Utente 260XXX
Salve,sono un ragazzo di 22 anni e il giorno 18 luglio ho avuto un rapporto protetto(durato non più di 15 minuti) dall'inizio alla fine con un prostituta,però ho una grande paura di aver contratto qualcosa anche con il profilattico.Ho paura che ci possa essere stato un piccolissimo buco al profilattico e che da quel buco sia passoto qualcosa,sono in preda al panico e ho paura di infettare qualcuno,mi consigliate di fare un test?è possibile che il profilattico abbia potuto avere un micro foro?(anche se lo sperma è rimasta completamente all'interno)?.La donna mi ha rassicurato di non avere niente ma si sà che la prudenza non è mai troppa...Attendo una vostra risposta....Vi ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le dinamiche da lei raccontate, se reali, non fanno pensare ad un possibile rischio di contagio.

Ne parli o riparli anche con il suo medico di fiducia e poi, se ritenute opportune, potrebbe essere utile, soprattutto per placare le sue ansie un pò immotivate, decidere di fare, una volta superato il periodo finestra, i test ematochimici di controllo.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 260XXX

Salve dottore,la ringrazio per sua risposta...qualche giorno fa ho parlato con il mio medico di fuducia e mi ha rassicurato sul fatto che al profilattico è molto difficile che ci sia un piccolissimo buco,mi ha anche spiegato che l'hiv è una malttia da non sottovalutare assolutamente e nello stasso tempo non è così facile da prendere.Mi ha consigliato di fare subito un test hiv(che ho gia fatto)e un altro test di quelli che cercano il virus e non gli anticorpi a 30 giorni e 50,e mi ha consigliato di fare anche delle sedute dalla psicologa per cercare di superare questa mie paure...dopodichè se tutto è nella norma posso rilassarmi e stare più attento per il futuro...secondo lei questi test,in questo ordine vanno bene?attendo una vostra risposta...un saluto

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni ricevute sono condivisibili.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 260XXX

Salve Dottore,torno a scriverle per chiederle un informazione.Sono passati 35 giorni da quel rapporto avuto,oggi sono andato in un laboratorio analisi per fare il secondo test hiv...se,e speriamo,sia negativo, posso tranquillizzarmi un po?quanta attendibilità ha il test dopo 35 giorni?la dottoressa mi ha detto che il test che mi verrà fatto è un normale test hiv con ricerca degli anticorpi però non so di che generazione è...Attendo una sua risposta,un saluto,e le auguro una buona giornata...

[#5] dopo  
Utente 260XXX

Salve Dottore,come descritto nella precedente domanda, ho eseguito un test hiv a 35 giorni da quel rapporto;ho ritirato il referto e fortunatamente è risultato negativo.Sul referto c'era scritto test hiv 1-2 anticorpi(screening)negativo.Volevo chiederle : con questo test posso stare tranquillo?...Poi in data odierna mi sono recato presso un laboratorio di analisi(biologia molecolare)ed ho effettuato un esame hiv 1-2 anticorpi + hiv 1-2 antigene p24...vorrei chiederle se a distanza di 40 giorni con un risultato negativo potrò stare tranquillo...Poi volevo chiederle:è vero che ormai da anni non si assiste più a sierocoversioni oltre i 30 giorni?La ringrazio per l'attenzione,attendo una sua risposta,le auguro una buona giornata.

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

avendo utilizzato test diagnostici di ultima generazione, la diagnosi viene fatta prima ed un test negativo a 40 giorni è sicuramente negativo, se lei naturalmente non ha più vissuto situazioni a rischio.

Risenta ora il suo medico di fiducia.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 260XXX

La ringrazio molto Dottore per la sua risposta.
Ho ritirato il test a 40 giorni,sul referto c'è scritto:HIV 1-2 anticorpi assenti; HIV 1-2 antigene p24 assenti.
Chiamando in ospedale però un dottoressa mi ha detto che i test fatti in laboratorio non sono per niente affidabili...può essere vero?
Poi volevo fare un ultimo test a 60 giorni per la ricerca degli anticorpi.Con questo ultimo test potrò chiudere definitivamente la faccenda?
Anche se sono sicuro di aver preso le giuste precauzioni per quel rapporto.
La ringrazio per la disponibilità.
Attendo risposta.
Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

se una "dottoressa" le ha detto che i test, già da lei fatti, in quel laboratorio non sono per niente affidabili, mi raccomando cambi struttura al prossimo controllo ematochimico.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 260XXX

La dottoressa non si riferiva in particolare a quel laboratorio, ma a tutti i laboratori privati in generale.
E questo mi ha un po preoccupato.
Può essere veritiero questo?
Le chiedo anche se con un test anticorpi a 60 giorni posso chiudere la questione.
Cordiali saluti.
La ringrazio per la disponibilità.
Attendo risposta.

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

anche un test di ultima generazione fatto in laboratorio, privato o pubblico, attendibile e fidato, a 30-40 giorni dal supposto rapporto a rischio "chiude la questione".

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 260XXX

La ringrazio per la consulenza.La informerò dell'esito dell'esame fatto a 60 giorni.
Cordiali saluti.
Grazie di nuovo

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#13] dopo  
Utente 260XXX

Salve Dottore.
Le scrivo per informarla del fatto che a distanza di 90 giorni mi sono recato presso un laboratorio analisi della mia città, con più di 30 anni di esperienza, all'interno del quale ho letto parecchie certificazioni in immunologia.Ho effettuato un test hiv, sul referto c'è scritto:test hiv immunoenzimatico elfa anticorpi 1-2 assenti...e vicino ci sono i vari range di riferimento.
Chiedevo: con questo test potrò stare finalmente tranquillo?O mi devo recare presso un ospedale per fare il test?
La ringrazio per l'attenzione.Attendo risposta.
Cordiali saluti

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se laboratorio di analisi autorizzato e noto, dovrebbe stare tranquillo.

Chieda anche informazioni al suo medico di fiducia.

Cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 260XXX

La ringrazio Dottore per la disponibilità.
Saluti