Utente 481XXX
gentili dott. non so se questa sia la sezione giusta per porre il mio quesito...volevo sapere se esiste una forma "lieve" del virus dell'herpes zoster che non da sfogo cutaneo ma che da solamente dolori nella regione del nervo colpita e un forte senso di spossatezza e affaticamento. se esiste questa forma volevo sapere quali esami sono utili per diagnosticarla visto che non è possibile vedere lo sfogo cutaneo. grazie mille dell'attenzione.
saluti.
G.F.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Vi sonoi malattie herpetiche come le neuriti in cui si ha un forte dolore neuropatico senza l'efflorescenza cutanea. La diagnosi si può fare con la sierologia e la biologia molecolare. In genere di infezione herpetica si occupano i dermatologi, gli infettivologi e nel caso citato anche i neurologi.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 481XXX

grazie mille della risposta Dott. masala.

[#3] dopo  
Utente 481XXX

scusate se aprofitto ancora della vostra gentilezza, volevo sapere se è possibile che l'herpes zoster sfoghi in punti diversi dalla zona in cui si ha il dolore e volevo sapere se herpes 1 e 2 sono la stessa cosa del zoster. con gli esami del sangue per herpes 1 e 2 si diagnostica anche il zoster. grazie.
saluti.
G.F.

[#4] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
I virus che cita sono virus diversi sebbene tutti appartenenti alla famiglia Herpes virus. Danno malattie diverse. La diagnosi dell'herpes è sempre in prima istanza basata sull'ispezione della lesione ed appartiene ai colleghi dermatologi. Riguardo le forme non cutanee o mucose, quali le neuriti, l'encefaliti etc, sono di competenza infettivologica e neurologica e seguono tutt'altri percorsi diagnostici.
Marcello Masala MD

[#5] dopo  
Utente 481XXX

la ringrazio ancora!

[#6] dopo  
Utente 481XXX

quali sono i sintomi dell'herpes 1 e 2?

[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Di norma sono virus che danno patologia cutanea o mucosa. Vi sono anche localizzazioni profonde e viscerali negli immunodepressi e raramente negli immunocompetenti.
Marcello Masala MD

[#8] dopo  
Utente 481XXX

dott. Marcello Masala, grazie delle risposte, io chiedo tutte queste informazioni sull'herpes perchè da 5 mesi sofro di uno strano dolore al fianco destro, a volte sembra di tipo viescerale, a volte sembrano pizzicotti sulla pelle, o senso di fuoco.. diciamo che il dolore parte dalle ultime costole dietro, passa davanti seguendo l'ultima costola e arriva all'icnirca alle ossa del bacino zona appendica (non so se sono stato chiaro.) il dolore è continuo. non passa mai, si attenua solo per qualche giorno per poi ripresentarsi molto forte. il dolore diciamo che lo sopporto ma ciò che mi spaventa e che da quando mi è venuto avverto un forte senso di spossatezza e affaticamento. non mi sento piu in forze. sotto la guida del mio medico ho sentito piu volte vari specialisti i quali hanno escluso malatie in corso (ho sentito chirurgo, neurologo, gastroenterologo, endocrinologo) ho effetuato esami di sange tipo funzionalità epatica e renale, ecogragia addome ecc ecc...emocromo...ecc.. tutti gli esami nella norma ma io continuavo a star male. mi è stata fata anke dal neurologo una diagnosi di "somatizzazioni" ke mi ha portato da uno psicologo il quale mi ha consigliato di indagare meglio perkè secondo lei era una diagnosi da ultima spiaggia. e cosi mi sono rivolto nuovamente dal chirurgo ke mi stava seguendo (io credevo fossero dolori viscerali) e mi ha detto ke potrebbe trattarsi di herpes. e mi ha prescritto esami del sangue per herpes 1, 2 e mononucleosi. sia chiaro ke non ho sfogo cutaneo e non ho mai avuto febre o altri sintomi. solo dolore e forte spossateza. volevo sapere se questa sintomatologia rientra in una infezione da herpes o se è troppo vaga per essere herpes. e inoltr volevo sapere se può essere zoster. lunedi ritiro i referti. grazie dell'attenzione.. a presto

[#9] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente vi sono vari virus che posso essere incolpati di neuriti periferiche oltre gli Herpes virus già citati. Quello che non è tipico nel suo caso è la distribuzione, che è sempre dermatomerica, cioè segue il percorso di una fibra nervosa che ha subito il danno. Da un punto di vista infettivo può fare la sierologia per i vari virus neurotropi.
Marcello Masala MD