Utente 427XXX
buonasera..spero mi possiate aiutare ad avere una certezza, quantomeno.. il problema è che due sere fa ho avuto un rapporto sessuale con un transessuale (anche se sono etero e convinto..) cmq..
ho usato le mie precauzioni..lui no, nel senso che gli ho praticato per breve periodo (30 secondi al max) del sesso orale ed era sprovvisto di preservativo, non è però giunto all'orgasmo.
ora, mi sono documentato sulla contrazione del virus hiv, e so che prima di sei mesi circa non posso fare alcun test per provare o sfatare la mia futura disfatta, quello che posso invece affermare è che in questi due giorni ho i seguenti sintomi: febbre (più o meno di 37°), diarrea e sudorazione notturna.

la mia domanda sorge spontanea:

non sapendo se l'altra persona era portatrice o infetta, è probabile che io abbia contratto il virus in considerazione dei sintomi futuri che sto avendo?
se si cosa posso fare nel frattempo oltre che disperarmi?

confidando nella Vostra più totale riservatezza e ringranziando anticipatamente,

un saluto a tutti.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
I sintomi che lei ha sono troppo precoci per pensare ad una sindrome retrovirale acuta. Inoltre la diagnosi di infezione da HIV non è mai sintomatologica e raramente clinica. Esegua a trenta giorni dal contatto il test anticorpo più antigene P24, lo ripeta a tre mesi. Secondo le indicazioni del Ministero va ripetuto a sei mesi, ma il test sopracitato è affidabile già a tre mesi. Se la fase insertiva del rapporto è stata protetta, le modalità che lei riferisce indicano un contatto a basso rischio. Protegga comnunque i suoi contatti sessuali prossimi e non doni il sangue fino a risposta negativa del TEST.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 427XXX

Dottore, la ringrazio infinitamente del tempo dedicatomi, seguirò di certo il suo consiglio!

Due ultime domande:
per eseguire i due test devo prima andare dal mio medico curante per fare le relative impegnative?

se i test risultassero positivi, anche dopo tre/sei mesi, cosa mi aspetta..?

Grazie, davide

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Se si reca presso un Day Hospital o Reparto di Malattie Infettive non c'è bisogno di alcuna richiesta del medico ed è gratuito. Non ci pensi alla sieropositività, ma per rispetto verso i pazienti che lo sono e leggono questo blog, sappia che con l'opportuna terapia si vive benissimo.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 427XXX

Non era mia intenzione offendere nessuno e La ringrazio dell'aiuto che ha voluto darmi.
La terrò informato sull'evolversi degli eventi.
davide

[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo Davide stia sereno non ha offeso nessuno. Ho scritto il consulto in quel modo perchè capita che molti pazienti su internet vedano consulti a caso, talora sono pazienti sieropositivi. Sempre a sua disposizione.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD