Utente 458XXX
Nel ringraziarvi per il servizio offerto vi chiedo un consulto
su un paio di cose ....
Verso i primi di Agosto ho avuto un incontro con una prostituta
con la quale ho avuto i seguenti comportamenti :
- mi sono "strusciato" sul suo sedere senza penetrazione
- bacio profondo
- lei ha appoggiato il mio pene sul vibratore con il quale
si stava masturbando .
- lei mi ha inserito un dito (con guanto) pieno della sua saliva
nel mio ano .
Sono ormai da due settimane che ho i linfonodi "mandibolari" leggermente
gonfi e il linfonodo destro laterocervicale leggermente gonfio non dolenti .
Unici altri sintomi sono un brusco raffreddore durato circa 3/4 giorni .
In seguito ad una cura con velamox 1g , 2 volte al giorno per 5 giorni
la situazione non è migliorata .
Volevo sapere se era il caso a vostro avviso di effettuare un test hiv ?
Grazie,

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il contagio con le modalità descritte è estremamente remoto e riguarda esclusivamente la possibilità di un contatto delle sue mucose con liquidi biologici contaminanti(non la saliva) della partner, esegua un unico test a tre mesi dall'accaduto.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 458XXX

Dottore la ringrazio molto per le sue risposte .
Intanto ieri il mio medico mi ha visitato quando ha sentito che
gli antibiotici non avevano agito ha pensato che si trattasse di
monocleosi . Ma dopo avermi visitato l'ha escluso dicendo che non ci sono
assolutamente i sintomi .
Dietro la nuca , quello che pensavo fosse un linfonodo alla fine è una piccola ciste .
Invece sotto la mandibola i linfonodi sono gonfi .... diagnosi finale faringite
di ceppo virale .... il che mi allarma ancora di piu visto che si legge
essere presente nel 70% dei casi di sieroconversione ....
Che ansia......
Per contatto con liquidi biologici ? intende pene-vibratore?
Cordiali Saluti .......

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
I contatti indiretti non contagiano il virus, quindi per contatto contaminante, intendo pene ano. Se teme che i sintomi siano relativi ad una sieroconversione esegua subito il test, che in tal caso risulterà significativo.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 458XXX

Egregio Dottore,
ho eseguito stamani il test e spero di avere entro domani gli esiti .
Intanto su internet ho letto che vi è la possibilità di falsi positivi , le riporto di sotto la frase .... Le chiedo se la cura di una settimana con VELAMOX 1g. + Tachipirina in seguito può influenzare l'esito ? Inoltre le do una data precisa per i comportament a rischio per capire quanto significativo possa essere l'esito :
- mi sono "strusciato" sul suo sedere senza penetrazione (20 LUGLIO 2007)
- bacio profondo (PIU DI 1 ANNO FA)
- lei ha appoggiato il mio pene sul vibratore con il quale
si stava masturbando .(3 AGOSTO 2007)
- lei mi ha inserito un dito (con guanto) pieno della sua saliva
nel mio ano .(3 AGOSTO 2007)
Il topic di cui le parlavo è il seguente :

Risultati Indeterminati
Dal 4 al 20% dei test eseguiti in Western Blot risultano indeterminati, con bande positive per proteine HIV1. le cause di risultati indeterminati sono:

- Esecuzione del test in fase di sieroconversione: gli anticorpi anti-p24 sono in genere i primi ad apparire.
- Infezione da HIV in fase tardiva: di solito nelle fasi avanzate di malattia c’è una perdita degli anticorpi anti-core.
- Cross-reattività verso anticorpi non specifici: nei casi di collagenopatie, malattie autoimmuni, linfomi, epatopatie, tossicodipendenza, sclerosi multipla, recente esecuzione di vaccini, gravidanza.
- Esecuzione di vaccino sperimentale anti-HIV
- Errori tecnici/di laboratorio

[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il test a 100 giorni è definitivo. La sua terapia non può influenzare in nessun modo il test. Se ha eseguito il test in un'istituto pubblico non abbia alcun timore.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#6] dopo  
Utente 458XXX

Gentile Dottore ,
ho ritirato oggi gli esiti :

CENTRO DIAGNOSTICO ITALIANO (Milano)
HIV-AB
NEGATIVO
METODO : IMMUNOENZIM.

Avrei un paio di domande :
1)A 80 giorni dal contatto definito da lei di minimo rischio posso considerare questo test definitivo o devo ripeterlo ?
2)Il metodo IMMUNOENZIM. sarebbe il test elisa?
3)A questo punto come dovrei comportarmi con questi linfonodi sottomandibolari (faringite) che ormai persistono da 20gg. - in seguito a visita medica ho già fatto una settimana di antibiotici e 3 gg. di tachipirina ... premetto che sto benissimo e non mi fanno male pero continuano a stare li belli che gonfi ! c'è qualche forma virale in giro al momento ?

Grazie per le sue risposte

[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Riguardo il test che lei ha eseguito è un ELISA. Il test viene considerato certo al 100% al di la di ogni dubbio a 100 giorni, quindi lo ripeta, però sappia per sua serenità che l'affidabilità di quello svolto è superiore al 98%.Il rapporto a rischio è solo quello del 20 luglio se vi è stato contatto tra mucosa anale e mucosa del glande.La linfoadenopatia sotto mandibolare può avere tante cause, si faccia vedere dall'odontoiatra e dall'ORL, ma prima esegua anticorpi IgG eIgM per EBV, CMV, Toxoplasma. Sono tutte cose benigne, stia sereno. Non esiti a contattarmi se sono stato poco chiaro.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#8] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore ,
volevo solo aggiornarla ... a oggi un mese dall'inizio i linfonodi sono ancora
li sotto la mandibola .. ieri ho visto un professore (ORT) che mi ha detto che gli
antibiotici e la tachipirina che ho preso non servono a niente ... diagnosi : mucosa
del collo disidratata ... terapia : 1 bicchiere d'acqua ogni ora !?! mi sono cascate
le braccia non dico che voglio per forza avere qualcosa .. ma da qui ad avere due linfonodi
gonfi per un mese perchè non bevo abbastanza mi sembra eccessivo ... comunque io generalmente
bevo piu di un bicchiere all'ora ..... Intanto a un mese di linfonodi il terrore HIV torna a
girarmi per la testa .... Inoltre con questo periodo finestra non si capisce piu niente :
c'è chi parla di 22 giorni , chi di un mese , tre , sei , ecc.. ecc..
La mia domanda è : Perche dei linfonodi sotto mandibolari possono persistere per un mese ?
virus , batteri , o cos altro ? spero di trovare un attimo sett. prox per fare gli esami da lei consigliati ...
Cordialmente ,

[#9] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Non darei troppa importanza a quei linfonodi, sono una risposta ad uno stimolo, che può essere biologico, chimico etc; talvolta ci sono linfoadepatie perenni e sono benigne. Le volevo comunque dire che i contatti da lei riferiti sono a bassissimo rischio, cerchi di non perdere la calma. La storia del bicchiere d'acqua si comenta da se.
Esegua gli esami prescritti, a presto.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#10] dopo  
Utente 458XXX

Gentile dottore ,
non me ne voglia ... ma l idea che mi sono fatto e che finche per lo meno in Italia (non dico in tutto il mondo) i medici , le linee guida , ecc. non concorderanno su un unica versione , il panico , i test unitilmente eseguiti ,ecc. continueranno ad esistere .
Su internet si legge di tutto da periodo finestra di 10 giorni , di 22 giorni , mediane massime a 30 gg. , 6 mesi , 8 mesi ....
Lo sfogo viene per la risposta ricevuta sulla medesima domanda che ho fatto a Voi lo stesso giorno (08 ott.) al fine di avere una risposta il piu rapida possibile ....
Tratto da www.helpaids.it

Matan, 08.10.2007
Nel ringraziarvi per il servizio offerto vi chiedo un consulto
su un paio di cose ....
Verso i primi di Agosto ho avuto un incontro con una prostituta
con la quale ho avuto i seguenti comportamenti :
- mi sono "strusciato" sul suo sedere senza penetrazione
- lei ha appoggiato il mio pene sul vibratore con il quale
si stava masturbando .
- lei mi ha inserito un dito (con guanto) pieno della sua saliva
nel mio ano .
Sono ormai da due settimane che ho i linfonodi "mandibolari" leggermente
gonfi e il linfonodo destro laterocervicale leggermente gonfio non dolenti .
Volevo sapere se era il caso a vostro avviso effettuare un test hiv ?
Grazie,


Risposta di Maria Ferrara
Gentile Matan,
l'incontro che Lei descrive non è a rischio di trasmissione del virus HIV dal momento che non c'è stato contatto tra mucose o tra liquidi biologici (sangue, liquido seminale o vaginale) e lacerazioni sanguinanti della pelle o della mucosa.
Pertanto non è indicata l'esecuzione del test HIV.

Cordiali saluti,
E.Spaggiari, Dott. G.Guaraldi

Secondo tre medici non devo fare il test secondo uno si , e sono sicuro che se vado avanti a scrivere su internet arrivero a 50% contro 50% ....

Secondo me per lo meno in un dato paese bisognerebbe raggiungere un punto comune almeno su due tematiche fondamentali :

1) Cause di contagio
2) Periodo finestra

Perdoni lo sfogo ... e stato un mese difficile pieno di ansia .... e piu facile sfogarsi tra virgolette con una tastiera ...

Con stima ....

[#11] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Concordo con i colleghi di Helpaids. Le ho scritto che il contatto a rischio poteva essere quello tra il pene e la mucosa anale della partner. La medesima cosa gli viene scritta dai colleghi del counselling da lei citato . Il contatto tra mucose può essere a rischio. Non avendo vissuto noi l'esperienza da lei descritta, quando lei dice "strusciato", ho inteso un contatto tra mucose. La mucosa è solo quella anale, quindi se il contatto è con la cute della natica, non vi è rischio.Se non li propone il paziente, noi evitiamo eccessivi particolari, che potrebbero essere per lei imbarazzanti. Sull'argomento non vi è alcuna incertezza, nè pareri discordi, legga bene le risposte che le vengono date.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#12] dopo  
Utente 458XXX

Dottore ,
mi scusi per le mie risposte accese ma derivano da un periodo un po' stressante ... non me ne voglia ... Intanto ieri sera in seguito a una masturbazione ho trovato del sangue nel liquido seminale , e non bisognava andarlo a cercare lo si vedeva perfettamente ... Stamani ho deciso di fare una spermicoltura e il sangue era proprio vivo ... che impressione .... Ne ho approfittato per ripetere il test hiv (visto che sono a 90 gg dall'ultimo rapporto) , ho fissato una visita andrologica per sett. prox .
Cosa potrebbe essere ora questo nuovo sintomo ?

[#13] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Si affidi serenamente all'Urologo.Le cause spesso sono traumatiche, a volte infettive.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#14] dopo  
Utente 458XXX

Dottore su internet ho trovato vari pareri discordanti in merito a un'ipotesi di contagio :
Se una donna si masturba e poi con la mano piena di secrezioni vaginali masturba il partner andando con le dita dentro l uretra , in questo caso il contatto è a rischio ? Molti siti ritengono di si altri no .....

[#15] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Non legga più Internet. La sua condizione emotiva la rende facile bersaglio di ansie e timori generati da notizie fasulle e tendenziose. Mi sembra che lei abbia avuto ampie delucidazioni sul suo caso.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#16] dopo  
Utente 458XXX

Dottore un'altra volta ha ragione , forse il fatto di avere passato questo periodo da solo ha contribuito allo stato emotivo che lei è riuscito a cogliere tramite semplici e-mail ... Voleva aggiornarla sull'esito del test di oggi HIV (NEGATIVO) A 12 SETTIMANE (84 giorni) ... in settimana inizio il percorso per il problema dell'emospermia .... Cordiali Saluti ,

[#17] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore ,
la disturbo ancora per informarla che l'ultimo test a 102 gg. HIV è risultato negativo .
Volevo inoltre chiederle se gli esami sotto elencati potrebbero essere influenzati a distanza di 10 giorni di una cura di antibiotici :
HbsAg
HCV
VDRL
TPHA
EBV Igg e Igm
CMV Igg e Igm
Toxoplasma Igg e Igm
Testosterone siero
Testosterone free
FSH
LH
PSA
HSV1+HSV2

Grazie,

[#18] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Nessuno degli esami citati è alterato da terapie antibiotiche. Carissimi rallegramenti per il suo test HIV negativo.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#19] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore ,
ho ritiratio gli esami l'unico dubbio nasce sul test della mononucleosi ...
IGG = POSITIVE , IGM = NEGATIVE .
Tutto a posto ? Normale le le Igg Positive ? Lo saranno per sempre ?
Grazie ,

[#20] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Si lo saranno sempre. Indica che lei ha avuto l'infezione e per questa è ormai protetto.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#21] dopo  
Utente 458XXX

Buongirno Dott,
la disturbo un altra volta per chiederle un parere su questi esami
che ho appena ritirato :
LH : nel range dei val. di riferimento
FSH : nel range dei val. di riferimento
TESTOSTERONE : nel range dei val. di riferimento
PSA : nel range dei val. di riferimento
rapporto PSA/PSA free = 0,39 (inferiore a 0,20=positivo - superiore a 0,20=negativo)
In particolare l'ultimo esame cosa vuol dire ? tutto ok ?

Su internet si legge che il rapporto deve essere inferiore a 0,20 - qui invece dicono superiore a 0,20 = Negativo ?!?

[#22] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Nella norma.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#23] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore ,
oggi ho ritirato l'ultimo degli esami sopra riportati ... e penso che è l'unico
che può dirci qualcosa ... l'esame è quello del CITOMEGALOVIRUS
ESITO : 1,26
VAL. INFERIORI A 0,90 : ASSENZA ANTICORPI IGG
VAL. SUPERIORI A 1,40 : PRESENZA DI ANTICORPI IGG
VAL. TRA 0,90 E 1,40 : DUBBIO

Esame ripetuto e confermato .
Si consiglia nuovo esame a distanza di 15 giorni .

Purtroppo non so perchè non mi hanno fatto le IGM ... Però se non sbaglio sembrerebbe
una sorta di immunizzazione in corso ... o sbaglio ?

Come devo muovermi ? Dovrei prendere dei farmaci ? E' il caso di ripetere l'esame a 15
giorni ... o non e il caso perche le IGG sicuramente saliranno ...

Grazie per tutto il suo aiuto ,
Cordialmente ,

[#24] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo signore stia sereno e non assuma farmaci. Osservi riposo e eviti gli alcolici. Esegua i seguenti esami presso un centro pubblico di malattie infettive: IgM e IgG per Citomegalovirus, test di avidità per le IgG per Citomegalovirus. Come ha gli esami ci faccia sapere. Se ha necessità non esiti a contattarmi.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#25] dopo  
Utente 458XXX

Dottore la ringrazio per la sua celere risposta ...
Intanto volevo chiederle quali sono i casi che possono portare a un test con esito dubbio ... puo essere anche il caso di altri tipi di virus che "sballano" il test ? o cos altro ?

[#26] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
No, si tratta d'infezioni comunque pregresse.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#27] dopo  
Utente 458XXX

Voglia perdonarmi , ma non sono riuscito a comprendere il significato della sua risposta .....
Il "No" è chiaro ....
Il fatto che si tratta d'infezione comunque pregresse ... deriva dal fatto che essendo una valutazione IGG , può essere eventualmente (caso remoto) solo alterata da altri tipi di anticorpi , ma sempre comunque di classe IGG ? O non c'entra niente ....

[#28] dopo  
Utente 458XXX

Volevo solo aggiungere ... che ho sbagliato i val. di riferimento , il risultato resta sempre DUBBIO ma il range è :
VAL. INFERIORI A 0,50 : ASSENZA ANTICORPI IGG
VAL. SUPERIORI A 1,40 : PRESENZA DI ANTICORPI IGG
VAL. TRA 0,50 E 1,40 : DUBBIO

1,26 come esito sembrerebbe a questo punto essere più significativo ... Comunque ... in attesa dei nuovi esami ....

Arrivederci ,

[#29] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore,
sono in ansia perche temo che l'addetto ai prelievi non abbia seguito le norme per evitare eventuali contagi con sangue infetto suo o di altri pazienti (PAURE INFONDATE NON L'HO VISTO FARE NIENTE DI MALE) .... e poi parliamo del C.D.I. ... uno dei migliori centri pubblici ... Dottore ho bisogno di un psicologo o un psichiatra ... sono sempre stato vispo e allegro .. da due mesi è un ansia dopo l altra ... sono arrivato a pensare che il dottore ... infetti l'ago ... rimetta il cappuccio ... e poi per far credere al paziente che è nuovo proceda al prelievo ... dentro di me so che è assurdo .. ma l'ansia c'è ...

[#30] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente riguardo le modalità di prelievo è impossibile un contagio. Sono dell'idea che lei debba parlare con un bravo psichiatra specialista delle sue paure. Mi dia ascolto cerchi un sostegno specialistico.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#31] dopo  
Utente 458XXX

Gent.le dottore ,
da domani iniziero la ricerca di un psichiatra ...
nel frattempo mi potrebbe dire perche con il prelievo il contagio è impossibile ... giusto per riuscire magari a dormire qualche notte finche iniziero il sostegno del medico ... grazie.

[#32] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Tutto il materiale è monouso.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#33] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore ,
questa è l'ultima volta che la disturbo ... parola .... inizio settimana ventura con
un psichiatra ... Ho bisogno di un ultimo consulto medico ... settimana ventura iniziero
anche con mia moglie una FIVET ... con un test a 102 gg. negativo posso escludere al 1000
per 1000 un infezione hiv ? CMV igg dubbie , e EBV IGG Presenti possono dipendere in qualche modo
da una reazione crociata con anticorpi Hiv non rilevati una settimana prima dal test ?
Grazie per tutto il suo aiuto .

[#34] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Esegua con assoluta serenità la FIVET.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#35] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dottore ,
inanzitutto volevo augurarle buone feste ... e dirle che ho iniziato una terapia per le mie fobie che inizia gia ad aiutarmi ... volevo chiederle solo altri due quesiti se possibile :
1) A quando risale l'ultimo contagio HIV documentato in letteratura oltre i 100 giorni ?
2) I contatti indiretti sono sempre sicuri al 100% (es. secrezioni / mano di lei / glande) ?
Grazie per il suo tempo ....

[#36] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Ho già risposto agli stessi quesiti nei consulti precedenti.Ricambio gli auguri. Si affidi al curante per il suo disturbo d'ansia.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#37] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno dottore ,
torno a disturbarla perche mi sa che la terapia datami dallo psichiatra
non funziona .... anzi continuo a fare test su test ... l'ultimo di IV
generazione a 157 giorni ...
La domanda che volevo farle è la seguente :
ho letto sul sito della CDC che danno l'esito negativo a 3 mesi come
indicativo al 97% e non al 100% ?!? come mai ? posso chiederle come mai
tutta questa certezza dei 100 giorni da parte sua ?
Grazie ,

[#38] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il test a 100 giorni è sicuro al 100%.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#39] dopo  
Utente 458XXX

Buongiorno Dott. ,
la disturbo per chiederle un informazione su come comportarmi in futuro su una particolare pratica "leccare, succhiare capezzoli della partner" , leggo sui vari siti risposte leggermente discordanti ... quali ad esempio il fatto che se una donna è in fase di allattamento o presenta lesioni vicino al capezzolo vi è una possibilita di contagio ... La mia domanda è ... queste secrezioni o lesioni devono comunque essere molto evidenti tanto da essere impossibile non notarle o anche piccolissime secrezioni di latte impossibile in certe situazioni notare potrebbero veicolare il virus ? Grazie per il suo tempo .