cocktail curandomi del fatto di bere dalla parte opposta da dove ha bevuto il tizio.

La mia paura ora è, se avesse avuto una piccola ferita sulla bocca e del suo sangue fosse finito nel bicchiere potrei contrarre l'HIV?

C'è il rischio, qual'ora l'uomo fosse affetto da HIV di averlo contratto?

So che potrà sembrare ridicolo ma sono giorni che ho sempre questa paura addosso.

Spero che potrete tranquillizzarmi.

Distinti Saluti e grazie mille per il vostro prezioso tempo che dedicate a noi utenti.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore

lasci perdere questa paura dell'AIDS, solo perché ha bevuto da un bicchiere dal quale aveva bevuto un'altra persona.
Se anche avesse dormito con quella persona nello stesso letto, sotto le stesse lenzuola, se si fosse asciugato con lo stesso asciugamani, se avesse mangiato con le stesse posate, se gli avesse stretto la mano infinite volte e persino se lo avesse baciato in bocca: l'HIV non si contrae in questo modo.

Ora spero di averla tranquillizzato; in caso contrario, non saprei più cos'altro dirle per convincerla.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 141XXX

Caro Dr. Corcelli la ringrazio molto per le sue rassicurazioni.

Spero che queste fobie mi passino il prima possibile.

Distinti Saluti.