Utente 421XXX
Salve.
Sono un ragazzo di 28 anni, qui a richiedere un consulto riguardo ad un problema che mi perseguita ormai da un mese e mezzo. Riepilogo dall'inizio per poter fornire un quadro più chiaro possibile - mi scuso per la lunghezza.
A metà agosto mi sopraggiunge una forte tonsillite senza febbre ne placche (controllo da medico di guardia) durato circa 5 giorni.
nei giorni successivi iniziano leggere parestesie prima in una mano, poi una gamba e così via.. leggere e solo in un'occasione persistenti. Nei giorni successivi sono emersi tremori (muscolari?) molto leggeri (tant'è che dall'esterno non si notavano e non erano quasi percepibili nemmeno al tatto) ma di alta frequenza e continui - intensificati usando la muscolatura - , il tutto associato a debolezza muscolare e sensazione di testa pesante senza mai avere accenni di febbre. Di tanto in tanto doloretti sporadici in varie parti del corpo, con comparsa ( o almeno non mi ero accorto prima) di uno "scricchiolare" di gomiti e ginocchia.
Molto impaurito (già avevo comunicato al medico le parestesie ed il mal di gola) ho (purtroppo) avuto la cattiva idea -non essendo medico- di cercare su internet: la paura si è fatta terrore vedendo comparire SLA, sclerosi multipla, parkinson, distrofia, etc etc.
Spesso, come talvolta anche adesso, avverto battere molto forte (come intensità) il cuore, ma forse trattasi solo di reazione emotiva.
A seguito di tutto cio' consultai il mio medico comunicando tutti i problemi, le paure etc etc.
Ho eseguito RMN Lombare risultata negativa (solo accenni di possibile ernia - ma svolgo attività di bodybuilding), 2 visite neurologiche risultate negative (nessun segno di possibili patologie), EMG per spasmofilia risultata negativa.
Il neurologo mi ha consigliato di provare ad assumere magnesio (mag2) per un mese e risentirsi.
Con il passare dei giorni alcuni disturbi si sono attenuati (o forse mi ci sono abituato) ed altri sono spuntati fuori: sensazione continua di avere perdite di urina (cosa poi non riscontrata, se non microscopiche perdite dopo aver urinato) e bruciori leggeri, con l'aggiunta di "vista stanca" con difficoltà nel vedere contorni netti a distanza se non stringendo molto gli occhi (la cosa diventa più evidente se sono affaticato - ho sempre avuto una buona vista).

=== VENIAMO AL QUESITO ORIGINARIO ===
In questi giorni trascorsi ho eseguito, alla ricerca di una spiegazione dei miei disturbi, un tampone faringeo di cui ho ottenuto risultati oggi.
"Esami colturali eseguiti: ricerca streptococchi beta emolitici" con risultato: "Batteri presenti in prime vie aeree".

A questo punto, in attesa di poter parlare con il mio medico, vi chiedo gentilmente:
E' possibile che tutti i disturbi/problemi che ho avvertito e che continuo ad avvertire possano derivare da un'infezione data da questo batterio? Se si, dopo una adeguata cura, posso sperare di vederli risolti oppure questo tipo di reazione è segno di un 'danno' irreparabile operato dal batterio?

Mi sembra che le mie parole lascino trasparire che in fondo la mia paura di malattie nurologiche devastanti non sia scomparsa del tutto, forse per questo sto cercando una risposta.

Spero che possiate darmi perlomeno una rassicurazione in più.
Grazie Mille.

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Lo streptococco spesso e' un commensale (ossia e' presente abitualmente senza segni di malattia) ma puo' sempre virulentarsi e causare faringiti acute.

Queste faringiti acute poi guariscono, ma in alcuni casi possono lasciare temibili sindromi post streptococciche, quali la glomerulonefrite e la malattia reumatica acuta.

La malattia reumatica acuta quasi sempre comporta dolori articolari, ma puo' anche dare dermatiti, segni neurologici (pero' molto piu' vistosi dei suoi tremori, si parla di "ballo di san vito") e danni cardiaci.

I fatti che la riguardano sono che lei ha fatto una forte tonsillite e adesso si trova in gola lo streptococco beta emolitico di gruppo A.

Non e' chiaro che valore attribuire quelle che lei chiama "parestesie", ai tremori muscolari ecc. ecc., solo un clinico puo' valutare se sono manifestazioni di malattia reumatica.

Secondo me e' invece giustificato, dato il precedente della tonsillite, avere un approccio aggressivo contro lo streptococco e impostare uno o piu' cicli di trattamento con penicillina, seguiti da controlli con tamponi e TAS.




Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#2] dopo  
Utente 421XXX

Intanto grazie di questa prima risposta.

Ho tralasciato di riportare che ho eseguito in questo lasso di tempo (dalla tonsillite ad oggi) anche analisi del sangue e analisi urine, tutte risultate perfettamente normali.

Spiego in breve come si sono manifestate quelle che ho definito parestesie (mi è sembrato di averle sentite chiamare così dal mio medico): ho avuto vero e proprio formicolio a mignolo ed anulare di entrambe le mani e un formicolio molto leggero alla gamba sinistra (non assimilabile al formicolio da mancanza di circolazione per capirsi.. ma una sorta di fastidio molto simile al formicolio ma molto più leggero).
I tremori muscolari divenivano (e divengono anche adesso, ma in misura nettamente inferiore) più evidenti sottoponendo a sforzo anche leggero un muscolo (ad esempio sollevando una bottiglia), in special modo con sforzo di sostegno e non di spinta (es. discesa di scale ma non alla salita); adesso questi riesco ad avvertirli in determinate posizioni o per brevi momenti o sotto sforzo (es. sostenendo un manubrio in palestra come se fosse una borsa).
La debolezza è stata presente in gambe, braccia ed anche muscoli facciali (mascella sopratutto) ma questa debolezza si è ridotta tantissimo e generalmente sto meglio tant'è che ho ricominciato l'attività fisica dopo più di due mesi di stop; come forza mi sembra di essere in linea con quanto potessi aspettarmi dopo uno stop simile.

Immagino che se fosse stata presente una patologia neurologica il neurologo avrebbe potuto avere qualche segnale dalla visita e RMN, ed in caso di malattia reumatica avrei avuto febbre o cmq dolori abbastanza evidenti; febbre non ne ho avuta (se non in questi giorni una temperatura di 37-37.1 solo a tratti) e dolori articolari non momentanei neanche (ad esclusione della spalla dx, dove pero' ho una slap lesion di 2° grado al CLB).

Spero di aver fornito qualche elemento in più per eventuali altre risposte.

Grazie.

[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Non ho altri commenti da fare, deve intervenire un neurologo.

Fra gli esami "tutti perfettamente normali" c'era il TAS? con lo sterptococco in gola e avendo fatto una "forte tonsillite", per non saper ne' leggere ne' scrivere, io profilasserei.

Magari e' superfluo ma IMHO resta un pensiero in meno.




Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#4] dopo  
Utente 421XXX

il TAS non è stato eseguito. gli esami sangue ed urine sono quelli standard "di base", che appunto sono tutte nei valori normali.

Il mio medico, al quale ho sottoposto il risultato del tampone, ha ritenuto non necessario procedere a nessun controllo aggiuntivo: l'indicazione di "batteri presenti nelle prime viee aeree" è, secondo il suo parere, la normale flora batterica presente nel corpo (ed in effetti non ci sono altri ati oltre a questo).

Grazie infinite del suo consulto.
Provvedero' a sottoporre la stessa questione nell'area dedicata alla neurologia.

[#5] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Ohibo', prendo atto che la dizione:

"Esami colturali eseguiti: ricerca streptococchi beta emolitici" con risultato: "Batteri presenti in prime vie aeree"

va interpretata come

"NEGATIVO per streptococco beta emolitico - e' presente la normale flora commensale sovralaringea".

Se cosi' e', il suo medico, che avra' dimestichezza con il modo di esprimersi di quel laboratorio, ha del tutto ragione.


Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#6] dopo  
Utente 421XXX

Salve.
Scrivo di nuovo per aggiornare la situazione che non ha avuto grosse evoluzioni.
Purtroppo per me chi mi ha visto ha concluso che il tutto è dovuto ad uno stato di ansia.. io invece continuo a star male non per ansia (che sinceramente non mi sembra proprio di avere) ma per i problemi che mi si presentano.
Senza dover riscrivere tutto nuovamente, incollo il link al consulto dove ho aggiornato tutta la mia situazione , con tutti gli esami fatti.

https://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=17601


Mi scuso se mi inserisco con più messaggi sotto le varie specializzazioni.. ma non so più che pesci prendere :(

[#7] dopo  
Utente 421XXX

Come aggiunto in coda anche nel consulto linkato sopra, dopo ciclo di 3 giorni di trozocina (oggi ultima cpr), il mal di gola è scomparso quasi del tutto. La febbricola a 37.2 è invece ancora presente, così come gli altri sintomi :(