Utente 626XXX
Salve a tutto lo staff,
anzitutto scusate il mio italiano sono una straniera.
Un settimana fa mi è stata diagnosticata un infezione Chlamydia Tracomatis con Analisi:
- Il tampone vaginale tutto negativo ma con
- Analisi del sangue : Cl tracomatis Igg < 9 Cl tracomatis Iga < 9 Cl tracomatis Igm 15.6
Domande:
1° come mai il tampone era neg invece le AC.anti clamydia trac.igg è pos?
2° cosa significa IGG neg. IGA neg. ma il IGM pos.?
3° vorrei un consiglio per mio marito che ha problèmi con le antibiotici ( gli causano degli irruzioni cutanea e diarree acute) il mio dottore mi ha dato Monocin100ng 1 capsula al dì per 3 settimane sia per me che per lui ma per mio marito tre settimane di antibiotico sono troppe (sul momento ho dimenticato di porre il problema a mio dott.)
4° E se c’é fossi un cura con ovuli per me? per potere diminuire anche per me il tempo della cura
5° Quanto tempo devo aspettare per riprovare da capo ad avere un bambino?
6° La cura cambia secondo quanto è vecchia l’infezione?
7° vorrei chiedere se c’è qualche cura omeopatica per evitare una ricaduta?
Scusate le troppe domande Grazie in anticipo ad ogni uno di voi .

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente le consiglio di farsi seguire bene dal suo medico o da un dermatologo venereologo. La malattia che ha contratto è totalmente curabile ma va seguita bene, poichè altrimenti può avere conseguenze(sterilità , artrite etc). La presenza degli anticorpi indica che lei ha avuto l'infezione e quindi deve essere trattata. Vi sono anche regimi terapeutici più brevi.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 626XXX

Gentile Dott. Masala,
Grazie mille per la risposta,Devo dirle che io non sapevo delle conseguenze di questa infezione non sapevo nemmeno di averla e Purtroppo sto già avvertendo problemi di artrite ai piedi alle mani e a diversi articolazioni si pur in mode lieve però il fastidio c’è soprattutto il mattino. Spero che non sia troppo tardi, comunque senza sapere il legame tra queste due patologie, avevo già prenotato una visita da un reumatologo (va bene reumatologo per questo problema?)
Io mi chiedo perché nessun medico mi ha ordinato un analisi della ricerca della Clamydia (mi avevano visitato in tanti) 2 anni quando fa ho avuto una gravidanza extra uterina, adesso ho fatto le analisi solo perché dovevo fare una sonosalpigografia se non sarei rimasta con la mia clamydia per chi sa quanto tempo.
E puoi volevo chiedere anche, se centra qualche cosa la clamydia con la circolazione del sengue? Perché la notte soffro di formicolio alle membra sia inferiore che superiore e qualche volte anche di giorno quando sto ferma per un po’ di tempo. Non sarà mica la vascolite ?
grazie mille per la disponibilità

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Farsi seguire anche dal reumatologo è un'ottima idea. Nella fase acuta di un reumatismo reattivo ci può essere anche una vasculite, ma è molto raro nel m. di Reiter, più spesso capitano fenomeni di Raynaud che sono comunque benigni. Riferisca il tutto al collega.
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 626XXX

Grazie mille per la disponibilità, riferirò tutto a suo collega e la terrò accorrente dopo la visita.
Grazie ancora

[#5] dopo  
Utente 626XXX

Gentile Dott. Masala,

Salve, eccomi dopo la visita dalla sua collega reumatologa, allora la Dott.ssa mi ha detto di stare tranquilla perché non ho nessun artrite ne quella reattiva ne AR. Non mi ha dato nessun medicinale, mi ha semplicemente chiesto di seguire la cura del ginecologo (Monocin100ng 1 capsula al dì per 3 settimane).
Secondo lei mi fermo qui e vedo dopo la cura cosa succede o indago ancora più a fonde il perché di questi disturbi (mal alle articolazione e formicolio alle membra).

Grazie in anticipo.

[#6] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Mi affiderei ai colleghi che l'hanno visitata.
Marcello Masala MD

[#7] dopo  
Utente 626XXX

Salve a tutto lo staff,
scusate ancora il mio italiano,
dopo un mese e mezzo(24gg di antibiotico minocin e16gg di pausa per vedere l’effetto) è giunto il momento di farmi il controllo ma quando sono andata dalla mia dottoressa di mutua, lei non sapeva che controllo farmi fare, perché il tampone vaginale era già negativo quando l’ho fatto e per la ricerca delle anticorpi, ha detto che le anticorpi impiegano un sacco di tempo per annullarsi a questo punto: cosa mi conviene fare? grazie in anticipo

[#8] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Affidarsi ad un dermatologo è la cosa migliore.
Marcello Masala MD

[#9] dopo  
Utente 626XXX

grazie